Maurizio Cariati - Ritratti anonimi

Maurizio Cariati - Ritratti anonimi

Titolo

Maurizio Cariati - Ritratti anonimi

Inaugura

Venerdì, 2 Ottobre, 2015 - 17:30

A cura di

Lorenzo Canova e Piernicola di Iorio

Artisti partecipanti

Maurizio Cariati

Presso

ARATRO ARCHIVIO DELLE ARTI ELETTRONICHE LABORATORIO PER L’ARTE CONTEMPORANEA
ARATRO- archivio delle arti elettroniche - laboratorio per l’arte contemporanea 2° piano- 2° edificio polifunzionale, Università del Molise, via De Sanctis 86100 Campobasso

Comunicato Stampa

Università degli studi del Molise

Dipartimento di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione

 

ARATRO

ARCHIVIO DELLE ARTI ELETTRONICHE

LABORATORIO PER L’ARTE CONTEMPORANEA

 

comunicato stampa mostra

 

Maurizio Cariati

RITRATTI ANONIMI

 

a cura di Lorenzo Canova e di Piernicola Maria Di Iorio

 

Inaugurazione mostra 2 ottobre 2015, ore 17.30

 

L’ARATRO presenta una nuova mostra personale di Maurizio Cariati, artista che attraverso gli strumenti della pittura e del disegno riflette da tempo sul tema dell’identità e della sua perdita, sulla presenza ossessiva del volto umano nella dimensione digitale e mediatica del nostro mondo.

La pittura di Cariati sottolinea tuttavia come, nel contesto attuale, a questa presenza corrisponda un nuovo tipo di smarrimento della dimensione personale e privata legata proprio ai volti che si rendono anonimi non per la loro assenza, ma per la loro ridondanza nell’intreccio elettronico contemporaneo.

Cariati opera dunque attraverso una pittura iconica coniugata spesso alle esperienze di avanguardia del secondo Novecento, utilizzando ad esempio la tecnica delle estroflessioni, che segna l’arte italiana da Burri a Castellani e a Bonalumi, con la volontà di mettere in contatto l’opera con lo spettatore in modo diretto e quasi tattile facendo entrare i suoi personaggi così nello spazio della vita e per creare un nuovo dialogo silenzioso con i visitatori.

In particolare sono i social network il terreno di esplorazione analizzato da Cariati nella sua ricerca, lo spazio condiviso dove la privacy viene invasa e violata, anche e soprattutto per volontà dei soggetti che presentandosi nel palcoscenico degli stessi social network si espongono deliberatamente all’azione di “spionaggio” della propria vita e dei propri segreti, in una sorta di azione voyeuristica collettiva che coinvolge l’intero pianeta nella sua rete di intromissioni e di sguardi connessi a livello globale. 

 

 

 

Immagini

mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici

Come Arrivare?

Informazioni su 'Martina Adamuccio'