Video Remakes. Quarto appuntamento della rassegna di video arte

Video Remakes. Quarto appuntamento della rassegna di video arte

Titolo

Video Remakes. Quarto appuntamento della rassegna di video arte

Inaugura

Lunedì, 16 Dicembre, 2013 - 18:30

A cura di

Carlo Montanaro, Elisabetta Di Sopra, Aurora Fonda

Artisti partecipanti

BridA; Emile Cohl; Gary Hill

Presso

A plus A Centro Espositivo Sloveno
San Marco 3073, Venezia

Comunicato Stampa

A plus A Centro Espositivo Sloveno di Venezia in collaborazione con l’Archivio Carlo Montanaro presenta

Video Remakes

Cinque incontri dedicati alla video arte: dai precursori agli autori più contemporanei, coordinati da Carlo Montanaro ed Elisabetta Di Sopra.

 

Quarto appuntamento: lunedì 16 dicembre 2013 alle ore 18.30 con la presentazione delle opere video del collettivo BridA, di Gary Hill e di Émile Cohl.

 

Dopo il terzo appuntamento, alle ore 18.30 presso A plus A Centro Espositivo Sloveno segue il quarto incontro della rassegna Video Remakes, la serie di incontri dedicati alla video arte organizzati da A plus A Centro Espositivo Sloveno e dall’Archivio Carlo Montanaro, che si svolgeranno tra ottobre e dicembre 2013. L’iniziativa è finanziata con i fondi per le attività studentesche dell'Università CaFoscari.

Nel corso del quarto appuntamento, Carlo Montanaro e Aurora Fonda proporranno una riflessione sulla relazione tra l’animazione e la video arte, partendo come di consueto ormai in Video Remakes, proprio dalla riscoperta dei padri del cinema. Durante la serata sarà proposto il cortometraggio Les Beaux Arts Misterieux del 1910 di Émile Cohl, disegnatore satirico e ideatore del primo corto d’animazione della storia (Fantasmagorie, 1908). Questo primo esempio di animazione sarà confrontato con il lavoro di Gary Hill, artista americano pioniere nella ricerca sulle interazioni tra le tecnologie video, il suono e l’uso del linguaggio. Di Gary Hill, sarà presentata l’opera Picture Story del 1979, in cui l’immagine si intreccia con le parole cadenzate dall’artista e con le fonti scritte, creando un ironico corto circuito linguistico tra suono, immagine e linguaggio, che coinvolge attivamente lo spettatore.

L’ultimo confronto proposto da Carlo Montanaro e da Aurora Fonda è dedicato ai giorni nostri attraverso l’opera del collettivo artistico sloveno BridA, composto dagli artisti Sendi Mango, Jurij Pavlica e Tom Kerševan e formatosi a Venezia a metà anni Novanta, durante gli studi dei tre componenti all’Accademia di Belle Arti. I tre video NanoPILL, the Nose e NanoBug che saranno proposti durante la serata fanno parte di un progetto europeo più ampio chiamato “Time for Nano”, in cui il collettivo BridA ha realizzato dei video animati attraverso la tecnica dello Stop-Motion. Nei tre video scelti per l’occasione, i BridA lavorano e giocano con l’animazione e il video, costruendo delle piccole favole animate 2.0, il cui epilogo spesso ironico, prelude a un significato più profondo e mirato a sensibilizzare i giovani utenti del web sull’uso delle nanotecnologie in vari campi della quotidianità.

Biografia
BridA – Tom Kerševan, Jurij Pavlica, Sendi Mango

Gruppo formatosi nel 1996 quando i componenti: Tom Kerševan, Jurij Pavlica, Sendi Mango frequentavano ancora l’Accademia delle Belle Arti di Venezia. L’essere un collettivo di artisti è il motore alla base del loro lavoro che cerca di sviluppare dei processi di integrazione  e di relazione artistica nell’ambito delle arti contemporanee. Attività che si fonda sul principio di collaborazione artistica e di lavoro di squadra in progetti di ricerca e realizzato assieme a vari altri artisti, professionisti. Li contraddistingue una grande attività svolta nel loro luogo di origine (Nova Gorica) in relazione alle diverse realtà nazionali ed estere, come istituti di ricerca e università, residenze per artisti, con cui i BridA hanno saputo instaurare una fitta rete di rapporti presentando con successo i risultati della loro ricerca.

Fra le recenti esposizioni: Aprile 2008; residenza ed esposizione presso la Fondazione Antonio Ratti, Como, Luglio 2008; MODUX 3.4, multimedia installation, Ars Electronica, Lentos Art Museum Linz, Settembre 2008; Public Improvisation, Fabbrica del vapore, Milano, Dicembre 2008. BridA—traces visualised, Kunsttempel, Kassel, Germany ottobre 2009. Trackeds, Preview Berlin — The Emerging Art Fair, Berlin, Germanysettembre 2009. 28th Biennial of Graphic Arts, MGLC, Ljubljana, Slovenia settembre 2009. U3—6th Triennial of Contemporary Art in Slovenia: An Idea for Living. Realism and Reality in Contemporary Art in Slovenia. Museum of Modern Art, Ljubljana, Slovenia , settembre 2010. Free port of art, contemporary art group show, Trieste, Italy (part of Venice bennial) Settembre 2011. Giustizia tra arte e letteratura, Basilica di Santa Maria Maggiore, Bergamo, Italy Settembre 2012. Urban traces, Firenze, Vivaio del malcantonce, Trackeds Firenze, giugno 2013. Hub@tate,workshops at Tate st.Ives Ottobre 2013.

La rassegna Video Remakes vedrà protagoniste le opere di alcuni dei pionieri di questa espressione artistica fino agli autori delle opere più contemporanee conservate nella collezione dell’Archivio Carlo Montanaro, nato negli anni Sessanta con l'intento di raccogliere materiali di documentazione sulla storia del cinematografo, con particolare attenzione allo sviluppo tecnico-linguistico, alle opere dell'avanguardia e al cinema d'animazione e contiene copie di "pubblico dominio" di film a passo ridotto (in prevalenza super8 e 16 mm). Per affido degli eredi, l’Archivio conserva e gestisce il Fondo Francesco Pasinetti che contiene quanto è sopravvissuto dell'attività fotografica del grande regista e studioso veneziano scomparso nell'immediato dopoguerra.

 

Per maggiori informazioni:

A plus A Centro Espositivo Sloveno

San Marco 3073, Venezia

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 547 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)