Un Quinto Corpo

Un Quinto Corpo

Titolo

Un Quinto Corpo

Inaugura

Giovedì, 8 Ottobre, 2015 - 19:30

A cura di

Lori Adragna

Artisti partecipanti

Ginevra Napoleoni & Massimiliano Siccardi

Presso

Mondriansuite Gallery
via dei Piceni 43, Roma

Comunicato Stampa

Da giovedì 8 ottobre a sabato 10 ottobre 2015 alle ore 19.30 e alle ore 21.00 presso la Mondriansuite Gallery avrà luogo la live performance dal titolo “Un Quinto Corpo” di Ginevra Napoleoni & Massimiliano Siccardi. L'evento fa parte della rassegna “DUENDE//l’oscura energia dei corpi”, ideata e curata da Lori Adragna, che metterà in scena tra settembre e ottobre le opere e le azioni performative di: Tiziana Cera Rosco Francesca Romana Pinzari  -  Ginevra Napoleoni & Massimiliano Siccardi. Accomunati dall'insopprimibile bisogno di spingersi oltre i confini di sé, i 4 artisti/performer esprimono le proprie interiorità attraverso molteplici media: dalla poesia alla danza, dalla fotografia alla videoarte, dall'installazione alla pittura, utilizzando il corpo -vissuto come luogo di sperimentazione- per stabilire un ponte elettrico con lo spettatore. È in loro quell’ineffabile oscura energia che si risveglia nell'inconscio nel momento creativo: il lorchiano duende*. Quel carisma che “ha bisogno dei cinque sensi e di abitare nel sangue - quel fluido inafferrabile, quintessenza dell'arte che scaturisce dalle profondità telluriche, attraversa il corpo e dal corpo promana - respingendo le geometrie apprese, rompendo gli stili*. Ecco allora che l'arte, oltre le qualità materiali, si fa emozione, visione condivisa, presenza che impregna lo spazio, fa vibrare l'aria, fagocita i sensi determinando una sorta di rivelazione e di sovvertimento, uno stato di sospensione e di assoluto.

Dove vai , pellegrino, senza il Cammino? Vado fuori.
Dove vai, pellegrino, nel Cammino? Vado lontano.
Dove vai, pellegrino, con il Cammino? Vado dentro.
(Dal Cammino di Santiago de Compostela)

La performance “Un Quinto Corpo” nasce dalla necessità di sondare le reazioni dei corpi sottoposti a condizioni di disequilibrio fisico-emotivo. Il performer, sospinto in uno stato ancestrale di coscienza, prende possesso della sua troppa nudità e ripercorre la sua nascita e la sua morte per raggiungere una resurrezione creativa dal significato profondamente mistico. La divisione in scomparti (stanze) attraversa quattro fasi in un ritmo quaternario che conduce l’osservatore a compiere un percorso sensoriale simile alle raffigurazioni simboliche dei mandala. L'azione del performer, avviene all'interno di un parallelepipedo sui cui lati vengono proiettate le immagini. La virtualità della proiezione rimanda alla persona ripresa in modo tale che, chi guarda, provi “l'illusione emotiva” di essere presente in modo attivo all'evoluzione del suo percorso interiore. Il corpo del performer, intrappolato all'interno del parallelepipedo, si manifesterà interferendo con la visione su di un piano di finzione-realtà mai davvero svelato. Il quinto corpo attivo insieme ai corpi degli stessi osservatori danno compimento all’opera. Performance come linguaggio scritto della realtà pari all'importanza che ha assunto dalla lingua orale a quella scritta. Azione come uno dei principali linguaggi umani.
Ola Cavagna.

La performance sarà accompagnata dall'installazione audio live “Membrane” del musicista Luca Longobardi.
“Membrane” è l'insieme di suoni scelti come punti di vista da osservare, singole linee che si mescolano nell’ambiente e attraverso lo spazio, si spogliano della crudezza della testimonianza sonora. L’aria diventa così un sottile rivestimento, una bolla che raccoglie gli input compositivi e li separa dalla fonte con cui regola, allo stesso tempo, indistricabili scambi.

 

Ginevra Napoleoni: Artista. Studia pittura e scultura fin da bambina. A diciotto anni fugge da Roma e per oltre un anno frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia dove si appassiona ai linguaggi video e multimediali. Grazie all’incontro con il filosofo A. Di Chiara si avvicina allo studio dell’Estetica e della Filosofia dell’Arte. Decide di collaborare con l’Accademia Estetica Internazionale di Rapallo. In questi anni ha l’occasione di conoscere e frequentare i più importanti pensatori italiani del nostro tempo. Qui, scopre per la prima volta il teatro ed inizia la sua sperimentazione video sulla scena firmando le video scenografie di numerose piece teatrali. I suoi primi lavori video vengono esposti all’Ateneo Veneto in collaborazione con l’Universita Ca’ Foscari di Venezia. Tornata a Roma prosegue sia la sua formazione di video artista che la sua ricerca visiva nel teatro. Dall’incontro con l’artista M. Siccardi, nasce una collaborazione artistica e professionale che da vita ad un’intensa sperimentazione creativa incentrata sulla visionarietà dell’in-conoscibile umano attraverso l’uso dei linguaggi multimediali, dello spazio, del segno e del corpo. La ricerca di G. Napoleoni nasce dall'esigenza di indagare e letteralmente sviscerare ciò che vive nelle profondità celate della natura umana, lacerata sin dall'origine da un dualismo di tenebra e luce eternamente in lotta seppur intrecciate in un vincolo tanto antico e originario quanto il sorgere di tale opposizione. Lo sforzo di narrare questo emergere del conscio dall'inconscio o della luce dalle tenebre ha condizionato la scelta di lavorare unendo l'immagine video o il virtuale, con il corpo vivo, il segno materico, cercando una sintesi narrativa. Dal 2012 è artista residente presso Carrieres de Lumieres in Francia, per la società Culture Espaces. Attualmente è impegnata in performances in Italia e all'estero, tra cui videoinstallazioni a New York, Parigi, Lipsia e Roma .

 

Massimiliano Siccardi: Artista. Studia il corpo e con il corpo fin da bambino. Ancora molto giovane si appassiona alla fotografia che coltiva di nascosto, tra una lezione di danza e l’altra. A venti anni si forma alla London School of Contemporary Dance di Londra. Nel 1990 si allontana temporaneamente dalla sua esperienza come danzatore per seguire il suo percorso visionario nel mondo della fotografia e della videoarte. In quegli anni sperimenta nella danza nuovi linguaggi visivi e multimediali che lo portano a collaborare con numerosi coreografi europei. Dal 1995 inizia una lunga collaborazione artistica con L. Martorana, coreografa e danzatrice. Dalla loro ricerca tra movimento danzato e videoarte nascono importanti spettacoli prodotti sia in Italia che all’estero. Nel 1998 in occasione del Festival Internazionale di Multivisione incontra il videoartista G. Iannuzzi con il quale tutt’ora collabora alla realizzazione di spettacoli immersivi in Francia e in Europa. Per anni compie la sua ricerca artistica nel teatro, nella moda, firma numerose video installazioni. Dal 2010 con il musicista Luca longobardi indaga le relazioni profonde tra la composizione musicale e quella visiva. Dall’incontro con l’artista G. Napoleoni, nasce una collaborazione artistica e professionale che da vita ad un’intensa sperimentazione creativa incentrata sulla visionarietà dell’in-conoscibile umano attraverso l’uso dei linguaggi multimediali, dello spazio, del segno e del corpo. Dai suoi lunghi viaggi sono nate alcune mostre fotografiche che osservano l’umanità con occhi di chi sa bene del corpo e dello sguardo ma ha ancora tutto da scoprire su ciò che si cela, in una visionarietà di rara poesia. Nel 2012 vince il prestigioso Premio Internazionale “Romaindanza” come riconoscimento del suo talento nel lavoro visuale nel teatro di danza. E’ artista residente presso la Carrieres de Lumieres dove insieme a G. Iannuzzi, R. Gatto e G. Napoleoni firma la messa in scena di spettacoli immersivi e video installazioni. Attualmente è impegnato in varie opere di performances e videoinstallazioni in Italia e all'estero, tra cui progetti a New York, Berlino, Lipsia e Roma.

 

SCHEDA INFO
Un Quinto Corpo
di  Ginevra Napoleoni & Massimiliano Siccardi                                                                                                                                                                                                                         Opening  giovedi 8 ottobre 2015 
Luogo: Mondriansuite Gallery, Via Dei Piceni, 43 (San Lorenzo) Roma
Orario performance: 19.30 e 21.00  (potranno assistere alla performance solo 20 persone a volta)                                                                                                                                 Orario galleria: di mattina e festivi su appuntamento (Caterina Assunti +393334338041);  pomeriggio 16.00 -19.00    
Ideazione e Curatela: Lori Adragna
Direzione: Klaus  Mondrian                                                                                                                                                                                               Organizzazione: Luciano Fabale                                                                                                                                                                                                                Ufficio Stampa: ComunicaDesidera /Roberta Melasecca roberta.melasecca@gmail.com  349.4945612
*duende = demone
*Federico Garcia Lorca, nella sua Teoria y juego del cante jondo

 

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 503 visitatori collegati.

Inaugurano Oggi

Occhi chiusi Mente aperta

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di: Ca' di Fra' - Milano
Con: Angelo Verga
Presso: Ca' di Fra' - Milano

Informazioni su 'Caterina Assunti'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)