SENZA PELLE | LUDOVICA BASTIANINI

SENZA PELLE | LUDOVICA BASTIANINI

Titolo

SENZA PELLE | LUDOVICA BASTIANINI

Inaugura

Sabato, 6 Dicembre, 2014 - 18:00

A cura di

Manuela Esposito, Caterina Ianni

Artisti partecipanti

Ludovica Bastianini

Presso

PLAZA SORRENTO HOTEL
Via Fuorimura, 3 Sorrento 80067 (Na)

Comunicato Stampa

a cura di Manuela Esposito e Caterina Ianni

Quando l’arte incontra l’eleganza al Plaza Sorrento Hotel. Una dimora dall’atmosfera raffinata in armonia con le suggestive opere dell’artista Ludovica Bastianini.

Da sabato 6 dicembre alle ore 18.00, il Plaza Sorrento Hotel, ospiterà la mostra fotografica Senza Pelle di Ludovica Bastianini a cura di Manuela Esposito e Caterina Ianni.
L’esposizione organizzata dalla Wonderwall Art Gallery in collaborazione con la direzione del Plaza Sorrento Hotel, nasce dal desiderio di voler portare  l’arte e la sua silenziosa potenzialità ed efficacia comunicativa a contatto con il pubblico attraverso opere di una bellezza sensibile che sono il risultato di un’idea;  il contenuto di un progetto dedicato alla figura femminile. Come spiega l’artista “ i soggetti che scelgo sono donne, come me, persone sulle quali trasferisco i miei sentimenti, loro sono il mio specchio attraverso il quale interpreto la realtà delle donne, oggi. Tutto ciò non avrebbe ragione d’esistere senza la fotografia, che è il punto di partenza e il punto di arrivo delle mie composizioni”.
La personale, “interamente dedicata alla figura della donna raccoglie fotografie, quali emblematica testimonianza di questo profondissimo ed inesplorato mondo. Ciascun lavoro diviene allo stesso tempo il racconto dei sentimenti, degli stati d’animo, fragilità ed incoerenze delle donne, rivelate da chi come l’artista, le  vive quotidianamente. Donne messe a nudo, non solo figurativamente ma emblematicamente, poiché scrostate da quelle convezioni, apparenze, ruoli o status sociali in cui sentiamo sempre la necessità di doverci riconoscere, e che il più delle volte abbiamo dovuto faticosamente conquistare  nel tempo. La ricerca artistica di Ludovica, diviene la discesa nell’essenza femminile, raccontata attraverso delle immagini che divengono storie; una, cento, mille donne rivivono attraverso scatti in cui l’artista è talmente coinvolta da prestare anche la sua pelle, nonché anima. Allo stesso tempo, nei lavori di Ludovica la donna costituisce l’oggetto e il soggetto della composizione, al servizio di un contenuto formalizzato nell’immagine. La fotografia a sua volta ricorda un quadro vivente, poiché il soggetto dello scatto sarà una performance in cui il corpo diventa una potenziale tela su cui stendere dei colori saturi di un contenuto espressionistico, poi un racconto attraverso cui riconoscersi. Si può scorgere su questi corpi dipinti la malinconia del blu o del grigio, la purezza del bianco, la profondità dell’ocra, la forza del rosso, nonché colori capaci di evocare sentimenti che ci appartengono e distinguono”. (Caterina Ianni da catalogo della mostra).
 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 596 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)