Tecnologia ed ecosostenibilità: i temi della settima edizione della Rio+Design

Tecnologia ed ecosostenibilità: i temi della settima edizione della Rio+Design

Titolo

Tecnologia ed ecosostenibilità: i temi della settima edizione della Rio+Design

Inaugura

Martedì, 14 Aprile, 2015 - 10:00

A cura di

Governo dello Stato di Rio de Janeiro e Consiglio di Design di Rio de Janeiro

Artisti partecipanti

Ana Berredo, Arte Coletiva, Atelier Schiper, Denise Queiroz, Diago Daloz, Flavia Amoedo, Iriana Tortori, Livia Canuto, Marzio Fiorini, Mater, Monica Pondé, Leo Eyer, Zanini de Zanine, Guto Indio da Costa, Nely Mazzora, Odara, Pontos de Joalheria, Reinisch&Gava, Vanessa Robert, DWISS, Fantastico Studio, André Marques, Angela Carvalho/Design Consciente, Estudio Baoba', Bold, Bolei, Caburé Studio, Doppel, Em2Design, Lattogg, O Ebanista, O Formigueiro, Rodrigo Calixto, Teze, Think Big, Studio Zanini, Bruno Jahara, Monica Carvalho, P.o.int, Terravixta, NEXT-Puc.

Presso

Opificio 31
Via Tortona 31, Milano

Comunicato Stampa

Rio+Design Milano 2015 

Apertura agli ospiti e alla stampa: Lunedi 13 aprile alle ore 18. 

Mostra aperta al pubblico 14-19 Aprile, dalle ore 10 alle ore 20. 

Zona Tortona - Opificio 31 - via Tortona 31 

 

Il design di Rio de Janeiro è oggi sinonimo di ricerca, creatività, innovazione, rispetto per l’ambiente. Così tanti significati che si possono riassumere in due concetti principali: tecnologia ed ecosostenibilità. Questi sono i fili conduttori della settima edizione della mostra Rio+Design, durante il Salone Internazionale del Mobile di Milano, dal 14 al 19 aprile. L'esposizione è un'iniziativa del Governo dello Stato di Rio de Janeiro, tramite la Segreteria per lo Sviluppo Economico, in collaborazione con Sebrae-RJ, Apex e Firjan

Nella sempre brulicante Zona Tortona - avvolti da una scenografia accattivante caratterizzata da colori vivaci e immagini di Rio de Janeiro, ideata da Guto Indio da Costa - saranno esposti più di 75 pezzi e progetti di cerca 40 studi di design. Tutte creazioni di giovani talenti e professionisti affermati che nascono dalla passione per la scoperta in un’atmosfera stimolante. 

Il legno sostenibile avrà un ruolo di primo piano, dimostrando la scelta consapevole ed ecologicamente responsabile delle menti creative di Rio.  È il caso di prodotti come la poltrona “Espécies”, dello Studio Zanini, o il tavolino “Moiré” e la luminaria “Lumi.lu”, entrambi dello studio O Formigueiro: tutti pezzi caratterizzati da uno stile contemporaneo e realizzati con legno di ricupero. 

All'insegna dell'upcycling ci sarà la linea de lampade Ouriço, progettata dallo studio Angela Carvalho/Design Consciente: i diffusori degli oggetti sono realizzati a mano con i frutti della zucca lagenaria e la fonte luminosa è a LED. Un altro oggetto rispettoso della natura è lo sgabello Ícone, disegnato dallo studio Bold, commercializzato da Cremme in Brasile. Prodotto com diversi tipi di legno certificato, rappresenta una nuova interpretazione di un oggetto del quotidiano di cultura caiçara (abitanti delle coste del sudest e sud del Brasile): lo sgabellino da pescatore. Come il suo oggetto ispiratore, Ícone è strutturato a forma di treppiede e presenta una estetica minimalista e contemporanea. Impilabile, è dotato di cuscino con rivestimento confortevole in tessuto colorato da Kvadrat. 

L'innovazione sarà presente attraverso progetti sorprendenti come il "Gota", del laboratorio NEXT dell'università PUC-Rio, in cui il design viene utilizzato per ottimizzare l'esplorazione di petrolio e gas in fondo al mare. Sempre NEXT PUC-Rio presenterà repliche strutturate, realizzate con stampante 3D, del più famoso monumento del Brasile: il “Cristo Redentor”. 

Il pubblico del Salone del Mobile potrà conoscere anche il processo creativo che ha interessato la creazione dei pezzi. Tramite dei monitor saranno proiettati video che raccontano dettagli e curiosità di ogni progetto, oltre al profilo dei creatori. Un omaggio speciale sarà reso al maestro Sergio Rodrigues, morto a settembre dell'anno scorso. Considerato uno dei padri 

dell'arredamento moderno brasiliano, Rodrigues ha partecipato alla Rio+Design sin dalla sua prima edizione. 

"Rio de Janeiro (non solo la città, ma l'intero stato) è una fonte continua di progetti interessanti che confermano il potenziale del nostro design. Siamo sempre aperti a nuovi business e partnership con altri paesi, e attualmente molti dei professionisti di Rio sono un riferimento in tutto il mondo quando si parla di design brasiliano", dice il Sottosegretario per lo Sviluppo Economico dello Stato di Rio de Janeiro, Dulce Ângela Procópio

 

https://www.facebook.com/riomaisdesign  

 
mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 3 utenti e 584 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)