Sensazione Concava

Sensazione Concava

Titolo

Sensazione Concava

Inaugura

Sabato, 30 Maggio, 2015 - 18:00

A cura di

Alberto Rigoni

Presso

E3 Arte Contemporanea
Via Trieste, 30, Brescia

Comunicato Stampa

Presenta la mostra personale di
Elisa Cella
dal 30 Maggio ore 18 al 24 Settembre 2015 presentazione catalogo
Elisa Cella
Sensazione Concava

E3 Arte Contemporanea di Brescia presenta la personale di :
Elisa Cella, che sarà inaugurata sabato 30 maggio 2015 alle ore 18. La mostra sarà visitabile fino al 20 settembre 2015 e proporrà circa 30 opere recenti, tutte appartenenti alla serie dei “cerchi”: teorie di circonferenze, realizzate in olio acrilico su uno sfondo monocromo in acrilico, costituiscono il fulcro della sua indagine in mondi apparentemente perfetti e rigidi, ma in realtà tolleranti verso l’errore e aperti alla creatività. L’esposizione, curata nei minimi dettagli offre una percezione precisa , profonda e delicata del lavoro di Elisa ed è accompagnata da un catalogo, con testo di Alberto Rigoni.
Proveniente proprio da studi di matematici, come scrive Rigoni in catalogo, «Cella si accorge che il sistema, il mondo, il linguaggio cui doversi (più che volersi) dedicare è quello della pittura. Il passaggio dalla carta alla tela e dalla matematica alla pittura avviene naturaliter, perché forse non si tratta di un passaggio ma di una prosecuzione della ricerca in un altro universo. [...] Elisa Cella non si pone nel solco di nessuno, ma quando avviene che deve (più che vuole) dedicarsi all’arte, si accorge che l’ossessiva tenacia che da matematico ha portato in pittura è la stessa di altri prima di lei, per esempio Enrico Castellani e Paolo Scheggi. La serialità e la ripetizione sono tipiche della matematica e dell’arte perché sono tipiche della natura - o forse viceversa? E il sapersi muovere in un sistema di regole dato a priori, in cui un linguaggio può esistere solo se conosce, riconosce e utilizza i propri elementi grammaticali, ci rimanda alle ricerche della Pittura Analitica, in particolare quelle di Carmengloria Morales e Gianfranco Zappettini. Non è un omaggio né un debito culturale, ma una delle lunghezze d’onda e uno dei mondi estetici cui i lavori di Elisa Cella felicemente si connettono».
Breve Curriculum
Elisa Cella nata a Genova nel 1974, vive e lavora a Monza. Ha studiato Matematica alla facoltà di Scienze MM. FF. NN. dell’Università Statale di Milano, dopo essersi diplomata al liceo scientifico.
ULTIME MOSTRE PERSONALI: 2013 “Cerchio - per un’estetica dell’infinito”, bi- personale con Silvia Serenari, Fuel Art Gallery, Livorno, a cura di Alessandro Trabucco, con catalogo "Tracciati", Castello Chiaramontano, Racalmuto (Ag), a cura di Dario Orphé, con catalogo
ULTIME COLLETTIVE: 2014 “ContemporaneaMente”, Galleria E3 Arte Contemporanea, Brescia "Black and White", Galleria E3 Arte Contemporanea, Brescia, con catalogo 2013 "Future", En Plein Air Arte Contemporanea, Pinerolo (To), a cura di Elena Privitera e Marco Filippa, con catalogo "Shop, les Jeux d'Amour", Galleria Ostrakon, Milano, ideata da Pino Diecidue, a cura di Alessia Locatelli, con catalogo “E=mc^2”, Fuel Art Gallery, Livorno, a cura di Cristina Olivieri con pieghevole

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su 'Elisa Cella'