MAD Giovedì in Musica-Francesco Paolo Martelli

MAD Giovedì in Musica-Francesco Paolo Martelli

Titolo

MAD Giovedì in Musica-Francesco Paolo Martelli

Inaugura

Giovedì, 10 Aprile, 2014 - 20:30

A cura di

Fabio D'Achille

Artisti partecipanti

Francesco Paolo Martelli

Presso

Galleria Musicale d'Arte Contemporanea/Auditorium Roffredo Caetani del Conservatorio Ottorino Respighi
Via Ezio 32, Latina

Comunicato Stampa

Il prossimo appuntamento della rassegna Giovedì in musica è giovedì 10 aprile alle 20,30. Nella Galleria Musicale d’Arte Contemporanea-Auditorium Roffredo Caetani del Conservatorio di Latina, in via Ezio 32, il pubblico potrà visitare la mostra di Francesco Paolo Martelli curata da MAD Museo d’Arte Diffusa e, sinesteticamente, assistere al concerto “Il duo Violoncello e Pianoforte dal Classicismo al Novecento”.

Francesco Paolo Martelli è uno dei maggiori esponenti della Scuola pontina; autodidatta, vanta un cospicuo numero di esposizioni in Italia e all’estero, cui ha partecipato senza mai dimenticare le radici del suo territorio. Ha sempre legato la sua produzione artistica ad eventi della sua storia personale, creando in tal modo un inscindibile legame tra Arte e Vita.

“Nelle sue opere la cifra astratta non abbandona mai una sorta di latente figurativismo, lievemente percettibile nell’evocazione di elementi paesistici del territorio pontino, da cui traspare una partecipazione emotiva, una dimensione intimistica e un’atmosfera poetica trasognante. A questi elementi evanescenti, presenti negli sfondi neutri che donano respiro alla composizione, fa da controcanto, al centro dei dipinti, un’esplosione di colori accesi e squillanti che colpiscono immediatamente l’occhio dell’osservatore instillando sensazioni forti, conturbanti, fisiche”. (Laura Cianfarani)

Persino un artista del calibro di Francis Bacon è rimasto colpito dalla forza comunicativa di Martelli, tanto da affermare che “Il percorso artistico di Francesco Paolo Martelli offre spunti di riflessione affascinanti sul rapporto dell’artista con il continuo scavo del mistero”.

La critica e storica dell’arte Eleonora Gentile, in occasione della personale tenutasi nel 2013 all’Ex Garage Ruspi, ha scritto dell’artista:

“L’esperienza creativa diventa esplorazione di un personale mondo intimo, fatto di gioie e dolori. La sua è una pittura astratta e lirica nasce dai sentimenti. Le pennellate intrise di luce e colore parlano di moti dell’animo malinconici e inquieti. Esplosioni di colore che fanno trasparire, malgrado il dramma esistenziale vissuto dall’artista, una grande vitalità e la voglia di raccordarsi con il mondo e l’universo.

I Movimenti dell’Anima risulta essere una personale dedicata agli stati d’animo in cui l’azione pittorica trae origine dai movimenti delle emozioni: l’intimo si sposa con il reale, con la tela, con la materia pittorica. I due piani dell’esistenza, i due abiti interno e intimo e l‘altro esterno, si fondono dando vita ad opere di profonda poesia. L’artista esprime con la materia l’abbandono al riconoscimento nell’esistenza, di forze più grandi che plasmano senza sosta il creato intero. Le opere di Martelli sono dominate dalla poetica della speranza: il bianco incide ed illumina come una spada di luce il cuore delle tele invitando chi osserva a guardare oltre” (…).

Durante il concerto, Elena Cappelletti (violoncello), e Megumi Nakanomori (pianoforte), eseguiranno musiche di Beethoven, Brahms e Janacek; si verrà così a creare una sinergia in cui arte e musica si esaltano vicendevolmente, coinvolgendo il pubblico in una sinfonia di forme, suoni e colori.

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 669 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)