Sulle Tracce del Drago - Conferenza: Dal superamento dell’identità sociale, alle conquiste del postorganico: la Body Art contemporanea e lo sviluppo del Costume-play”.

Sulle Tracce del Drago - Conferenza: Dal superamento dell’identità sociale, alle conquiste del postorganico: la Body Art contemporanea e lo sviluppo del Costume-play”.

Titolo

Sulle Tracce del Drago - Conferenza: Dal superamento dell’identità sociale, alle conquiste del postorganico: la Body Art contemporanea e lo sviluppo del Costume-play”.

Inaugura

Mercoledì, 19 Agosto, 2015 - 17:00

A cura di

Roberta D'Intinosante, L'Aquila Fantasy Fest

Artisti partecipanti

Marcel Duchamp, Man Ray, Urs Luthi, Vito Acconci, Orlan, Oskar Schlemmer, Ana Mendieta, Stelarc, Albrecht Durer, Sandro Botticelli, Hermann Nitsch, Leon Battista Alberti, Luigi Ontani, Pierre et Gilles, Claude Cahun, Cindy Sherman, Douglas Gordon, Matthew Barney,  Atsuko Tanaka, Louise Borgeouis, Jana Sterback .

Presso

Palazzetto dei Nobili - L'Aquila
Piazza Santa Margherita 2, 67100 L'Aquila

Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA

 

“Dalla Body Art al Cosplay”: una conferenza rintraccia nella Body Art degli anni ’70 le origini del Cosplay.

Mercoledi 19 Agosto ore 17:00, presso l’evento “Sulle Tracce del Drago” il critico d’arte Roberta D’Intinosante presenterà una personale ricerca che riconosce, nelle prime sperimentazioni di Body Art degli anni ’70, le origini del fenomeno Costume-Play.

“Torna all'Aquila un format che negli anni Novanta, e in diverse edizioni, ha radunato appassionati del fantastico del capoluogo abruzzese, e non solo. Originariamente ideato da Salvatore Santangelo, che ne è stato promotore e principale organizzatore in tutte le sue edizioni, Sulle Tracce del Drago rinasce quest'anno grazie anche all'apporto del coworking Strange Office, che nella persona di Riccardo Cicerone ha voluto credere nel progetto, e ai fondamentali contributi dell'associazione L'Aquila Che Rinasce e della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila.

[Fonte: http://www.fantasymagazine.it/notizie/23728/sulle-tracce-del-drago-2015-rinasce-all-aquila-la/].

 

La manifestazione, che si svolgerà in concomitanza con la Perdonanza Celestiniana, durerà tre giorni martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 agosto e avrà luogo nella suggestiva cornice del Palazzetto dei Nobili dal nucleo seicentesco poi riedificato nella prima metà del Settecento, in seguito al terremoto del 1703, e quindi ristrutturato nel 2012, dopo il sisma che poco più di sei anni fa ha colpito la città dell'Aquila e i suoi dintorni.”

Tra gli eventi organizzati per una tre giorni dedicata agli appassionati del Fantasy, tra Giochi di Ruolo,  tornei di giochi da tavolo e concerti, posto d’onore viene dedicato al Mondo del Cosplay, con una consueta competizione tra Cosplayer e poco prima, alle ore 17:00 del giorno 19 Agosto, una Conferenza dal titolo “Dalla Body Art al Cosplay: Dal superamento dell’identità sociale,  alle conquiste del postorganico: la Body Art contemporanea e lo sviluppo del Costume-play”.

La ricerca intende rilevare nelle prime sperimentazione di Body Art le origini del fenomeno Costume Play: a partire dal travestitismo di Marcel Duchamp -  le cui identità femminili immortalate dalla camera di Man Ray gli occorrono per dichiarare la crisi dell’arte tradizionale -; passando per gli artisti che hanno applicato i principi di confronto e mimesi in rapporti ai modelli dell’iconografia cristiana o della natura, come Durer, Ana Mendieta, Claude Cahun; oppure coloro che sono stati influenzati dai volti della cultura di Massa.

La ricerca effettuata va poi a scandagliare il fenomeno Costume-play nei suoi più diretti rapporti con le suddette sperimentazioni.  

 

Roberta D’Intinosante: Critico d’arte contemporanea, attualmente impegnata in una Ricerca storico-artistica che intende stabilire una connessione tra le prime esperienze di Travestitismo e il Cosplay, in quanto degenerazione massificata dello stesso fenomeno. Tra le esperienze professionali più significative annoveriamo la curatela della Mostra Personale di Max Papeschi, “Learning to cheat/ Sound True”; le due Mostre-evento “ConversAZIONI” incentrate sul fumettista Andrea Pazienza e l’Anti-artista performativo Flavio Sciolè; la conferenza inerente i fenomeni del Cosplay e le Mode di Harajuku all’interno del progetto Art Experencies - Japanese Art, tra tradizione, manga e cosplay a cura di Cappa Arte – Performing Art. E’ inoltre intervenuta nella Collettiva Stereotipop e nella brossura “Corpo Estraneo/Straniero – Storia delle Arti performative in Abruzzo” - Verdone Editore.

Si interessa di manga, animazione e linguaggi d’Arte contemporanea giapponese da svariati anni, sebbene abbia approcciato il Cosplay con continuità e dedizione solo da un paio d’anni. Si Cimenta in particolar modo nel Crossplay, a coronamento degli studi inerenti le sperimentazioni sul corpo (Umano, Postumano e Transumano) ascritti ai nuovi linguaggi artistici proposti dalla Body Art e delle Arti Performative. In quanto Cosplayer ha partecipato a diverse competizioni e ottenuto alcuni riconoscimenti soprattutto nella categoria “Miglior Interpretazione”: ( * Miglior gruppo* Francavilla Comics & Games; * Miglior Interpretazione *; Teramo Heroes; *San Premio della Critica S. Marino Comics*; Teramo Comix ; * Miglior Interpretazione * Lanciano nel Fumetto ) e collabora all’evento aquilano “Sulle Tracce del Drago”.

 

Resp.le: Roberta D’Intinosante

FACEBOOK: https://www.facebook.com/roberta.dintinosante?fref=ts

https://www.facebook.com/pages/Oni-On-cosplay-and-performing-artist/878463648912450?fref=ts

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 597 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)