Un attimo fermo

Un attimo fermo

Titolo

Un attimo fermo

Inaugura

Venerdì, 20 Dicembre, 2013 - 18:00

A cura di

Anna Soricaro

Artisti partecipanti

Renato Giorgio

Presso

Centro Culturale Zerouno
via Indipendenza, 27

Comunicato Stampa

Un tocco spedito è protagonista inaspettato di ogni opera atto a delineare paesaggi mai perfettamente chiari resi dalla sottigliezza di una visione raffinata che affida forza alle immagini e sicurezza al tocco d’arte. Renato Giorgio ha un’espressione artistica singolare e del tutto personale, un approccio che nasce con la grafite e diviene materia nel tempo, consapevole del mutare delle cose per effetto dello scorrere del tempo. Danzano su tela quelle mani chiuse in uno studio appartato cercando ogni espediente per dire di paesaggi interiori che divengono sfogo artistico di grande impatto. Nel continuo proliferare contemporaneo in cui tutto diviene arte con facilità, in una dimensione artistica in cui bastano graffi e segni di colore per gridare a grandi capolavori, ci si ferma a comprendere come senza l’espressione figurata concreta, la grande arte sa rivelare forme rare e nascoste anche all’osservatore meno attento e lascia l’intenditore alla scoperta dei dettagli. Prima tanti cieli blu o neri in una Murgia sempre tratteggiata  rapidamente poi il tempo e gli eventi lo hanno avvicinato al piccolo formato dalle sagome quasi infantili,  poi giunge il rosa per  inquadrare tramonti piacevoli ed è lì che la sua arte ha cominciato a diventare più attenta, meno improvvisata e più ricercata. Poi ancora un attimo fermo e arriva l’evoluzione di un primordiale giovanile collagement fatto però di campiture geometriche di colore, ma non solo, nello sprazzo di un comune attimo di relax emerge anche la luna, perfettamente bianca nell’espressione oscura della notte, ma la destrezza imponente sta in quei cartoncini bristol in cui lui da sempre si ritrova e si diverte, dove i colori sono intensi e le forme geometrie avulse dai soliti contesti e l’animo si sfoga e si appaga in sottili tratti.

Quante mutazioni, quante emozioni in questo tempo artistico che fortunatamente corre poichè se solo riuscisse a fermare l’artista un attimo in più sarebbe tutt’altro che arte!

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 656 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)