LATITUDINI URBANE, MARIO D'AMICO

LATITUDINI URBANE, MARIO D'AMICO

Titolo

LATITUDINI URBANE, MARIO D'AMICO

Inaugura

Mercoledì, 29 Marzo, 2017 - 18:00

A cura di

Romina Guidelli

Artisti partecipanti

Mario D'Amico

Presso

Romina Guidelli
Via Margutta 103, Roma

Comunicato Stampa

LATITUDINI URBANE

MARIO D'AMICO

a cura di Romina Guidelli

 

GALLERIA VITTORIA

Via Margutta 103 Roma

 

VERNISSAGE MERCOLEDÌ 29 MARZO 2017 ORE 18.00

Dal 29 marzo al 9 aprile 2017

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00 - Fuori orario su appuntamento

 

INFO MOSTRA: www.galleriavittoria.com ; info@galleriavittoria.com

 

Per la prima volta alla Galleria Vittoria la personale di Mario D’Amico dal titolo “Latidudini Urbane, a cura di Romina Guidelli. La mostra sarà inaugurata mercoledì 29 marzo 2017 alle ore 18 in via Margutta,103.
 

Un ‘mondo’ di elementi rielaborati, finalizzati a creare il linguaggio pittorico caratteristico di Mario D’Amico attraverso i suoi cromatismi, dai caratteri accattivanti e attraverso le sue città visionarie.
 

In mostra, fino al 9 aprile, la ricerca artistica di Mario D’Amico con una collezione di opere che porterà il visitatore a viaggiare lungo tutto il suo percorso accompagnandolo nelle “Latitudini Urbane”.
 

Scrive di lui la curatrice Romina Guidelli:

"Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma né l’una né l’altro bastano a tener su le loro mura. D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda”, con queste parole Marco Polo racconta al sovrano Kublai Kan cosa è rimasto in lui delle cinquantacinque città dal nome di donna in cui dice di essersi imbattuto lungo il cammino...
Le città sono come le persone, vogliono essere ‘abitate’ per essere conosciute e scoperte. E’ questione di cura e di attenzione agli umori del cielo, essi sono i reali artefici dei colori delle architetture.
Mario D’Amico osserva in silenzio la sua città, ascolta i suoni dei risvegli nel giorno e i consigli nella notte. Quella stessa città in cui vive, così popolata in realtà, ma così ‘sola’ agli occhi dell’artista, è Musa su cui l’occhio s’appoggia per leggere la vita che accade dentro e davanti al cemento, modificandone l’aspetto...

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 884 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)