Laura Renna // Que reste-t-il

Laura Renna // Que reste-t-il

Titolo

Laura Renna // Que reste-t-il

Inaugura

Venerdì, 10 Giugno, 2016 - 18:30

Artisti partecipanti

Laura Renna

Presso

Adiacenze
Vicolo Spirito Santo 1/B, Bologna

Comunicato Stampa

Venerdì 10 giugno alle ore 18:30 Adiacenze inaugura la personale di Laura Renna Que reste-t-il.
Che cosa resta in un luogo quando viene lasciato e poi ripreso da qualcun altro? Ricordi, tracce, oggetti mnemonici intrisi delle storie dei precedenti lavori, sentimenti e volontà.
L’installazione site specific presentata da Laura Renna ad Adiacenze parte proprio da questo assunto e da queste domande: chi ospitava prima la nuova location di Adiacenze? Che cosa ne è rimasto?

In Vicolo Spirito Santo 1/B, prima dello spazio espositivo, da diversi decenni era ubicata una tappezzeria con l’apposito laboratorio: una data incisa nel muro, macchinari nella cantina e materiali vari come carte da parati, stoffe, broccati, poltrone, pezzi di mobilio, raccontano i grandi fasti di un laboratorio che ha avuto fortuna ma che, come ogni cosa, ha finito il suo tempo e ha lasciato spazio a qualcosa di diverso.
L’installazione ambientale di Laura Renna è costituita da un riutilizzo poetico di alcuni materiali trovati, abbandonati nel laboratorio, nobilitati nel senso e nella pratica. Accostati a lamine metalliche per impedirne lo sfaldamento continuato dato dalla fine del loro scopo, tranciati di legno tagliati prendono nuovamente vita.
Un percorso non detto e non definito fatto di ombre appena accennate, porta alla stanza principale dello spazio espositivo, stanza invasa da una inquieta foresta di foglie di legno e metallo che portano alla classica meraviglia arcadica delle cose senza tempo.

Laura Renna con “Que reste-t-il” sancisce e rende visibile la nuova vita della location in Vicolo Spirito Santo 1/B e di parte dei materiali che ne sono rimasti al suo interno a testimoniarne la storia passata e a crearne il nuovo percorso di spazio espositivo.

La mostra sarà accompagnata da un testo critico di Ilaria Bignotti.

_____

Laura Renna
Nata a San Pietro Vernotico (Brindisi) nel 1971, vive e lavora a Modena.
Articola la sua ricerca servendosi della scultura, dell’installazione e della fotografia.
Vince nel 2008 il Premio Fondazione Arnaldo Pomodoro all'International Competition for Young Sculptors. Nell’edizione del 2006 dello stesso concorso vince il Premio Speciale Costa Crociere. Nel 2015 è finalista nella sezione “Fotografia contemporanea” del IV Premio Francesco Fabbri.

Tra le principali mostre collettive: Junkbuilding, 2008, Triennale Bovisa di Milano, La scultura italiana del XXI secolo, 2010, Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano, Premio Suzzara, La terra si muove con il senso, 2013, Galleria del Premio di Suzzara (MN), Rosa Piero, Rosa Tiepolo, Rosa Spalletti, Rosa..., 2013, Galleria Studio la Città di Verona, Reti di Resilienza, Smart Riso, 2014, Museo Riso, Palermo e Fondazione Orestiadi, Gibellina, Nuove acquisizioni, inediti e riscoperte dalla collezione della Galleria civica di Modena, Palazzo Santa Margherita, Modena. Tra quelle personali: Moquette, l’intervento del 2007 alla Galleria Civica di Modena all’interno dell’Area Progetto e Disarmonica Grazia nel 2014 presso la Galleria Annarumma di Napoli.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 629 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)