Un lungo viaggio. Le crete di Marcello Aversa tra i tappeti della collezione Armani - Binecchio

Un lungo viaggio. Le crete di Marcello Aversa tra i tappeti della collezione Armani - Binecchio

Titolo

Un lungo viaggio. Le crete di Marcello Aversa tra i tappeti della collezione Armani - Binecchio

Inaugura

Sabato, 14 Dicembre, 2013 - 18:00

Artisti partecipanti

Marcello Aversa

Presso

Biffi Arte
Via Chiapponi 39, piacenza

Comunicato Stampa

Vi è un livello raggiunto il quale l’artigianato diviene inequivocabilmente arte, addirittura magia. E’ questo il mood che si respirerà dal 14 dicembre al 19 gennaio nella ‘Galleria Biffi Arte’ di Piacenza in occasione dell’esposizione dei presepi in miniatura del maestro campano Marcello Aversa.

La mostra, “Un lungo viaggio. Dalla creazione dell’uomo all’uomo che crea con la terra” che sarà inaugurata sabato 14 dicembre alle ore 18, rappresenta l’ultima tappa di un itinerario che, partito da Sorrento, attraversa l’Umbria, sosta a Penna in Teverina in provincia di Terni ed  approda a Piacenza nelle sale della Galleria Biffi Arte, storico marchio della tradizione gastronomica milanese da sempre orientato all’innovazione e alla sperimentazione del gusto.

Quella stessa innovazione culturale che appunto si ritrova nelle opere di Marcello Aversa, salernitano, autodidatta, vincitore per cinque anni consecutivi del ‘Premio Natale’ che, appassionato all’arte dei presepi settecenteschi partenopei fin dagli anni Ottanta, ne è diventato in breve tempo uno dei maestri più noti e originali.

Segnata da approfondimenti e studi, caratterizzata da un linguaggio ricercato che tuttavia non rinuncia alla freschezza popolare, la sua vena artistica è sfociata in un’arte presepiale assolutamente singolare. Creata ed interpretata in dimensioni tanto piccole da poterle racchiudere in una mano, rifinite spesso con uno spillo usato al posto della stecca, la sua cifra stilistica e distintiva è diventa infatti  la miniatura.

Scene sacre di dimensioni incredibili dagli 8 mm sino ad un massimo di 10 cm catturano lo sguardo dello spettatore e lo commuovono con il minuzioso, svariato popolo delle figure tipiche, plasmate da monoblocchi in terracotta rigorosamente lasciati al loro colore naturale, perché, spiega l’artista salernitano “continuo a creare senza colori perché mi è rimasto nel cuore e nella mente il colore dei mattoni della mia infanzia e della mia terra. Credo che, con i colori, non mi ritroverei nelle mie origini. Che amo.”

Le stupefacenti opere, che saranno anche protagoniste degli spot televisivi Biffi in programmazione nel periodo delle feste natalizie, saranno accompagnate ed esaltate dall’opulenta bellezza degli antichi tappeti della collezione di Achille Armani e Alberto Binecchio, titolari della Galleria Malair a Piacenza. La loro raccolta conta innumerevoli pezzi, molti dei quali del diciannovesimo secolo, prevalentemente persiani, e alcuni provenienti dalle manifatture più preziose della Francia, della Turchia, del Marocco e del Caucaso, con una predilezione per i tappeti nomadi, cioè quelli creati non seguendo uno schema prestabilito ma ‘di getto e d’istinto’.

Il catalogo della mostra,  di Marcello Aversa, Achille Armani e Alberto Binecchio, è disponibile presso la Galleria Biffi Arte.

 

“Un lungo viaggio. Le crete di Marcello Aversa tra i tappeti della collezione Armani - Binecchio”

Presentazione e testo di Giovanni Gazzaneo

 

Biffi Arte

14 dicembre 2013 | 19 gennaio 2014

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 595 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)