Metamorfosi

Metamorfosi

Titolo

Metamorfosi

Inaugura

Giovedì, 14 Aprile, 2016 - 18:30

A cura di

Comune di Muggia - Assessorato alla Cultura

Artisti partecipanti

Maria Rosa Barut Costantini

Presso

Sala Comunale d'Arte GIUSEPPE NEGRISIN
piazza Marconi 1 – 34015 Muggia (Ts)

Comunicato Stampa

Comune di Muggia

Provincia di Trieste

Servizio Educativo, Politiche Giovanili,

Cultura e Sport

Ufficio Cultura, Sport, Pari Opportunità

e Biblioteca Comunale

 

Muggia, 6 aprile 2016 dal 14 aprile al 1 maggio 2016

 

METAMORFOSI
di Maria Rosa Barut Costantini

organizzazione Comune di Muggia - Assessorato alla Cultura

 

inaugurazione: giovedì 14 aprile 2016, ore 18.30

intervengono il critico Marianna Accerboni,

il poeta Fulvio Segato e il maestro Silvano Vidmar

 

Sala Comunale d'Arte GIUSEPPE NEGRISIN

piazza Marconi 1 – 34015 Muggia (Ts)

 

orari da martedì a venerdì 17-19

sabato 10-12 e 17-19

domenica e festivi 10-12

ingresso libero

 

MUGGIA - Giovedì 14 aprile alle ore 18.30, presso la Sala Comunale d’Arte "Giuseppe Negrisin" a Muggia in piazza Marconi 1, inaugura Metamorfosi, personale della pittrice muggesana Maria Rosa Barut Costantini. La mostra, organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Muggia e presentata dal critico Marianna Accerboni, dal poeta Fulvio Segato e dal maestro Silvano Vidmar, presenta una cinquantina di opere recenti, tra stampe su carta di diverse dimensioni, quadri ad olio su tela e tecniche miste restituite anche interattivamente.

 

Maria Rosa Barut Costantini sperimenta una metamorfosi delle immagini e gli attori principali sono proprio i suoi dipinti ad olio su  tela che diventano stampe di diverse forme per esprimere la dissolvenza della visione che muta nella trasformazione e diventa ciò che prima non appariva, un reale in irreale, un vissuto che parte da un origine per divenire una cosa  nuova.

Questa esigenza dell’artista nasce per esprimere una metafora; il cambiamento  dell’immagine come necessità di trasformazione in una nuova realtà: "ciò che noi vediamo non è costante e definitivo, ma cambia e si muta per vari motivi e noi  trasformiamo e siamo trasformati internamente/esternamente costantemente e ciclicamente."  

Partendo dai quadri originali, l’artista ha fotografato e modificato ciascuno in modo differente, creando così una visione completamente diversa e mutata da ciò che era in origine il dipinto. 

 

Maria Rosa Barut Costantini è nata a Trieste nel 1966 da padre sloveno e madre calabrese emigrati entrambi ancora giovanissimi in  Argentina  e tornati in Italia nel 1966. Questo ambiente famigliare ha molto influito sulla formazione culturale e creativa dell’artista che da autodidatta ha dipinto in prevalenza quadri ad olio su tela  utilizzando i contrasti dei chiaro/scuri e i colori caldi di quel mondo lontano e trasformato poi gli stessi in stampe di varie dimensioni e forme.

I  suoi quadri sono occasioni nella sua visione introspettiva  di  un incontro con quei paesaggi lontani e di emozioni interiori con delle visioni di metamorfosi provocate e osservate. Il suo percorso di crescita artistico/pittorica è volto a esplorare i mutamenti delle immagini come una metafora dei movimenti di cambiamento di orizzonti  esteriori/interiori .

 

La mostra, a ingresso libero, rimarrà aperta fino a domenica 1 maggio 2016 con i seguenti orari: da martedì a venerdì 17-19, sabato 10-12 e 17-19, domenica e festivi 10-12.

 

 

info

Comune di Muggia - Assessorato alla Cultura

040 3360340 - ufficio.cultura@comunedimuggia.ts.it

www.benvenutiamuggia.eu

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 602 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)