Leonardo Lucchi. Senz’ali sospese

Leonardo Lucchi. Senz’ali sospese

Titolo

Leonardo Lucchi. Senz’ali sospese

Inaugura

Mercoledì, 21 Settembre, 2016 - 18:00

A cura di

Luca Rondoni

Artisti partecipanti

Leonardo Lucchi

Presso

Palazzo della Cancelleria
Piazza della Cancelleria, 1, Roma

Comunicato Stampa

Leonardo Lucchi
Senz’ali sospese

21 settembre 2016 ore 18 | Palazzo della Cancelleria | Roma
Dal 21 al 25 settembre 2016

Il giorno 21 settembre 2016 alle ore 18.00, nella splendida cornice di Palazzo della Cancelleria a Roma, presso la Sala dei Cento Giorni del Vasari, Italia Arte presenta un progetto di Riccardo Ercoli incentrato sull’approfondimento dell’universo femminile: “Senz’ali sospese” mostra personale di Leonardo Lucchi, a cura di Luca Rondoni, con un testo critico di Antonio Davide Madonna.

Il progetto affronta il problema delle varie forme di maltrattamento e violenza sulle donne, osservato da differenti angolazioni e indagato con delicatezza e sensibilità. In apertura, una giovane attrice, Nicole Ercoli, leggerà il XXXIII Canto del Paradiso, “Preghiera alla Vergine” di Dante Alighieri; seguirà un dibattito con l’intervento di Mons. Jean Marie Gervais e la proiezione di un video, realizzato per l’occasione, a cura di Virginio Favale, che ricostruisce il luogo, la passione e il talento attraverso i quali Leonardo Lucchi realizza le sue opere.

La mostra ospita più di trenta sculture in bronzo a tutto tondo di varie dimensioni che raccontano i vari cicli scultorei dell’artista, sottolineando l’assoluta devozione alla figura femminile.

Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza ad una congregazione di Suore Orsoline che si occupa di assistere donne in difficoltà.

“Non formule alchemiche o codici indecifrabili, ma capacità di comunicare, in maniera del tutto inattesa, la realtà. È questa l'essenza delle opere dello scultore Leonardo Lucchi. Elemento fondante e punto di partenza di questo processo è il modellato denso e corposo, che richiama i grandi maestri del passato, cui idealmente l'artista si ricollega proseguendone e innovandone l'opera. La forza plastica della composizione, pur rappresentando un saldo ancoraggio al mondo reale, non inscatola le opere in una ieratica fissità, ma le anima di una forza vitale immediatamente percepibile. (...) Le opere, così, non sono la manifestazione della realtà empirica, ma traggono la loro ragion d'essere in quei sentimenti che, per pudore, tendiamo a celare. Questa forma di empatica immedesimazione non poteva che avere come soggetto privilegiato la donna e il suo universo. Messa in disparte fino a non molto tempo fa dalla società, la donna ha dovuto celare al mondo le sue aspirazioni, le sue ansie, le sue speranze e le sue paure. Leonardo Lucchi, con la sensibilità tipica dei grandi artisti, riesce invece a portare a galla questa marea sommersa di sentimenti e di emozioni e lo fa con la delicatezza di chi quel mondo non solo lo ha compreso, ma lo condivide fino al punto di mettersi in gioco in prima persona, coinvolgendo gli affetti per lui più cari. Sembra quasi che l'artista, attraverso un ideale album di famiglia, abbia voluto esplorare e raccontare non solo la sua storia particolare, ma abbia cercato di dare voce a tutte le donne, trasformando così le sue opere in messaggi universali in favore di esse e contro ogni forma di discriminazione nei loro confronti.” (Antonio Davide Madonna)

Leonardo Lucchi nasce nel 1952 a Cesena, dove ancora oggi vive e lavora. Studia all'Istituto d'Arte di Faenza e si diploma nel 1970. Agli inizi della sua carriera artistica partecipa a diverse esposizioni collettive in cui riscuote subito i primi successi ed allestisce le sue prime mostre personali. In più di 40 anni di attività artistica espone con successo di pubblico e di critica in diverse città italiane. È molto apprezzato anche in Francia, dove è spesso invitato ad esporre: St. Paul de Vence, Nancy, Grenoble e Toulouse sono solo alcune delle città che gli rendono omaggio. Ha esposto inoltre a Londra, Parigi, Lussemburgo, Basilea, Ginevra ed altre città europee. Sue opere sono in esposizione permanente presso prestigiose gallerie in Italia, Francia e Regno Unito e sono ormai presenti in numerose collezioni private in tutto il mondo. www.leonardolucchi.com

INFO
Leonardo Lucchi
Senz’ali sospese
Promozione e organizzazione: Italia Arte
Ideatore e responsabile del progetto: Riccardo Ercoli
Curatore: Luca Rondoni
Testo critico: Antonio Davide Madonna
Relatore: Mons. Jean Marie Gervais
Fotografia e video: Virginio Favale
Ufficio Stampa: Roberta Melasecca / Paoluzzicignitti eventi

Inaugurazione: 21 settembre 2016 ore 18.00
Dal 21 al 25 settembre 2016
Palazzo della Cancelleria | Piazza della Cancelleria 1 - Roma
Orari: feriali: ore 9.30-19.00 - domenica e festivi: ore 9.30-19.00
Ingresso libero
Tel. +39 06 69887566

Italia Arte S.r.l.s.
Via Papazzano 103 – 00049 Velletri (RM)
italiartesrls@gmail.com
+39 349 0501144

PRESS OFFICE

Roberta Melasecca Architect/Editor/Pr
roberta.melasecca@gmail.com
349.4945612

Paoluzzicignitti Eventi
info@paoluzzicignitti.com
3389171936

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 479 visitatori collegati.

Inaugurano Oggi

Occhi chiusi Mente aperta

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea A cura di: Ca' di Fra' - Milano
Con: Angelo Verga
Presso: Ca' di Fra' - Milano

Informazioni su 'roberta melasecca'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)