Ut pictura poësis - mostra personale di Giovanna La Falce a cura di Massimiliano Bisazza

Ut pictura poësis - mostra personale di Giovanna La Falce a cura di Massimiliano Bisazza

Titolo

Ut pictura poësis - mostra personale di Giovanna La Falce a cura di Massimiliano Bisazza

Inaugura

Mercoledì, 28 Gennaio, 2015 - 18:30

A cura di

Massimiliano Bisazza

Artisti partecipanti

Giovanna La Falce

Presso

Galleria d'Arte Contemporanea STATUTO13
Via Statuto 13, Milano Brera District, citofono 302, corte interna

Comunicato Stampa

 

Comunicato Stampa

 

Ut pictura poësis

 

Mostra personale di pittura e fotografia di:

 

Giovanna La Falce

 

A cura di Massimiliano Bisazza

 

       -Opening:  28 gennaio 2015 dalle h 18,30 alle h 21,00

In mostra fino al 10 febbraio 2015 mattino

 

Presso: Galleria d’Arte Contemporanea Statuto13

Via Statuto, 13 (corte int.) – 20121 Milano

 

Apertura al pubblico: dalle h 11 alle h 19 dal martedì al sabato

 

Un quadro è come la poesia”.

 

L’arte di Giovanna La Falce è sicuramente innovativa ma questo nuovo progetto artistico lo trovo senza dubbio poetico.

 

Gli antichi sostenevano che esiste un tipo di pittura che piace maggiormente se vista da vicino, e un'altra che piace solamente se guardata da lontano, o riosservata una seconda volta, o analizzata con un occhio critico, come avviene per la poesia.

 

I quadri e le fotografie - la commistione di tecniche è un elemento portante che appalesa una moltitudine di contenuti e di intenti - di Giovanna La Falce sono poesia dunque, ci narrano storie di bellezza, di danza e movimento dove i corpi eterei, sono evidenziati riccamente nel chiaro scuro dei bianchi e dei neri o nelle tonalità di mezzo che sono portavoce delle ombre del tempo e dello scorrere degli attimi evidenziati dall’intensità di un’emozione.

 

L’attenzione verso la sinuosità insita nel corpo femminile è vincente e palpabile nelle opere di Giovanna La Falce. E’ sicuramente presente una ricerca diretta alla scultura, verso ciò che è statutario, maestoso e plastico ma allo stesso tempo morbido, flessuoso, sensuale.

 

Le architetture rappresentate nelle opere dell’artista La Falce sono principalmente di tre tipologie: due differenti templi indiani e il soffitto del Padiglione presso i Giardini della biennale di Venezia e l’intento concettuale è quello di unire l’antico al moderno, il sacro al profano.

 

Le silhouettes danzano vorticosamente, si aprono al mondo o si chiudono nel proprio dolore, si librano all’interno di luoghi ameni, archeologie industriali, dove convergono angoli bui e spazi intrisi di luce che combattono tra loro.

 

Un ritorno alle origini, così definisce i suoi lavori, l’artista che esprime la bellezza non fine a se stessa ma come filosofia di vita positiva, con un anelito di passione.

 

 

 

 

 

Per informazioni:

 

Cell. +39 347 2265227

info@statuto13.it

www.statuto13.it

www.facebook.com/statuto13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 591 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)