Simposio di Scultura Contemporanea su Trachite

Simposio di Scultura Contemporanea su Trachite

Titolo

Simposio di Scultura Contemporanea su Trachite

Inaugura

Sabato, 10 Ottobre, 2015 - 11:00

A cura di

Domenico "Mimmo" Di Caterino

Artisti partecipanti

 

Manolo Accalai,

Barbara Ardau,

Matteo Campulla,

Domenico "Mimmo" Di Caterino,

Bob Marongiu.

 

Presso

Giardini Pubblici, Iglesias
Giardini Pubblici, Iglesias

Comunicato Stampa

 

Questo Simposio si propone come la rappresentazione plastica e tridimensionale di una piattaforma social.

Mira a creare una focus permanente sulle possibilità plastiche contemporanee della scultura isolana su trachite di questo millennio, Un processo mobile che vada anche "oltre" la sola idea del Simposio di Scultura contemporanea.

Da questa stessa piattaforma in maniera lineare e sequenziale si elaboreranno processi e i progetti di artisti isolani (in particolare iglesienti) che vorranno "connettersi" a questo movimento progettuale e processuale per gli anni a venire.

Una "stanza connettiva intelligente" pubblica ed a cielo aperto che  si conta di mettere a disposizione di artisti e Scultori iglesienti d'ultima generazione.

 

https://www.facebook.com/Simposio-di-Scultura-dIglesias-Isola-Plastica-876721842418317/timeline/?ref=hl

"Isola plastica":

Simposio e laboratorio workshop annuale iglesiente sullo stato delle arti figurative plastiche nell'isola.

Domenica 11 - Sabato 17 Ottobre, Giardini Pubblici d'Iglesias

Se fossi il Direttore artistico creativo di qualcosa che si occupasse di Scultura e territorio nell'isola nel tempo 2.015, penserei ad entità creative come Bob Marongiu, perché la sua presenza in un territorio di confronto di senso, su cosa nell'isola debba o possa essere Scultura al di la di liquidazioni della questione nel nome del "è commerciale", sarebbe già di rottura nei confronti di ciò che ci si aspetta di trovare in alcuni territori di confronto "di piazza", e poi, nel bene e nel male, pure essendo l'artista che ha maggiore mercato reale e liquido di produzione, nei salotti culturali dell'isola nominarlo sembra essere un vizio ed un peccato capitale, la ricerca artistica ha ovviamente necessità di trasgredire.

 Penserei a Matteo Campulla, un eclettico artista iglesiente che sembra fatto per attraversare materia e linguaggi, fortemente "politico" e dichiaratamente "oscurantista", nel suo "tempo libero" si nutre di notizie, le cerca, le mostra e qualcuno delle volte lo pesta.

Inviterei anche uno scultore professionista e docente di chiara fama come Manolo Accalai, perché la scultura è didattica del linguaggio plastico, e senza tecnica non c'è espressione, la libertà di ricerca è libertà di muoversi all'interno della forma della disciplina.

Dal momento che sono convinto che arte e vita siano qualcosa di strettamente correlato, inviterei anche la mia compagna di arte e di vita Barbara Ardau, con la quale ho un serrato confronto quotidiano di senso su quello che facciamo, la inviterei ad esprimersi dialetticamente plasticamente, lo farei perché arte è relazione e mai negazione dell'altro, nello scambio tra relazioni e linguaggi l'arte è uno strumento d'indagine e di conoscenza.

Ovviamente non mi sarei negato e tutto questo mi avrebbe entusiasmato, l'avrei presa come un forum, ma anche come un laboratorio e workshop aperto dal quale partire e da rinnovare negli anni a venire, un arricchimento permanente "connettivo".

Non c'è ricerca linguistica che non passi per il confronto dialettico e per la produzione dialettica, e se la lingua di tale scambio è un blocco di trachite, "media" di relazione ancestrale e apotropaico in pubblico e col pubblico, in una comunità ed un territorio, come quello Iglesiente, dove sono approdato dal continente quindici anni fa e dove ogni volta che ritorno mi sento a casa, non avrei potuto e saputo dire di no.

Se questa formula curatoriale, l'avessi poi ereditata da un amico Scultore, che stimo moltissimo Salvatore Ligotti, che per scelta di vita ha deciso di ritornare in un'altra sua isola d'origine, sentirei tutto questo come un ulteriore confronto e dialogo a distanza ed aggiungerei alla didascalia IV Simposio di Scultura in trachite, la connotazione geografica e territoriale "Isola Plastica".

Dal momento che si tratterebbe di un ruolo di grossa responsabilità, in un territorio isolano geograficamente complicato nella gestione e determinazione dei propri linguaggi dell'arte, mi figurerei tutto come un processo laboratoriale e produttivo continuativo (anche mobile), finalizzato alla comprensione dei processi e dei linguaggi dell'arte nell'isola "tout court" (piuttosto che subirla in quanto prodotto economico prima che culturale dell'altrove), mi piacerebbe che fotografasse lo stato della scultura isolana ed avere come interlocutore organizzativo, scuola ed enti pubblici che sappiano trincerarsi nell'unico obiettivo comune (oramai purtroppo fuori dal luogo comune) della diffusione generale della cultura, dei processi e dei linguaggi del fare arte contemporanea nell'isola.

Domenico "Mimmo" Di Caterino

ISOLA PLASTICA - IV SIMPOSIO DI SCULTURA IN TRACHITE D'IGLESIAS, GIARDINI PUBBLICI.

Domenica 11 - Sabato 17 Ottobre, Giardini Pubblici d'Iglesias

Il 17 Ottobre si procederà con la presentazione delle opere realizzata dagli artisti al pubblico, in una ottica di presentazione dell'arte priva di filtri ed intermediazioni, realizzate in pubblico, con il pubblico per il pubblico.

A cura dell'I.I.S. Giorgio Asproni (Liceo Scientifico e Liceo Artistico) e la Società Operaia del Mutuo Soccorso d'Iglesias.

Patrocinio: Comune di Iglesias - Provincia di Carbonia-Iglesias

Manolo Accalai

Barbara Ardau

Matteo Campulla

Domenico "Mimmo" Di Caterino

Bob Marongiu

Iglesias città e la sua intelligenza storica, sociale emotiva, collettiva e connettiva.

 
mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 494 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)