Nostalgia del mito

Nostalgia del mito

Titolo

Nostalgia del mito

Inaugura

Giovedì, 14 Novembre, 2013 - 18:00

A cura di

Leopoldo Paratore

Artisti partecipanti

Enzo Rizzo

Presso

pinXi New Art
via Savona 61 milano

Comunicato Stampa

Mostra Nostalgia del mito

Personale ENZO RIZZO

Galleria PINXI NEW ART, via Savona, 61 -  Milano
inaugurazione: giovedì 14 novembre 2013, ore 18.00
date mostra: dal 14 novembre al 7 dicembre 2013

Si inaugura, presso gli spazi della galleria Pinxi New Art di Milano, la mostra del pittore Enzo Rizzo: Nostalgia del mito. La rassegna propone una selezione di venti opere tratte dalla recente produzione  dall’artista messinese, attivo a Milano da più di vent'anni. Enzo Rizzo espone in Italia e all'estero (Ginevra, New York, Praga) dalla fine degli anni ottanta proponendo nei suoi lavori  tematiche ispirate alle esperienze filosofiche e di viaggio in Oriente e Medioriente.
Dal testo di presentazione di Fiorella Nicosia: In principio o la ricerca delle origini nella pittura di Enzo Rizzo
Non senza qualche difficoltà, mi accosto nuovamente alla pittura, quando tante volte ho pensato che essa avesse già detto tutto, avendo perso ormai gran parte della sua forza comunicativa nel nascondersi spesso dietro la decorazione o l’autocelebrazione dell’artista. Il caso di Enzo Rizzo muove in me altre direzioni di pensiero, lasciando nettamente da parte le mie aspettative di utilità sociale e politica che l’arte dovrebbe in teoria possedere per continuare a dire qualcosa a tutti, mettendo via il pennello e intraprendendo piuttosto nuove tecnologie e nuovi mezzi che possono avere una forza meno estetizzante ma più diretta e legata alla complessità della nostra contemporaneità.
Il caso Rizzo è diverso perché non ha a che fare con la pittura in senso tecnico e storico, ma piuttosto con la poesia, la filosofia, la spiritualità. Un’idea più universale e necessaria che va all’origine, credo, della comunicazione artistica. E’ come se la pittura volesse sintetizzarsi e concretizzarsi in un pensiero più alto, al di là della figurazione e dell’astrazione. Come se volesse arrivare al principio delle cose, così come molti maestri del passato hanno cercato di fare e così come ancora credo si possa fare ancora oggi, e l’arte di Rizzo lo testimonia, come voler giungere alla tensione originaria del pensiero e della vita. Ricercare le origini di sé e lavorare autenticamente perché non se ne può fare a meno, perché non si può essere altro. […]
[…] E’ una ricerca di sé, una forma disperata di stare al mondo, aspirando all’infinito, in un “misticismo irreligioso”, come direbbe il grande Carmelo Bene che Enzo ha sempre stimato nella sua ricerca di radici culturali del pensiero e dell’ispirazione. E la pittura così sembra essere l’idea attraverso cui si immagina se stessi. […]
[…] Nella pittura di Rizzo gli elementi si sdoppiano, si arricchiscono di altri richiami simbolici, che mai facilmente potremo decifrare se non cercando di ascoltare la potenza del colore e della stratificazione di materia che per la sua intensità quasi strappa il cuore. Così possiamo immaginare che nascano le sue immagini di ascesa spirituale che mantengono, però, tracce di inevitabili spinte verso la caduta. “Ogni opera trae la sua forza dal contrasto tra il visibile e ciò che sta dietro gli oggetti rappresentati, dall’antitesi fra la realtà delle storie che tali oggetti raccontano e la loro astrazione” come scrive un altro grande pittore contemporaneo, Anselm Kiefer.

Galleria PINXI NEW ART, via Savona, 61 -  Milano
da lunedì a sabato  15.30-19.30
info: tel. 338 9210176 - www.pinxi.it – info.pinxi@yahoo.it

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 829 visitatori collegati.

Informazioni su 'Pinxi New Art'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)