Mood in the Mood/Umore nell’umore

Mood in the Mood/Umore nell’umore

Titolo

Mood in the Mood/Umore nell’umore

Inaugura

Venerdì, 11 Marzo, 2016 - 18:00

A cura di

Togaci

Artisti partecipanti

Angelo Barile, Sarah Bowyer, Giordana Brucato, Maria Crocco, Maurizio Filippi, Maribel Moreno Fito, Sara Gioda, Andrea LaRoux, Michele Liuzzi, Ricky Mandarino, Sabrina Pantano, Diego Pomarico, Anita Rossi, Luj Vacchino,Maria Grazia Solano.

Presso

CSA FARM Gallery
Via Vanchiglia 36 - int. cortile

Comunicato Stampa

MOOD IN THE MOOD

Umore nell'umore 

a cura di Togaci  per la  CSA Farm Gallery.

 

Quindici  artisti con tecniche diverse  e con mood differenti , entrano in aderenza , donando mondi, modalità e umori.

- Angelo Barile: Il tema conduttore è il mondo infantile e le sue problematiche nei confronti dell’universo adulto che gli dà la possibilità di essere invitato alla Biennale di Venezia.

- Sarah Bowyer: Artista dalle sfaccettature multiformi che completa la sua ricerca artistica.

- Giordana Brucato: Si forma all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, sezione scultura, una Psicanalisi Stressmatica, dove il materiale d’analisi è la Parola.

- Maria Crocco: Laureata in Arti Visive e discipline dello Spettacolo presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, si occupa di fotografia dal 1997, ha partecipato a diverse mostre e progetti artistici.

- Maurizio Filippi: Realizza le sue opere in stesure cromatiche.

- Maribel Moreno Fito:  Artista spagnola, il suo lavoro è caratterizzato da un costante tentativo di forzare i limiti della forma senza alterarne le caratteristiche.

- Sara Gioda : Nei suoi lavori si parla di narrazioni.

- Andrea LaRoux : Ha studiato presso l’Accademia di fotografia Fondazione Artevision di Torino, creando opere dal gusto decadente.

- Michele Liuzzi: Il suo lavoro si articola in una serie di progetti, dalla pittura, al disegno,
alle elaborazioni digitali.

- Ricky Mandarino: Nei suoi collage proietta fantasie surreali, rendendo omaggio alla fotografia da rivista.

- Sabrina Pantano: Fotografa, amante del mosso, tratta temi intimi e sociali da scatti  mai scontati.

- Diego Pomarico: Gli esseri umani che l’artista ci presenta nelle sue opere si rivelano essere dei banali numeri, oggetti di mercificazione, personaggi appiattiti da stereotipi capaci di annientarne l’identità personale.

- Anita Rossi : Titolare del Namaste Tattoo studio si forma all'accademia di Venezia, nella sua pittura a tratto  morbido e delicato.

- Maria Grazia Solano: Artista a tutto tondo, accademica, con tratto pregnante racconta il privato confidenziale.

- Luj Vacchino: Si forma all’Accademia Albertina di Belle Arti, scultore neo pop, per le icone riprodotte e reinventate.

 

 

Si definisce "situazione emotiva" ciò che noi comunemente designamo col termine "umore". Compito di questa fase del "pensiero sull'essere" è di analizzare l'umore nella sua struttura esistenziale.
È fondamentale sottolineare questo fatto: l'uomo (Esserci) è sempre immerso in un determinato umore. Non c'è esistenza priva di tonalità emotiva, fosse anche l'indifferenza, quel grigiore uniforme e persistente in cui l'esistenza (l'essere dell'Esserci) diventa un peso. La modalità d'essere della "conoscenza" è inadeguata a penetrare nella regione del proprio essere in cui l'uomo già da sempre si trova. La tonalità emotiva è la risposta alla domanda "come va?" che "CI" colloca nella nostra esistenza. L'Esserci è dunque un esistere emotivamente; l'uomo è un esistente che è in quanto "aperto" in una situazione emotiva.

Che l'esistente umano viva sempre in un qualche stato emotivo non vuol dire che egli ne sia consapevole o sappia il perché del suo modo d'essere; al contrario, egli sfugge a questa consapevolezza negando radicalmente il proprio sentire. Volgendo le spalle a questo perché, l'uomo evade.

Non è una percezione fisica ma esistenziale (autosentimento situazionale). Percezione che si manifesta più nella forma della fuga che in quella della ricerca. Anche se l'esistente umano si ritiene "per fede" sicuro del suo destino o se crede nella scienza e nelle sue spiegazioni sulle cause e i perché della vita, tutto ciò nulla toglie che le radici esistenziali del nostro modo d'essere nel mondo, del nostro sentirci gettati in un certo umore, rimangano un enigma impenetrabile. Prima ancora di comprendere, vedere, agire, studiare il mondo, noi già ci troviamo (siamo aperti) in un certo modo d'essere o tonalità emotiva.

 

Possiamo cercare di padroneggiare con la volontà le nostre emozioni, ma ciò dimostra soltanto che non è la nostra volontà che le ha stabilite. Questo "sentirsi in" è molto diverso dal "percepirsi", non è cioè uno stato "psicologico". "Percepirsi" implica cioè un "fare attenzione a sé stessi" che è totalmente estraneo a quello stato dell'essere gettato nel mondo, anteriore a ogni comprensione, che chiamiamo "umore".

 

CSA Farm Gallery (by Cosmoshopart.it)

Via Vanchiglia 36 - interno cortile - 10124 Torino

 

Mood in the Mood 

opening 11/03/2016 ore 18.00

durata mostra dal 11/03/2016 al 26/03/2016.

 

orario galleria: dal martedì al sabato dalle ore 16.00 alle 19.30

info@csafarmgallery.it

marcello.corazzini@gmail.com

ph.+39339779065

 

 

 

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 606 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)