LOVVISM. L’amore va di moda

LOVVISM. L’amore va di moda

Titolo

LOVVISM. L’amore va di moda

Inaugura

Mercoledì, 1 Luglio, 2015 - 17:30

Artisti partecipanti

Angelo Cruciani

Presso

MA-EC - Milan Art & Events Center
Via Lupetta 3, Milano

Comunicato Stampa

A seguito di un intenso periodo di ricerca rivolto al simbolo dell’amore Angelo Cruciani espone presso il MA-EC - Milan Art & Events Center, prima Galleria Cinese in Italia per l’arte contemporanea, dal 2 al 31 luglio la mostra inserita negli eventi di Expo in città “LOVVISM. L’amore va di moda”, un percorso che smembra e riassembla l'energia cosmica di un sentimento divino.

I lavori esposti offrono un messaggio che utilizza svariati stili e tecniche: dalla pittura ad olio agli inchiostri, dai quadri timbrici all'utilizzo dei capi di abbigliamento, dall'installazione alla street art.

Si tratta di opere pregne di simboli che interagiscono con il cuore: numeri, denaro, lettere, geometrie; contrasti che generano nuovi punti di vista e ampliano l'orizzonte interpretativo, come si osserva in Love Town, Rules of love e Money of love. Accanto ad esse si ammirano diverse bandiere, realizzate con la tecnica del dripping, fra cui quelle di America, Cina, Israele dove le stelle sono sostituite dai cuori al fine di diffondere un messaggio d’amore.

Sono inoltre presenti una decina di capi d’abbigliamento maschili, pezzi unici correlati alla performance di Cruciani per Pitti di gennaio 2015: divise di soldati dal taglio austero, ma cosparse di piccoli cuori.

Per concretizzare azioni collettive, concettuali ed estetiche in immagini l’artista ha collaborato con il fotografo Manuel Scrima, con il quale ha realizzato sei opere esposte in mostra. Il lavoro svolto a quattro mani ha permesso di oltrepassare le iconografie canoniche e di rielaborarle dando loro un nuovo significato.

Con l’esposizione “LOVVISM. L’amore va di modaAngelo Cruciani si relaziona con il pubblico facendo ordine nel periodo in cui si era immerso in una spiritualità indipendente dalle religioni.

Nelle esposizioni precedenti l’artista aveva concentrato la sua attenzione sul rapporto sociale con la figura di Cristo, opere di denuncia etico morale fino ad arrivare all'ultima esposizione Apokalypse del 2010 che ha segnato la chiusura di un periodo espressivamente inquieto. Nel 2012 ha inizio una nuova visione artistica: l'esplorazione del simbolo dell’amore come energia comunicativa, da cui nascono spontaneamente installazioni, street art, flash mob, performance, moda, dipinti. Questa mostra è il segno di un momento di transizione in cui Cruciani attinge alla fonte delle soluzioni ritrovate nell'Amore, dove l’interesse è rivolto alla comunicazione del messaggio mentre la tecnica e il linguaggio passano in secondo piano.

Afferma l’artista: “le mie opere non sono dipinte con amore ma ‘con’ l'amore. Mi chiedo spesso: se l’amore fosse la regola e sostituisse le paure del nostro ego, come sarebbe la nostra vita oggi? Il cuore per me è l'essenza su cui costruisco l'immagine, è la possibilità dell'invisibile di diventare materia. Il simbolo diventa matrice, pixel che costruisce l'estetica; e il timbro rimane l'elemento trasversale che accomuna tra di loro gli elaborati”.

Per Cruciani l'Amore resta vivo in una realtà sempre più virtuale dove è in atto una prepotente invasione mediatica, segnale di un indispensabile collettivo bisogno di dolcezza e umanizzazione.

L’artista cerca una forte connessione con il cosmo tramite la pratica del silenzio nella consapevolezza che conduce alla purezza dell’amore.

 

Cenni biografici

Angelo Cruciani nasce a Urbino e vive dal 1999 tra Europa e Asia. Fin da piccolo è affascinato da due mondi diversi: arte e moda. Nel 1997 si trasferisce a Roma dove inizia a lavorare come stilista, collaborando come creativo con molte aziende tra le quali: Energie, Phard, Miss Sixty, Piero Guidi, Refrigiwear, Murphy & Nye. Successivamente si dedica a collezioni più personali tra le quali Misael e la francese Beauvillon, di cui attualmente è direttore creativo.

Il suo percorso artistico nasce dalla street art nel 2006, anno in cui realizza il progetto dal titolo "Street Jesus", raffigurante l'immagine di Gesù Cristo, viene esposto in 33 sedi in Europa, Stati Uniti e Cina. L’interesse verso il mondo dell'arte lo porta a creare numerose opere e a realizzare mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

A Milano, nel 2007 la mostra "Save Your Angel" è seguita da Vittorio Sgarbi, Philippe Daverio e Tinto Brass.

Nel 2010, la sua esposizione "Apokalypse" viene patrocinata da Amnesty International per l'umanesimo della sua arte. 

 

Present Contemporary Art

Present Contemporary Art è la società a cui appartengono tre realtà attive nel campo dell’arte: MA-EC - Milan Art & Events Center, Present Art Community e Present Art Festival Shanghai e dal 2004 la sua attività si affianca a grandi aziende del Sol Levante per offrire soluzioni di business consulting tramite occasioni di incontro con partner occidentali interessati al mercato dell'arte.

MA-EC - Milan Art & Events Center è una nuova realtà nata nel 2013, con i suoi 300 metri quadri di spazio, le quattro sale espositive, le tre vetrine su Via Lupetta nel cuore di Milano a due passi dal Duomo, coniuga arti visive, design e cultura; è un laboratorio dove confrontare esperienze, valorizzare la creatività, elaborare progetti d’arte, organizzare e realizzare eventi sociali, incoraggiare nuove sinergie e collaborazioni in un contesto di comunicazione e promozione. Attraverso le esposizioni MA-EC crea un ponte tra Oriente e Occidente nel segno dell'arte e della cultura.

L’impegno del MA-EC è volto alla valorizzazione e alla promozione di artisti sia emergenti che affermati, per essere un saldo punto di riferimento per collezionisti, investitori e appassionati. Particolare attenzione è rivolta ai progetti site-specific con l’obiettivo di entrare in relazione con la città, e alla costruzione di una rete innovativa che dialoghi con l’arte contemporanea internazionale. MA-EC infatti è una piattaforma virtuale per rimanere sempre aggiornati sui trend più attuali.

MA-EC è la sede del Club di Collezionisti e Mecenati che ha la finalità di promuovere e diffondere l'arte contemporanea in Cina e in Italia tramite scambi culturali internazionali, volti a creare una rete di rapporti imprenditoriali.

 

 

Coordinate mostra

Titolo: LOVVISM. L’amore va di moda

Sede: MA-EC - Milan Art & Events Center - Via Lupetta 3 (ang. Via Torino), Milano      

Date: 2 - 31 luglio 2015

Inaugurazione: mercoledì 1 luglio ore 17.30 - 22

Orari: da martedì a venerdì ore 10-13 e 15-19 / sabato ore 15-19

www.angelocruciani.com  - www.manuelscrima.com

Info pubblico: Tel. +39 02 39831335 - staff@wepresentart.com

 

Ufficio stampa Angelo Cruciani

Roberta Di Corrado Tel. +39 347 6218785 - robertadicorrado1984@gmail.com

 

Ufficio stampa mostra

IBC Irma Bianchi Communication

Tel. +39 02 8940 4694 - info@irmabianchi.it

testi e immagini scaricabili da www.irmabianchi.it

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''