SILENZI DI DAVIDE NIGLIA INAUGURA 96 METRICUBI D'ARTE, IL NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO IN GALLARATE

SILENZI DI DAVIDE NIGLIA INAUGURA 96 METRICUBI D'ARTE, IL NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO IN GALLARATE

Titolo

SILENZI DI DAVIDE NIGLIA INAUGURA 96 METRICUBI D'ARTE, IL NUOVO SPAZIO ESPOSITIVO IN GALLARATE

Inaugura

Sabato, 14 Giugno, 2014 - 18:00

Artisti partecipanti

DAVIDE NIGLIA

Presso

96 METRICUBI D'ARTE PRESSO IL CORNICIAIO DI LISA E MARCO BORGOMANERI
Via Parini 8, Gallarate

Comunicato Stampa

A Gallarate nasce un nuovo spazio espositivo volto alla promozione dell’arte e della cultura.
96 METRICUBI D’ARTE inaugura sabato 14 giugno alle 18.00 all’interno dello storico negozio Il Corniciaio che opera a Gallarate fin dal 1978.
96 METRICUBI D’ARTE nasce dall’idea di Lisa e Marco Borgomaneri e vuole essere uno spazio giovane, fresco dove le diverse creatività possono incontrarsi e dialogare con il pubblico.

Ad aprire la stagione espositiva è Davide Niglia, un giovane ma già affermato fotografo di Varese con la mostra Silenzi. Esposti, una selezione di circa venti fotografie Fine-Art di paesaggi “immaginari” ripresi con un mezzo semplice, il foro stenopeico, che catturano gli istanti colti in riva al Lago (d’Orta, Maggiore, Trasimeno) o lungo le risaie piemontesi realizzata in collaborazione con in collaborazione con Archivio Fotografico Italiano.
Le vedute minimaliste rappresentano la tranquillità delle risaie, la solitudine e la calma malinconica che si respirano sulle rive dei laghi, lungo i fiumi nelle fredde giornate invernali. Gli scenari sono rarefatti dalle nebbie, indistinti nei contorni e appaiono irreali. Le immagini che hanno il pregio della semplicità, sono realizzate con una fotocamera stenopeica. I lunghi tempi d’esposizione creano le condizioni per un ascolto prolungato del mondo circostante, «il guardare si trasforma in vedere e l’atto dell’osservare diventa riflessione (…). La via della lentezza ci guida verso l’interno, ci rivela una visione più introspettiva, mistica, ascetica, più imponderabile, meno prevedibile, tecnologicamente inconscia, di cosciente incertezza e di attesa». (Vincenzo Marzocchi)
Fotografie essenziali, lente, di ampio respiro «non la riproduzione della bellezza naturale del paesaggio - scrive Achille Abramo Saporiti - bensì la sua visione, quella sorta di stupore che nasce da uno sguardo contemplativo, che nulla ha a che fare con l’ansia di documentazione».
«Il foro stenopeico - commenta Claudio Argentiero - dà sfoggio alla fotografia d’autore, mostrando paesaggi immaginari che Davide, con sapiente abilità, ha saputo comporre e interpretare, con mezzi semplici. Una motivata scelta stilistica che rivaluta pienamente la pellicola e la lentezza dello sguardo, contrapponendosi nettamente a un uso più frenetico ed esaltato della fotografia digitale, che genera miliardi di scatti raramente stampati, specialmente con procedimenti fine art, rendendo un reale valore artistico alla fotografia. Un lavoro per riflettere di più sui contenuti e sui meccanismi della visione, e non unicamente di tecnica e novità tecnologiche».
La mostra è stata esposta nel Gennaio 2013 alla Fototeca Nazionale Tranquillo Casiraghi di Sesto San Giovanni, e nel Gennaio 2011, nella rassegna “L’arte della Fotografia” presso la Villa Pomini a Castellanza. Le fotografie Fine-Art autoprodotte e autofinanziate sono stampate con inchiostri al carbone Piezography su carta cotone “Hahnemuehle” Museum Etching 350 g/m.

SILENZI. DAVIDE NIGLIA
Dal 14 giugno al 5 luglio 2014
Inaugurazione  sabato 14 giugno 2014 ore 18.00

96 METRICUBI D’ARTE
Via Parini 8, Gallarate
da martedì a sabato 9-12.30/15.30-19. Domenica e lunedì chiuso

In collaborazione con Archivio Fotografico Italiano www.archiviofotografico.org
press METAMUSA Servizi per l’Arte  T 0331.777472  www.metamusa.it

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 484 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)