Radici - Norma Picciotto

Radici - Norma Picciotto

Titolo

Radici - Norma Picciotto

Inaugura

Giovedì, 4 Aprile, 2013 - 18:00

A cura di

Adei Wizo e Milano Photofestival

Artisti partecipanti

Norma Picciotto

Presso

Adei Wizo

Comunicato Stampa

INAUGURAZIONE: giovedì 4 aprile ore 18 introdotta dalla curatrice Silvia Guastalla

L’Adei Wizo di Milano e Photofestival presentano “Radici”, mostra fotografica di Norma Picciotto.

Come scrive il giornalista Roberto Rizzente su Artitude: “Norma Picciotto è nota per essere stata tra gli anni ’70 e ’90 una delle protagoniste del fotogiornalismo d’inchiesta.

Per trent’anni, dalla fondazione nel 1973 dell’agenzia De Bellis, ha raccontato i più salienti eventi di cronaca. Dal 2000, anno di chiusura dell’agenzia, comincia una nuova fase della sua vita e nell’opera dell’artista e la fotogiornalista di un tempo sceglie di ripiegare su una dimensione più intima, privata. Sono le radici ora a interessarla. Quelle radici ebraiche, sefardite, di cui è figlia e che premono per essere immortalate in uno scatto, un pensiero, un’immagine. Come se, giunta alla maturità, dopo anni spesi a raccontare la grande Storia, d’un tratto sentisse il bisogno di ristabilire un dialogo, un equilibrio, con se stessa prima che con gli altri. Ed ecco allora il flusso della memoria. Sospesi in una bolla di sapone i simboli del passato, le tracce della sapienza veterotestamentaria irrompono improvvisi, riempiono di sé il presente.

Nel silenzio del deserto, rifulgono i manoscritti di Qumran (Una casa per il libro). Tra le rovine della fortezza di Masada, prende forma la moderna città di Tel Aviv e il suo museo d’arte moderna (Masada non cadrà una seconda volta). Tra gli ulivi e i cipressi di Gerusalemme fanno eco i rabbini (Tradizione). La tomba di Abramo si staglia nel cielo notturna (Patriarchi).
Ma dall’altro lato, è la vita tutta che torna a scorrerle innanzi.
Nel tentativo di ricostruire il filo interrotto con il passato, l’autrice recupera le foto dagli album famigliari, i ritagli di sé adolescente e li fonde, attraverso l’uso del montaggio digitale, con le immagini del presente: il muro scrostato, le palizzate di periferia, piuttosto che il mare o il cielo.
Nascono così cicli d’ineffabile bellezza: L’Enigma e Radici, dove l’anima della Picciotto si svela compiutamente, fluendo libera nella sua bolla magica. Il risultato è un collage poetico di eccezionale forza espressiva.

Sospese tra passato e presente, realtà e desiderio, queste fotografie vibrano i una dimensione altra, eterea, impalpabile. Non è facile raccontare lo scorrere del tempo con il solo mezzo fotografico. La Picciotto ci è riuscita. Schiudendo le porte alla memoria, ella trasforma il dettaglio in simbolo, l’istante in archetipo, il presente in mito, da ascoltare e assaporare piano, come si fa per le fiabe udite nell’infanzia”.

INGRESSO LIBERO

ORARI:

Dal lunedì al giovedì ore 10-13, 14-18
Venerdì ore 10-13

INFO:

Adeiwizo-milano@tiscali.it
www.adeiwizo.org
norma.picciotto@gmail.com
www.normapicciotto.it

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 514 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)