Personale fotografica del Maestro Takeshi Fujimori - L’arte della carta giapponese washi

Personale fotografica del Maestro Takeshi Fujimori - L’arte della carta giapponese washi

Titolo

Personale fotografica del Maestro Takeshi Fujimori - L’arte della carta giapponese washi

Inaugura

Martedì, 24 Maggio, 2016 - 18:30

A cura di

Susanna Gargiulo Stierli

Artisti partecipanti

Takeshi Fujimori

Presso

Galleria Frammenti D'Arte
Via Paola 23, Roma

Comunicato Stampa

Per la prima volta in Italia la personale del fotografo Takeshi Fujimori, in occasione della grande mostra del suo maestro Domon Ken presso l'Ara Pacis, di cui è curatore insieme alla professoressa Rossella Menegazzo, come direttore artistico del Ken Domon Museum of Photography di Sakata.

La mostra è in continuità con la sua esperienza lavorativa di fotografo presso i templi buddisti di tutto il Giappone, come allievo e assistente di Domon Ken,  presenta  questa nuova interpretazione della produzione scultorea buddista, stampando su carta giapponese washi emulsionata, con l'intento di trasformare la fotografia in un progetto d’arte concettuale.

"Da 35 anni mi interesso alla carta giapponese (washi) e nei tempi liberi dal lavoro fotgrafico talvolta mi sono cimentato nella produzione della carta sulla veranda di casa. Naturalmente si trattava della carta più semplice che si possa ottenere, ma da allora ho sempre desiderato provare a stampare le mie opera fotografiche su quella carta.

La difficoltà sta nella stesura dell’emulsione sulla carta washi. Stendendola in modo piatto in un’unica mano non risulta interessante. Ha senso se col pennello si cerca di rendere l’irregolarità della carta rispondendo alla sua texture e ricavandone un’accento particolare. In ogni caso si tratta di un’operazione da fare nell’oscurità seguendo l’intuito.

  La carta washi è più durevole di quella occidentale. La sua bellezza è la sua morbidezza che la fa somigliare a un tessuto. Inoltre, oggi l’emulsione quasi non si trova sul mercato. Perciò il valore di queste opere fotografiche è la loro non replicabilità.

Sono le prime opere di scultura buddhista di questo genere stampate su carta washi in Giappone, Mi auguro che possano essere apprezzate anche dal pubblico italiano".

Takeshi Fujimori

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 671 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)