RIO+DESIGN 2016

RIO+DESIGN 2016

Titolo

RIO+DESIGN 2016

Inaugura

Martedì, 12 Aprile, 2016 - 10:00

A cura di

Governo dello Stato do Rio de Janeiro

Artisti partecipanti

Marzio Fiorini, Leo Eyer, Indio da Costa, Zanini de Zanine, Gustavo Martini, Bolei, NEXT-Puc-Rio, Tatiana Berenguer, Ni Romiti, Diogo Dalloz, Vinicius Braga, Nocca Atelier, Paula Mourão, A.Costa Atelier e Vanessa Robert.
 

Presso

Opificio 31
Via Tortona 31 Milano

Comunicato Stampa

Rio+Design 2016

Venti d’innovazione partono da Rio de Janeiro e arrivano a Milano

Che piova o ci sia il sole, l'atmosfera stimolante di Rio de Janeiro animerà, dal 12 al 17 aprile, la città di Milano: per l'ottavo anno consecutivo, la mostra Rio+Design porterà alla capitale lombarda, in occasione del Salone Internazionale del Mobile, il meglio della produzione creativa dell'affascinante località brasiliana. Organizzata dal Governo dello Stato di Rio de Janeiro, tramite la Segreteria per lo Sviluppo Economico, la mostra è sponsorizzata dal Sebrae-RJ e dall’Apex-Brasil, con il sostegno della Camera Italo-Brasiliana di Commercio e Industria di Rio de Janeiro.
Lo spirito innovativo dell’attuale panorama del design Rio de Janeiro sarà espresso, nell’esuberante Zona Tortona, attraverso le creazioni di 15 rappresentanti del settore. Più di 30 prodotti compongono l’esposizione: da mobili a oggetti da cucina, da luminarie a gioielli.
"Il Salone del Mobile è un’importante vetrina per il lancio delle innovative creazioni dei designer di Rio de Janeiro. E nel corso degli anni abbiamo consolidato un calendario d’incontri con imprenditori e partner durante la Rio+Design, mirando sempre ad uno scambio fruttifero a livello internazionale e a nuove occasioni di business", spiega il  Sottosegretario per lo Sviluppo Economico dello Stato di Rio de Janeiro, Dulce Ângela Procópio.
Eletto Designer dell’Anno della fiera Maison & Objet Americas 2015, Zanini de Zanine presenterà, tra gli altri prodotti, la poltrona “Nanda” - un omaggio a sua madre, Fernanda - progettata per il suo marchio Studio Zanini. In legno con rivestimento in pelle, l’oggetto si ispira alla leggerezza, al comfort e alla compattezza dei mobili creati negli anni '50 da suo padre, Zanine Caldas, famoso "maestro del legno." Un'altra sua novità è la Linea Z, per il marchio Riva, composta da utensili da tavola in acciaio inox - caraffa, taglia pizza, sale e pepe, apribottiglie. Il designer si è ispirato al lavoro dello scultore Franz Weissmann e così è stata creata una linea caratterizzata da movimentate ed elegante forme geometriche.
Designer pluripremiato, Indio da Costa rivelerà la sua prima linea di divani: intitolata “Planos”, fa parte della Indio da Costa Design Collection. Con una proposta innovativa, la collezione è caratterizzata da uno stile contemporaneo ed audace. La sua struttura metallica (che sembra galleggiare grazie a grandi spazi liberi) offre una nuova percezione di leggerezza, riduzione del volume e rappresenta un'innovazione nel modo di costruire divani. Foderate in pelle, le lamine di metallo hanno bordi visibili e sono rifinite con lacci in pelle intrecciati a mano. La famiglia di sedute comprende poltrone, pouf e divani di due o tre moduli nelle versioni simmetriche o asimmetriche, consentendo diversi layout.
Il versatile designer Leo Eyer, dello studio Bold, continua a concentrarsi sulla strada della auto-produzione e punta sulla linea di lampade “Cafusa”, una metafora alla mescolanza di razze che caratterizzano il Brasile, espressa attraverso la combinazione armoniosa di materiali diversi. Un'altra sua nuova produzione è lo sgabello “Palafita”: il nome di questa seduta è un riferimento alle palafitte, le case in legno posizionate sulle rive dei fiumi, presenti in diverse zone del Brasile, ad esempio, nella regione dell’Amazzonia. Funzionale e semplice, ospita comodamente qualsiasi persona grazie all’imbottitura in schiuma ad alta densità, oltre ad essere impilabile.
I designer del marchio Bolei (Luciana Aguiar e Victor Lopes) mostrano idee semplici e sostenibili: AmPapel, un amplificatore per gli smartphone fatto di carta; ed i portafogli Manera, con versioni in bambù rinnovato/riginerato e acrilico riciclato.
Gustavo Martini propone due pezzi con un tocco di contemporanità: lo sgabello Gana con le sue accativanti linee geometriche; e l'appendiabiti Três, assolutamente minimalista el tempo stesso pieno di personalità.
Marzio Fiorini estende il suo raggio di azione, e dal disegno di accessori arriva alla progettazione anche di arredi. Prendendo spunto dalla sua collezione di gioielli in gomma 'Rozas' ha creato “The Rose Table” (o un “tavolo arte”) realizzato in legno e gomma con la forma di una rosa.
Partecipano alla Rio+Design anche: NEXT-Puc-Rio, Tatiana Berenguer, Ni Romiti, Diogo Dalloz, Vinicius Braga, Nocca Atelier, Paula Mourão, A.Costa Atelier e Vanessa Robert.
 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 719 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)