Projectroom_Artist in residence2 //Pablo Mesa Capella e Ginevra Napoleoni

Projectroom_Artist in residence2 //Pablo Mesa Capella e Ginevra Napoleoni

Titolo

Projectroom_Artist in residence2 //Pablo Mesa Capella e Ginevra Napoleoni

Inaugura

Domenica, 20 Dicembre, 2015 - 18:00

A cura di

Lori Adragna

Artisti partecipanti

Pablo Mesa Capella

Ginevra Napoleoni

Presso

Casale dei Cedrati, Villa Doria Pamphili
Via Aurelia Antica 219 Roma

Comunicato Stampa

Domenica 20 dicembre 2015 alle ore 17.00 s’inaugura la mostra di Pablo Mesa Capella e Ginevra Napoleoni a cura di Lori Adragna presso l’Expo/Lab di Casale dei Cedrati, il nuovo spazio polifunzionale nel cuore del parco capitolino di Villa Pamphilj. Le installazioni sono state realizzate dagli artisti durante la residenza che ha preso il via il 13 dicembre. Il progetto di residenze creative project room_artist in residence presso l’area espositiva del Casale dei Cedrati è ideato e curato da Lori Adragna.

 

Per l'occasione alle 18.30 Pablo Mesa Capella e Ginevra Napoleoni presenteranno una live performance appositamente pensata per la project room.

 

Alla base della residenza l’invito per giovani artisti di nazionalità, etnia, religione diversa che operano nel settore dell’arte contemporanea a cogliere l’essenza del luogo: dagli aspetti naturali a quelli storico-artistici trasformando l’ispirazione in rappresentazione condivisa. “Dove il passato convive con il contemporaneo – scrive Lori Adragna - si genera attrazione e fermento. In questo senso la creazione artistica ha una ripercussione sul territorio e a sua volta ne resta influenzata. Se la residenza si concentra in luoghi cittadini ricchi di storia, cultura e natura, l’operazione acquista un valore aggiunto, favorendo attraverso la memoria, anche la consapevolezza ambientale”.

 

L’idea è di realizzare un laboratorio creativo in cui l’opera artistica, in dialogo con lo spazio, favorisca l’interazione con la comunità partendo dalla memoria del luogo. I due artisti residenti, ospitati ciclicamente, lavoreranno fianco a fianco seppure ciascuno all’interno della propria stanza. Al fine di sperimentare una convivenza creativa che innesca riflessioni su temi quali: tradizione, identità, tolleranza, riconoscimento dell’altro e, il cui esito, potrà riverberare nelle singole installazioni. Il processo creativo sarà aperto al pubblico di ogni età attraverso visite, incontri, workshop e laboratori didattici.

 

Le attività culturali del Casale sono patrocinate dal Municipio Roma XII.

 

Media Partner: art apart of cult(ure)

www.artapartofculture.net/

 

Sponsor tecnico Fausto Cantagalli /Romana Telai

 

 

 

Domenica 20 dicembre 2015 h 18.00

project room_artist in residence/2

Pablo Mesa Capella | Ginevra Napoleoni

a cura di Lori Adragna

CASALE DEI CEDRATI Villa Pamphilj

via Aurelia Antica 219, Roma

http://www.casaledeicedrati.it/

 

 

 

project room: info.cedratiprojectroom@gmail.com

assistente organizzazione: Caterina Assunti

Comunicazione visiva: Lucio Fabale

press.cedratiprojectroom@gmail.com

 

Pablo Mesa Capella nasce in Spagna, Málaga 1982. Laureato in Regia scenica e drammaturgia prima e in Comunicazione audiovisiva poi, si dedica al teatro curando regia e scenografia di spettacoli e di performance artistiche. Questi primi anni formano la sua concezione estetica sull’arte plastica e le installazioni e gli valgono diversi premi di regia e scenografia al Concorso MálagaCrea. Nel 2010 si trasferisce per alcuni anni a Roma, dove prosegue la sua ricerca artistica. Nel 2015 partecipa a BoCS Cosenza. Residenza artistica "Martedì Critici". L'Automa europeo. A cura di Alberto Dambruoso. Tra le principali mostre personali e collettive 2015: Totem. Crislamesimo. Sala Santa Rita, Roma. A cura di Lori Adragna e Maria Arcidiacono. Aqua Botanica, Muga Multimedia Art Gallery, Roma. A cura di Martina Adami. Holy Mistery, Il sacro ed il mistero nell’arte contemporanea, Centro Congressi Santo Volto, Torino. Natura onirica. La memoria degli oggetti. Emmeotto Arte, Roma. La cappella porcina | e-MAAMcipazione, murales realizzato insieme all'artista Gonzalo Orquín, Museo dell'Altro e dell'Altrove di Metropoliz (MAAM), Roma. A cura di Giorgio de Finis; III Biennale di Viterbo, Palazzo dei Papi, Viterbo; IT'S UP TO YOU!, Cura.basement, Roma; Les Mondes particuliers, Galerie Antonio Nardone, Bruxelles; installazione site specific al Festival FloraCult, Roma. A cura di Clara Tosi Pamphilj. 2013: Wunderkammer, camera delle meraviglie, Accademia Belgica, Roma; Deus ex machina (messa a punto), La Stellina Arte Contemporanea, Roma; Cartes de visite. Materia sensibile, Fondazione Pastificio Cerere, Roma. 2012 - Spam! Cartoline d’artista. Installazione Sogno dei giorni di mezza estate guardando Rai news. Sguardo contemporaneo, Spazio Cerere. Roma; Seminaria Sogninterra 2012, Festival d’Arte Contemporanea, Maranola (Formia). 

 

Ginevra Napoleoni è nata a Roma nel 1985. Formata all’Accademia di Belle Arti di Venezia dove frequenta i corsi di pittura e filosofia dell'arte. Si diploma, in seguito, alla Scuola Romana di Fotografia e nel 2011 si laurea allo IED in Video Design. Collabora come performer alle opere in video di Luigi Presicce e Jonatan Manno. Dal 2012 è artista residente presso Carrieres de Lumieres a Les Baux de Provence, Francia, per la società Culture Espaces, dove realizza ogni anno videoinstallazioni immersive utilizzando il video come materia che plasma e trasforma le superfici e gli spazi del luogo. Firma le videoinstallazioni: Rève; Les Villes Invisibles; Voyage Imaginaire. Collabora alla realizzazione delle video animazioni degli spettacoli: Mediterranèe, da Monet a Chagalle; Klimt et Vienne; Le Geant de la Renaissance. Realizza le video animazioni per un’istallazione immersiva sul Canaletto presso il museo Caumont, Centre d’Art di Aix en Provence. Il suo lavoro unisce l'immagine video o il virtuale, con il corpo vivo, il segno materico e lo spazio teatrale. Le sue prime opere vengono esposte all’Ateneo Veneto in collaborazione con l’Universita Ca’ Foscari di Venezia. Realizza videoscenografie per importanti gala internazionali di danza. Firma l’allestimento scenico di “Ivan Illic”, per la regia di Ola Cavagna, presso il CineTeatroBaretti di Torino ed il Teatro Franco Parenti di Milano. Per la Regia di Mauro Avogadro crea le videoscenografie di “Nove”, spettacolo in scena al Todi Festival. Espone “The Hermit’s Room” un’opera videoinstallativa curata dalla Nero Gallery di Roma. Collabora all’allestimento visuale per il Museo del Satiro Danzante di Mazara del Vallo per la Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Trapani. Con Massimiliano Siccardi realizza Un Quinto Corpo una complessa opera di performance e di videoinstallazione che ha fatto parte della rassegna “DUENDE//l’oscura energia dei corpi”, ideata e curata da Lori Adragna presso la MondrianSuite Gallery di Roma. Attualmente è impegnata in performances in Italia e all'estero, tra cui videoinstallazioni a New York, Parigi, Lipsia e Roma.

 

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 610 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)