preHISTORIA CONTEMPORANEA di ANDREA BENETTI

preHISTORIA CONTEMPORANEA di ANDREA BENETTI

Titolo

preHISTORIA CONTEMPORANEA di ANDREA BENETTI

Inaugura

Venerdì, 13 Maggio, 2016 - 18:00

A cura di

Marco Bertolini, Federica Fontana, Marco Peresani, Matteo Romandini, Ursula Thun Hohenstein

Artisti partecipanti

Andrea Benetti

Presso

Università di Ferrara - Palazzo Turchi di Bagno
Università degli Studi di Ferrara - Palazzo Turchi di Bagno - Dipartimento di Studi Umanistici - Corso Ercole I d'Este, 32 - Ferrara

Comunicato Stampa

PROMOSSA DALL'UNIVERSITA' DI FERRARA E DAL SISTEMA MUSEALE DI ATENEO DI FERRARA e con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Ferrara, del Comune di Fumane, della Grotta di Fumane, del Museo di Paleontologia e Preistoria P. Leonardi di Ferrara, del Museo Paleontologico e Preistorico di Sant'Anna d'Alfaedo, del Parco Naturale Regionale della Lessinia

13 MAGGIO > 19 GIUGNO 2016
preHISTORIA CONTEMPORANEA di ANDREA BENETTI
a cura di Marco Bertolini, Federica Fontana, Marco Peresani, Matteo Romandini, Ursula Thun Hohenstein

CATALOGO QUDULIBRI: ISBN 978-88-99007-1 8-8
TESTI DI Andrea Benetti, Pasquale Fameli, Ada Patrizia Fiorillo, Marco Peresani, Matteo Romandini, Ilaria Schipani, Ursula Thun Hohestain.

Il progetto di Andrea Benetti intitolato preHISTORIA CONTEMPORANEA a cura di Marco Bertolini, Federica Fontana, Marco Peresani, Matteo Romandini, Ursula Thun Hohenstein, promosso dall'Università di Ferrara e dal Sistema Museale dell'Ateneo, col patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Ferrara, è costituito da una mostra di arte Neorupestre di Andrea Benetti, ispirata alle origini della pittura Rupestre, integrata dall'esposizione di seii reperti archeologici (riprodotti in copia esatta) dipinti o incisi dall'uomo preistorico e rinvenuti durante gli scavi effettuati negli ultimi decenni dagli archeologi dell'Università di Ferrara. La vera novità artistica del progetto, oltre all'affiancamento di opere preistoriche alle opere contemporanee ispirate alla Preistoria, consiste nelle tele realizzate da Andrea Benetti utilizzando residui ottenuti dal lavaggio dei reperti archeologici e da altro materiale di scarto proveniente dagli scavi effettuati nello strato del terreno risalente al Paleolitico. Oltre alle opere su tela, sono esposti i disegni Neorupestri, realizzati sulla carta di Montesanto (una speciale carta prodotta da Benetti nell'omonimo paesino, situato nella provincia di Ferrara). L'ispirazione di base, che anima il progetto, nasce dalla ricerca creativa e dall'intuizione di Benetti, che focalizza la propria attenzione sull'odierno modo di comunicare, basato sull'esasperata stilizzazione delle immagini. Egli, infatti, evidenzia come i più diffusi mezzi di comunicazione in uso su scala mondiale, interagiscano con l'essere umano attraverso un'iconografia percepita mediante la connessione coi nostri due principali sensi: la vista e l'udito. Televisione, internet, smartphone, tablet, computer sono ormai mezzi di fruizione di massa, coi quali percepiamo e trasmettiamo la realtà (o l'illusione di essa), proprio attraverso quei due sensi, riavvicinando il nostro modo di comunicare all'arte della Preistoria. Anche per questo motivo sarà parte integrante della mostra l'esposizione delle copie delle opere d'arte preistoriche, realizzate su pietra e rinvenute durante gli scavi archeologi dell'Università di Ferrara. Benetti parte dal concetto che nella pittura Rupestre, seppure in maniera inconscia, l'homo sapiens aveva già delineato le future vie delle arti visive: ovvero il figurativo, l'astrattismo, il simbolismo ed il concettuale.
http://www.andreabenetti.com/ - http://www.andreabenetti-foundation.org/

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 675 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)