IN NERO - Simone Masetto Maghe - Luca Zangheri

IN NERO - Simone Masetto Maghe - Luca Zangheri

Titolo

IN NERO - Simone Masetto Maghe - Luca Zangheri

Inaugura

Venerdì, 6 Novembre, 2015 - 19:00

A cura di

Erika Lacava, Nuccio Rotolo

Artisti partecipanti

Simone Masetto Maghe, Luca Zangheri

Presso

Zoia Gallery
Piazzale della Cooperazione 1, milano

Comunicato Stampa

Il nero è la negazione di un colore, è assorbimento totale di luce. Il buio prepara lo sguardo alla luce, si lascia attraversare per cercare in esso qualcosa che emerga, che lo superi, e che dall’ombra tragga il suo vigore.

La doppia personale diSimone Masetto Maghe e Luca Zangheri esplora il buio sotto due punti di vista e con lavori differentiper concezionee supporto.

Masetto Maghe fa emergere dal velluto nero tratti di luce, lampi, frammenti di stelle, soli. Compone le opere a trittici per moltiplicarle, elevare il buio e la luce all’ennesima potenza e restituire allo sguardo uno scenario in cui perdersi e infine ritrovarsi. Luca Zangheri condensa piccole masse scure e le comprime e le costringe in bozzoli neri che sembrano negare ogni speranza di luce, donata in ultimo dalla laccatura finale che le rende lucenti.

Le opere di Simone Masetto Maghe e di Luca Zangheri, entrambe esposte qui, per la prima volta, come un corpus di opere compiuto, si completano e si rimandano a vicenda come spazio scenico e personaggio, in un atto in cui l’uomo cerca, singolarmente o in coppia, di liberarsi dai lacci, dalle relazioni che lo tengono imprigionatoma, al tempo stesso, presente qui ed ora.

La mostra inaugura venerdì 6 Novembre alle 19 presso Zoia Gallery con la curatela di Erika Lacava e Nuccio Rotolo.

 

SIMONE MASETTO MAGHE

Portogruaro - 1981

Dopo il diploma in Arti Tessili all'Istituto d'Arte di Venezia si trasferisce a Milano per frequentare l'Accademia di Brera. Con le sue prime opere ha partecipato a numerosi premi nazionali e internazionali. In continua evoluzione stilistica, ha preferito al figurativo le possibilità espressive dell’informale mescolando sapientemente tradizione e sperimentazione. Le opere qui presentate sono primo manifesto della ricerca sviluppata sul velluto nero. Attraverso il processo di decolorazione del tessuto nobile, inteso come luogo di transizione tra dimensione onirica del finito e suggestione grafica dell’infinito, ha dato forma al primordiale legame che intercorre tra uomo e dimensione spaziale della macchina celeste, introspezione che pacifica l’animo quando finalmente “uscimmo a riveder le stelle”.

Nuccio Rotolo

LUCA ZANGHERI
Pesaro - 1981

Frequental’Accademia d’Arte drammatica Paolo Grassi e inizia la sua attività di attore e danzatore. La familiarità con il corpo, il movimento e il suo linguaggio lo porta a esplorare altri mezzi espressivi fino a trovare nella plasmabilità del das le qualità olfattive e tattili che lo riportano, come tracce mnestiche, all’infanzia e alla libertà di espressione tipica delle prime sperimentazioni plastiche. I suoi personaggi sono alla ricerca di un modo per liberarsi dalle propriecatene;corpi avvolti e nascosti da un intreccio di fili che li proteggono dal mondo, sostengono e al tempo stesso li costringono. Le legature definisconol’essere nella sua essenzialità, coprendo i lineamenti individuali per rivelare un’universalità da scultura classica. Ma all’equilibrio e alla serenità delle pose classiche è sostituito uno squilibrio costantemente instabile, in bilico, accentuato dalla scelta del nero come solo colore espressivo.

Erika Lacava

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 516 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)