Materia Madre

Materia Madre

Titolo

Materia Madre

Inaugura

Venerdì, 27 Giugno, 2014 - 17:30

A cura di

Barbara Vincenzi con la collaborazione di R.C. Phillips

Artisti partecipanti

Stefan Ghitan, Antonio Nepita, Vincenzo Vavuso, Giuseppe De Michele, Leonardo Martellucci, Laura Fortin, Roberto Tirabasso, Walter Ochs, Tommaso Ochs, Stefania Capobianco, Sebastian Burckhardt, Raffaello Rovati, Massimo Vidale

Presso

Officina delle Zattere
Fondamenta Nani, Dorsoduro 947 - 30123 – Venezia

Comunicato Stampa

Dal 27 Giugno al 27 Luglio sarà presentata la mostra collettiva “MATERIA MADRE” presso Officina delle Zattere, Venezia

La mostra a cura di Barbara Vincenzi con la collaborazione di Robert Phillips sarà inaugurata il 27 giugno alle ore 17,30.

La materia dunque tra scultura e pittura diviene protagonista indiscussa della mostra e fonte necessaria all’artista per esprimere diversi concetti. Materia come Madre, da cui estrarre e lavorare diverse forme d’arte. Attualmente notiamo il nascere di contaminazioni: il concettuale puro come forma tautologica di se stessa perde l’iniziale forza provocatoria e sempre più spesso gli oggetti utilizzati privati della loro funzione iniziale, e decontestualizzati, si spostano nel contesto artistico. La materia, iniziale protagonista indiscussa dell’atto creativo diventa sempre più veicolo per la trasmissione di concetti e pensieri profondi, materia che si riappropria la primaria funzione di comunicazione. Nonostante possano esistere notevolissime differenze di punti di vista sia sulla funzione sia sul significato di qualsiasi espressione d'arte contemporanea, inevitabilmente si è costretti a riconoscere che i materiali che necessitano alla composizione degli elaborati possono essere loro stessi soggetto, ma anche protagonisti della nascita e della successiva evoluzione delle opere. Potrebbe essere portato a paradigma il fatto che essendo impossibile isolare in modo netto e definitivo l'oggetto della rappresentazione dalla materia che lo compone, con le stratificazioni e differenziazioni conseguenti, i documenti culturali e visivi rappresentati dall'opera in quanto tale non possono essere considerati come parte fondamentale della sintesi tra valori, simbologie, norme esecutive e rituali della funzione ultima del manufatto. Questo può apparire un appiattimento della prassi artistica, cioè dell'accettazione dei limiti e delle resistenze intrinseche ai materiali d'uso ma porta, invece, a una nuova chiave di lettura dei codici grafici e rende attuale, e, di fatto, fa coincidere, l'interpretazione dominante del momento di trasduzione del codice e ne causa l'apprezzamento dei canoni comunicativi sentiti come maggiormente validi nella stessa contemporaneità in cui si produce l'evento artistico.

Officina alle Zattere

Fondamenta Nani, Dorsoduro 947 - 30123 – Venezia

telefono +39 041 5234 348

Mail: info@arteeventi.com

Orari martedì-domenica, dalle 11.00 alle 19.00

Immagini

mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 416 visitatori collegati.

Informazioni su 'Barbara Vincenzi'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)