NATHALIE DU PASQUIER + AIRMAIL

NATHALIE DU PASQUIER + AIRMAIL

Titolo

NATHALIE DU PASQUIER + AIRMAIL

Inaugura

Martedì, 5 Aprile, 2016 - 18:30

Artisti partecipanti

VERY FLAT CONSTRUCTIONS: Nathalie du Pasquier

+

AIRMAIL: Alessia Bernardini, Dafne Boggeri, Vincenzo Cabiati, PierLuigi Calignano, Chiara Camoni, Roberto Caracciolo, Claire Carpenter, Eun Mo Chung, David Crone, Flavio de Marco, Blaise Drummond, Nathalie Du Pasquier, Simonetta Ferrante, Martin Gale, Nuala Goodman, Paul Goodwin, Pamela Gorman, Richard Gorman, Sheila Gorman, Pino Guidolotti, Giovanni Hänninen, Jin Hirosawa, Ronnie Hughes, Felix Humm, Eithne Jordan, Mayumi Kimura, Roisin Lewis, Salvatore Licitra, Claudia Losi, Anthony Lyttle, Antoni Malinowski, Amedeo Martegani, Andrea Mastrovito, Ed Miliano, Yuuka Miyajima, Jyunko Ogawa, Luca Pancrazzi, Steve Piccolo, Federico Pietrella, Andrea Pitzalis, Roberto Rizzo, Francesco Simeti, George Sowden, Alessandra Spranzi, Masaki Tanabe, Charles Tyrrell, Luca Vitone.

Presso

ASSAB ONE
Via privata Assab, 1, Milano

Comunicato Stampa

Il 5 aprile alle 18:30 ad ASSAB ONE inaugurano in contemporanea le 2 mostre di Primavera: 'Very Flat Constructions' di Nathalie Du Pasquier, quadri a olio di grande formato realizzati tra 2015 e 2016 + AIRMAIL, il progetto in itinere di Richard Gorman a cui partecipano artisti da tutto il mondo.

VERY FLAT CONSTRUCTIONS è una serie di nuovi bellissimi lavori di Nathalie Du Pasquier: oli su tela di grandi dimensioni realizzati nel 2015 e 2016.

Nathalie Du Pasquier è nata a Bordeaux e vive a Milano dal 1979. E’ stata tra i soci fondatori di Memphis. Fino al 1986 ha lavorato nell’ambito del design, ideando tessuti, tappeti, mobili e oggetti. Da quando, nel 1987, il gruppo si è sciolto, la pittura è diventata la sua attività principale con molte mostre personali e collettive in Italia e all’estero.
Ad ASSAB ONE ha esposto tre mostre personali: Counting, Quadri a motore e Ensemble. Per ASSAB ONE ha inoltre realizzato Buzz Box, un progetto in collaborazione con Steve Piccolo e nel 2013 ha partecipato alla mostra Il Viaggio di Roland Ultra.

Le sue ultime mostre personali comprendono: It is hard to get excited about a growth of less than 3% with no sign of imminent improvement, Chamber NYC, New York; The big game, Exile, Berlin; Construction, Fotokino, Marseille; Cultura materiale a cura di Elisa Langlois e Pierre Leguillon, Haute Ecole d’Art et de Design, Genève; Meteoriti e costruzioni a cura di Gèrard-George Lemaire, Institut français, Milano. Elements (paintings and constructions), Galerie Desaga, Cologne; Chung + Du Pasquier, Fenderesky Gallery, Belfast; Drawings, a cura di Apartamento Magazine, Librairie Yvon Lambert, Paris.

E’ di recente pubblicazione il suo libro Don’t take these drawings seriousely, (powerHouse Books, NY, 2015). A luglio 2016 inaugurerà una grande personale alla Kunsthalle di Vienna.

--

AIRMAIL è un progetto di Richard Gorman
con: Alessia Bernardini, Dafne Boggeri, Vincenzo Cabiati, PierLuigi Calignano, Chiara Camoni, Roberto Caracciolo, Claire Carpenter, Eun Mo Chung, David Crone, Flavio de Marco, Blaise Drummond, Nathalie Du Pasquier, Simonetta Ferrante, Martin Gale, Nuala Goodman, Paul Goodwin, Pamela Gorman, Richard Gorman, Sheila Gorman, Pino Guidolotti, Giovanni Hänninen, Jin Hirosawa, Ronnie Hughes, Felix Humm, Eithne Jordan, Mayumi Kimura, Roisin Lewis, Salvatore Licitra, Claudia Losi, Anthony Lyttle, Antoni Malinowski, Amedeo Martegani, Andrea Mastrovito, Ed Miliano, Yuuka Miyajima, Jyunko Ogawa, Luca Pancrazzi, Steve Piccolo, Federico Pietrella, Andrea Pitzalis, Roberto Rizzo, Francesco Simeti, George Sowden, Alessandra Spranzi, Masaki Tanabe, Charles Tyrrell, Luca Vitone.

AIRMAIL è un progetto in itinere che sta coinvolgendo molti artisti da tutto il mondo in un clima di amicizia e di indipendenza dalle regole del mercato. Richard infatti invita solo artisti che conosce personalmente e, in questo caso speciale, alcuni artisti che hanno già esposto ad ASSAB ONE. La prime due tappe hanno avuto luogo a Tokyo (Yanagisawa Gallery nel 2006 e nel 2015), la terza a Belfast (Fenderesky Gallery, gennaio/febbraio 2016).

Le regole del gioco sono semplici:
- la partecipazione è su invito
- ogni artista invitato può inviare fino a 4 lavori bidimensionali, il cui lato più lungo deve avere la misura massima di 30 cm.
- i lavori possono essere disegni, dipinti, stampe, collages o fotografie e sono esposti senza cornice
- ciascun artista invia i lavori via posta: AIRMAIL
- le opere sono in vendita al prezzo fisso di € 300 indipendentemente dalla dimensione, dal supporto e dalla tecnica (50% all’artista e 50% all’organizzazione che ospita e promuove il progetto). Il prezzo fisso attribuito a tutte le opere fa parte integrante del progetto.
- alla fine della mostra le opere invendute vengono rispedite al mittente: AIRMAIL

Scoprite ogni giorno qualcosa di più su AIRMAIL e VERY FLAT CONSTRUCTIONS sulla pagina FB di ASSAB ONE (www.facebook.com/viaassab1)

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''