Je t'aime - l'arte contro la violenza sulle donne

Je t'aime - l'arte contro la violenza sulle donne

Titolo

Je t'aime - l'arte contro la violenza sulle donne

Inaugura

Sabato, 7 Maggio, 2016 - 18:00

A cura di

Virginia Monteverde

Artisti partecipanti

Gianni CarusoGiancarlo Marcali,  Gian Luca Groppi, Giuliano GallettaAlessio Delfino,  Michelangelo Galliani, Ulrich Elsener

Presso

Spazio46 di Palazzo Ducale
piazza Matteotti, 9 Genova

Comunicato Stampa

ART COMMISSION 

con il patrocinio di: Comune di Genova e  Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

presenta 

JE T'AIME

L'arte contro la violenza sulle donne

a cura di  Virginia Monteverde

presentazione critica di Stefania Giazzi

 

Dall'8 al 29 maggio 2016

Inaugurazione: sabato 7 maggio ore 18.00

SPAZIO46 di PALAZZO DUCALE, GENOVA

 

Sette artisti, sette nomi dell'arte contemporanea per un impegno comune: sensibilizzare il pubblico su un tema scottante, attuale, ma spesso declinato soltanto al femminile. La violenza sulle donne, in tutte le sue forme: sessuale, fisica, verbale, psicologica. E' questo il tema della mostra "Je t'aime", ideata e curata da Virginia Monteverde, organizzata da Art Commission, che vede la partecipazione di Gianni Caruso, Giancarlo Marcali,  Gian Luca Groppi, Giuliano Galletta, Alessio Delfino,  Michelangelo Galliani e Ulrich Elsener.

 

Sette artisti uomini, dunque, per esplorare un aspetto troppo spesso sottovalutato, quando non addirittura ignorato, dell'universo femminile da parte degli uomini. Un punto di vista diverso, con una diversa sensibilita', mediato ed espresso attraverso le forme dell'arte contemporanea, per aprire una finestra su una questione universale, che non puo' e non deve restare confinata nella differenza di genere. Ma anche uno spunto artistico per riflettere e interrogarsi sull'importanza di comunicare su argomenti difficili e fondamentali che sovente la forza delle parole non basta ad esprimere compiutamente, mortificata dai tabu' e dall'indifferenza di un mondo abituato a osservare distrattamente e superficialmente le notizie piu' crude e a "digerirle" troppo in fretta. 

Una questione universale, si diceva, quella della violenza sulle donne. Proprio come universale e' il linguaggio dell'arte contemporanea, che trascende per definizione i limiti delle parole e dei tabu' e attraverso la forza espressiva delle opere parla direttamente il linguaggio delle emozioni che piu' di ogni altro e' in grado di colpire e smuovere le coscienze.

 

La mostra sarà inaugurata sabato 7 maggio e rimarrà allestita presso Spazio46 di Palazzo Ducale a Genova fino al 29 maggio.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 576 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)