Spazio E raddoppia! Due mostre per il nuovo Spazio E di Milano

Spazio E raddoppia! Due mostre per il nuovo Spazio E di Milano

Titolo

Spazio E raddoppia! Due mostre per il nuovo Spazio E di Milano

Inaugura

Sabato, 13 Settembre, 2014 - 17:00

A cura di

Valentina Carrera e Virgilio Patarini

Artisti partecipanti

Marina Berra e Monica Mietitore

Presso

Spazio E
Alzaia Naviglio Grande 4, milano

Comunicato Stampa

 

L'Associazione A Est dell'Eden

 

Sabato 13 settembre 2014 alle ore 17.00

riapre lo Spazio E

e inaugura lo Spazio E 2

entrambi siti in Alzaia Naviglio Grande 4, Milano.

 

Spazio E

“Tra ragione e sentimento”, personale di Marina Berra

organizzazione Zamenhof Art – curatela Virgilio Patarini

La mostra proseguirà fino al 27 settembre 2013.

 

Spazio E2

“Prem Sahit (con amore)”, personale di Monica Mietitore

a cura di Valentina Carrera

La mostra proseguirà fino al 20 settembre 2013.

 

Orari:

dal martedì al sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00

domenica dalle ore 11.00 alle ore 19.00

 

Ingresso libero

 

 

Presentazione dell'Associazione 'A EST DELL'EDEN'

L'Associazione artistica “A est dell'Eden”, sotto la guida dell'artista Valentina Carrera, prende nome dalla tradizione biblica, precisamente dal passo che indica la condanna di Caino in seguito al suo crimine: il fratricida prese residenza a Est dell'Eden. E da quel momento Caino sarà per sempre legato al concetto di traditore, tanto che Dante, per fare un esempio, nomina una regione dell'Inferno, una delle più prossime alla presenza di Lucifero, Caina, regione che ospita i traditori della famiglia. Pochi però ricordano o sanno che Caino è per tradizione il capostipite delle Arti.

Ogni artista ha sentito almeno una volta nella sua vita lo sguardo perplesso delle persone vicine, la condanna verso chi dedica il proprio tempo e le proprie energie a qualcosa che non è in grado di assicurare la soddisfazione dei bisogni economici. E ogni artista, più o meno intellettuale, ha sentito quella necessità spirituale, metafisica, che si manifesta con il bisogno di raccontare e raccontarsi. E così gli artisti di “A est dell'Eden”, moderni figli di Caino, vorrebbero con le loro creazioni indicare una via di bellezza per tornare ad un mondo felice. Questi artisti sono gli artisti del 'Gruppo E', principalmente pittori e fotografi ma anche scrittori, che si presentano al mondo milanese allo 'Spazio E' e allo 'Spazio E2'.

 

Presentazione 'SPAZIO E – SPAZIO E2'

La programmazione dello Spazio E2 ricalca fedelmente le linee portanti dello Spazio E. Da una parte mostre personali o collettive secondo i classici calendari da galleria, rigorosamente dedicate ad artisti emergenti del panorama internazionale. Dall'altra invece ci sono mostre collettive tematiche di un gruppo di artisti e fotografi che, sempre gli stessi, ogni volta presentano il loro lavoro riferito al tema del mese. Una settimana al mese sarà dedicata al Gruppo E: gli artisti allo Spazio E mentre i fotografi allo Spazio E2. Le differenze di stile e linguaggio di questa trentina di artisti e fotografi si fondono sempre in un'esposizione coerente, sia grazie al ricorso al tema, sia grazie alle scelte mirate della direzione. Quest'anno, in concomitanza con l'evento milanese dell'EXPO, i temi saranno di volta in volta legati ad un aspetto o ad un'opera della produzione di Leonaro da Vinci.

Novità di quest'anno, legata al nuovo Spazio E2, è la settimana al mese dedicata ad un gruppo fisso di artigiani, che entrano così a far parte del più vasto Gruppo E. Verrano presentati gioielli, abiti fatti a mano, giochi, pupazzi e quadri di piccolo formato.

Artisti e fotografi, a cui si aggiungono gli artigiani, e visto il successo dell'anno scorso si ripresentano anche gli Scrittori del Gruppo E, che a scadenza regolare presenteranno i loro elaborati riferiti agli stessi temi della stagione artistica.

 

'TRA RAGIONE E SENTIMENTO', organizzazione Zamenhof Art – curatela Virgilio Patarini

Nella produzione pittorica più recente di Marina Berra, di spiccata matrice astratta, assistiamo ad un dialogo serrato tra materia informe e accennate forme geometriche. Tra moti dell'inconscio e volontà razionale di controllo. Si tratta di un vero e proprio scontro dialettico tra colore allo stato puro steso sulla tela con ampie spatolate o pennellate apparentemente istintive e un gesto che al tempo stesso circoscrive porzioni di superficie, una sorta di disegno primordiale che graffia e delimita lo spazio in forme vagamente quadrate o rettangolari, suggerendo un ritmo compositivo tutto giocato su ripetizione e variazione. La pulsione informale del colore puro stesa con foga sulla tela finisce ingabbiata in una sequenza di forme ortogonali che si ripetono una accanto all'altra, simili l'una all'altra per forma e colore squillante, eppure ciascuna diversa dall'altra, componendo una sorta di scacchiera irregolare in cui il gioco dei quadrati e della ricca tavolozza dà vita ad una armonica disarmonia, una ripetizione differente. Prevalgono i colori fondamentali, in una tavolozza sempre molto accesa, vivace. Queste scacchiere variopinte e irregolari galleggiano sul vuoto di fondi monocromi che per contrasto esaltano la forza del colore e il ritmo delle composizioni, nella reiterata danza rituale tra Ragione e Sentimento.

Virgilio Patarini

 

'PREM SAHIT – CON AMORE', a cura di Valentina Carrera

In una città bengalese che ha conosciuto un forte sviluppo economico che l'ha portata a sperimentare il benessere e la conseguente nascita di tutto un universo di miserabili, lo sguardo di Monica Mietitore passa leggero. Tra i confusi e sporchi passaggi delle baraccopoli, in mezzo ad anime sfruttate usate vendute e umiliate, Monica si insinua con il cuore in mano; lei, donna occidentale armata di macchina fotografica, con coraggio riesce a scorgere e imprimere molti sorrisi, frutto della semplice gioia di vivere, che forse nascono dalla consapevolezza di non avere nulla e quindi di non poter perdere nulla o forse sono solo il prodotto di una antichissima saggezza: quella che insegna ad affrontare ogni esperienza con una dose di rassegnazione nella consapevolezza di essere solo piccole gocce nel mare infinito della vita.

Alessandro Baito

 

Per ulteriori informazioni e materiale stampa:

tel.338.7689158

aestdelleden@libero.it

www.zamenhofart.it

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 569 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)