Nicolò Degiorgis - "Cime"

Nicolò Degiorgis - "Cime"

Titolo

Nicolò Degiorgis - "Cime"

Inaugura

Lunedì, 22 Dicembre, 2014 - 17:45

A cura di

Iolanda Da Deppo

Artisti partecipanti

Nicolò Degiorgis è nato a Bolzano , dove vive e lavora, nel 1985.

Dopo gli studi di cinese all’Università Ca’ Foscari di Venezia si trasferisce ad  Hong Kong per lavorare per una compagnia di trading e poi a Pechino per proseguire gli studi presso la Capital Normal University. Dopo un tirocinio di sei mesi alla Magnum Foto di Parigi si è aggiudicata una borsa di studio presso Fabrica, il centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton a Treviso. Nel 2009 diventa ricercatore sui temi dell’immigrazione presso l’Università di Trieste, e si iscrive all’agenzia fotografica Contrasto, dove è impegnato in un intenso periodo di incarichi editoriali per importanti riviste internazionali, documentando vari eventi, dalle Biennali d’arte alla Primavera araba.

Nel 2011  la prestigiosa rivista fotografica americanaPhoto District News lo ha classificato tra i trenta fotografi emergenti da seguire.

Tra i suoi clienti editoriali alcune tra le più importanti testate internazionali: Financial Times Magazine, Vogue Japan,  The Times, Le Monde, Io Donna – Corriere della Sera, D – Repubblica, Nido – Stern.

Dal 2013 insegna fotografia all’interno del carcere di Bolzano. È socio fondatore di Zona, un’associazione che sviluppa progetti di sensibilizzazione sociale, del collettivo di designer ed artisti Institute of friends e della casa editrice indipendente Rorhof. È co-curatore  della Galleria Foto Forum di Bolzano.

Presso

Magnifica Comunità di Cadore
piazza Tiziano 2, Pieve di Cadore (BL)

Comunicato Stampa

L’arte contemporanea come chiave di accesso al territorio della montagna e alle sue risorse ambientali, umane e storiche, per gettare su di esse uno sguardo rinnovato, che dialoga col passato e al tempo stesso costruisce percezioni e punti di vista inediti sulle comunità montanare. Questo il cuore di Chiavi di Accesso, il progetto artistico promosso dal GAL Alto Bellunese, che mette al centro i musei tradizionali del territorio e li apre all’arte contemporanea, in un dialogo che diventa riflessione sul loro ruolo specifico, creatore di identità, in grado di indagare il presente e costruire nuove visioni del futuro.

Dal 20 dicembre 2014 al 31 gennaio 2015 tre giovani artisti contemporanei –Nicolò Degiorgis, Michael Fliri, Mario Tomè- entreranno con le loro opere, frutto di un percorso di avvicinamento al territorio, all’interno di tre realtà storiche del Bellunese: la Magnifica Comunità di Cadore a Pieve di Cadore, il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi a Cortina d’Ampezzo e il Museo Etnografico “Al Pojat” di Zoppè di Cadore.

Attraverso l'arte contemporanea viene rifiutato il ruolo della forma artistica come testimone-fossile, per aprirsi a proiezioni inedite, perfettamente integrate.

Nicolò Degiorgis, altoatesino di Bolzano, ha intrapreso un cammino verso il Cadore e  l’Ampezzo, che lo ha portato a risiedere sul posto, a incontrare gli abitanti e a visitare e conoscere i luoghi, territori di montagna, che oggi vivono una conflittualità  tra affermazioni forti e crisi di identità, tra difesa e conservazione del passato e fermento per la costruzione di un futuro che offra prospettive e qualità della vita ai residenti, anche per motivarli a restare.

Nicolò Degiorgis, al centro della cui indagine artistica sono da sempre le piccole comunità in relazione al loro spazio sociale, esporrà all’interno della Magnifica Comunità di Cadore (inaugurazione 22 dicembre ore 17.45) una mostra fotografica sul territorio –immagini che confluiranno poi in un libro- in un confronto/scontro tra la rappresentazione del Cadore, suggerita dall’immaginario delle comunità residenti, e il suo sguardo di artista.  

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 4 utenti e 542 visitatori collegati.

Inaugurano Oggi

Carmen Panciroli, Omnia Vanitas

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di: Antonio e Luca Esposito
Con: Carmen Panciroli
Presso: Phidias Antiques

PhotoMilano ospita Cities a Spazio Tadini Casa Museo

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di: Federicapaola Capecchi, Agata Petralia
Con: Vari
Presso: SPAZIO TADINI CASA MUSEO

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)