ONE PERSON DIED. EPHEMERAL MONUMENT.

ONE PERSON DIED. EPHEMERAL MONUMENT.

Titolo

ONE PERSON DIED. EPHEMERAL MONUMENT.

Inaugura

Sabato, 29 Agosto, 2015 - 14:00

A cura di

Mario Casanova

Artisti partecipanti

Alina Mnatsakanian

Presso

MACT/CACT Arte Contemporanea Ticino
Via Tamaro 3, Bellinzona - Svizzera

Comunicato Stampa

ONE PERSON DIED. EPHEMERAL MONUMENT.

In memoria del Genocidio Armeno

 

Vernissage Sabato 29 agosto 2015 dalle 17:30

 

29 agosto – 8 novembre 2015

Ve-sa-do dalle 14:00 alle 18:00

 

100 anni sono trascorsi. 1.5 milioni di Armeni sono morti. 100 anni di negazionismo, nonostante i fatti storici internazionali e i documenti degli archivi ottomani.

Nel 2015 cade il centenario del Genocidio Armeno. Armeni di Armenia e Armeni della Diaspora commemorano la perdita dei loro antenati; evento, questo, che ha anche modificato il destino di generazioni di Armeni dispersi nel mondo.

Quale artista di origine armena, il Genocidio è stato parte del mio DNA. Il mio contributo per il centenario è un monumento effimero che ri-conta ogni vittima e tutte le vittime del Genocidio Armeno; una persona alla volta. Vorrei proiettare questo lavoro per una notte alla volta, spero almeno 100 volte, in luoghi diversi.

Chiedo di garantire per una notte e su di una parete – all’interno o all’esterno di un’istituzione – la proiezione di ‘One person died’, il mio contributo al milione e mezzo di Armeni deceduti durante il primo genocidio del XX secolo.

‘One person died’ è un’immagine in movimento evolutiva, dove la frase ‘one person died’ si ripete ogni qualvolta un contatore conta numeri da 0 a 1.5 milione, fino a ripartire nuovamente da 0.

www.alinamn.com/index.php/creations/installation/one-person-died

Alina Mnatsakanian, 2015

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 571 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)