OPENARTMARKET/ L’arte tra promozione culturale e mercato

OPENARTMARKET/ L’arte tra promozione culturale e mercato

Titolo

OPENARTMARKET/ L’arte tra promozione culturale e mercato

Inaugura

Giovedì, 9 Luglio, 2015 - 18:00

A cura di

Antonietta Campilongo

Presso

Stadio di Domiziano
Via di Tor Sanguigna 3, Roma

Comunicato Stampa

Aree multidisciplinari:Performance/musica, arti visive, fotografia, arte digitale, poesia, proiezioni, video.

Roma, luglio 2015

 

Si inaugura giovedì 9 luglio 2015 un nuovo appuntamento, il tredicesimo, di OpenARTmarket, a cura di Antonietta Campilongo, fino al 2 agosto presso lo Stadio di Domiziano – Via di Tor Sanguigna 3 (Piazza Navona)  a Roma.

Un’esposizione-mercato in cui l’opera e l’artista, rispettivamente prodotto e produttore d’arte, escono dalla logica dell’eccezionalità e del collezionismo d’élite, per diventare un mezzo di comunicazione sociale ed estetico a costi accessibile a tutti. Si proporranno, infatti, opere d’arte (pittura, scultura, installazione, fotografia, arte digitale, design) in una fascia di prezzo che va da 49 a 999 euro.

Dare all’arte la capacità di aprire nuovi spazi di dialogo e far sì che l’arte contemporanea sia sempre meno un discorso per pochi, con meno timore reverenziale e più voglia di partecipazione: è questa è la mission di OpenARTmarket. Di fronte alla prospettiva di cambiamenti in cui si intrecciano nuove forme di committenza e un collezionismo in grado di esercitare la sua influenza sul sistema dell’arte a livello globale, diventa ancora più importante e più stimolante per gli artisti riuscire a raggiungere nuovi spettatori.

 

Nell’ambito della manifestazione sarà ospitato lo special guest dell’artista onda bianca dal titolo: Nel tempo delle 13 lune.

Questa mostra rende omaggio al divino femminile che si erge quale potenziale alleato delle donne e degli uomini che vivono per contribuire a creare nuove società di fratellanza, libertà e uguaglianza per tutti e di convivenza armonica con la nostra martoriata Madre Terra, salvandoci dai fallimentari modelli delle società contemporanee, di esclusiva polarità maschile.

La mostra delle opere in ceramica di onda bianca, a cura di Antonietta Campilongo, sarà aperta giovedì 9 luglio fino al 2 agosto presso l’area archeologica dello Stadio di Domiziano.  

 

Scheda tecnica

 

Titolo della manifestazione:

OPENARTMARKET/ L’arte tra promozione culturale e mercato

Progetto a cura di Antonietta Campilongo

Genere: Arte Contemporanea

Organizzazione e ufficio stampa: Associazione Neworld - ecologia e sociale - NWart

Periodo esposizione: dal 9 luglio al 2 agosto 2015

Sede: Stadio di Domiziano

Indirizzo: Via di Tor Sanguigna 3 (piazza Navona) - 00186 Roma

Opening: Giovedì 9 luglio ore 18.00, fino alle ore 21.30 - Ingresso libero.

Giorni successivi: Ingresso -  da Lunedì a Domenica 10.00-19.00
Sabato 10.00 - 20.00
- La biglietteria chiude 30 minuti prima

Programma giovedì 9 luglio 2015:

ore 18.00 Apertura mostra

Artisti in mostra:

Elio Atte, Rosella Barretta, Rossana Bartolozzi, Stefano Boschetti, Maria Botticelli, Antonietta Campilongo, Mauro Camponeschi, Stefania Casadei, Paolo Casicci, Silvia Castaldo, Antonella Catini, Marco Cavalieri, Federica Cecchi, Simona Cristofari, Simonetta De Santis, Lucia Ferrara, Daniela Foschi, Fabio Gismondi, Rocco Lancia, Valentina Lo Faro, Luciano Lombardi, Sebastiano Longo, Piero Petracci, Loredana Raciti, Eugenio Rattà, Lisa Yachia

Special Guest Nel tempo delle 13 lune

Artista: onda bianca

ore 18,30 Laboratorio Didattico  Guarda che luna! - A cura di Zebrart

Ore 19.30 Performance: Flussi Lunari

Performers: Awisha Carolina Gentile (vocalist), Lara Ferrara (poesie e voce) con accompagnamento musicale d'autore, Donato Simone e le 13 Dee Lune (danza).

 

Info:

www.openartmarket.it www.nwart.it  - anto.camp@fastwebnet.it

 www.stadiodomiziano.com  www.ondabianca.net - Tel.  339 4394399

 

 

  

Special Guest - Nel tempo delle 13 lune

La luna regola la natura tutta e ispira l’umanità. Essa ha un ciclo di 28 giorni che si ripete 13 volte in un anno solare. La luna piena ci rivela il massimo del suo splendore, specchio della forza e dell’energia solare, assurge a simbolo e a mito della polarità o del divino femminile. E nel susseguirsi dei cicli che regolano le nostre vite, la luna piena manifesta colori, caratteristiche, sfide e potenzialità diverse con cui possiamo confrontarci, trarne guida e insegnamento, fino a fluire con le loro diverse energie.

Questa mostra rende omaggio al divino femminile che si erge quale potenziale alleato delle donne e degli uomini che vivono per contribuire a creare nuove società di fratellanza, libertà e uguaglianza per tutti e di convivenza armonica con la nostra martoriata Madre terra, salvandoci dai fallimentari modelli delle società contemporanee, di esclusiva polarità maschile.

L’artista esprime attraverso questo lavoro ciò che ha intuito vivendo in consapevolezza ed ascolto i cicli, i tempi e il ritmo delle 13 energie lunari. Le lune piene in ceramica, realizzate con diversi materiali e tecniche nell’eterno gioco alchemico del confronto fra tradizione e sperimentazione, sono anche le Dee presenti dentro ciascun essere umano che, sintonizzandoci nel tempo lunare, possiamo risvegliare e potranno allora ispirarci, con le proprie qualità e i propri doni, nel vivere quali co-creatori d’armonia, pace e amore.

 

 
 
 

Come Arrivare?

Informazioni su ''