Io - Soggetto sottinteso

Io - Soggetto sottinteso

Titolo

Io - Soggetto sottinteso

Inaugura

Martedì, 2 Aprile, 2013 - 19:00

A cura di

Cristina Madini

Artisti partecipanti

Valerio Acampora, Loretta Antognozzi, Carolina Barbolla, Barbara Berretta, Alessandro Carnevale, Ewa Ceborska, Andrea Cimatti, Sara Fabi Cannella, Giusy Foresta, Enzo Forgione, Mario Formica, Gian Luca Galavotti, Anja Kunze, Lorenza Licciardello, Valentina Lingria, Jirina Nazzani, Gisella Nano, Marco Perna, Gabriella Porpora, Daniela Rebecchi, Nicola Salotti, Alessandro Tognin, Olimpia Undari, Enza Viceconte

Presso

RossoCinabro

Comunicato Stampa

Curata da Cristina Madini, l’esposizione di opere di 25 artisti, mette in risalto la Soggettività come valore in base e alla quale ogni individuo è un sé soggettivo e differenziato dagli altri. Ogni individuo è portatore di capacità, inclinazioni, risorse, attitudini, motivazioni uniche ed eccezionali e per questo un creatore.
Il desiderio di essere autentici e assoluti e nello stesso tempo in relazione appagante con gli altri e con il mondo che ci circonda è il desiderio intimo di ogni essere umano. Per trovare una soluzione adeguata, l’uomo attinge al caos delle sue idee e intuizioni cercando di mettervi ordine.
Ed è in questo faticoso ordinare, identificare e suddividere che il caos si dipana, lasciando emergere la nostra identità. La soggettività è quindi una conquista, è quella caratteristica intesa come particolare individuale che ognuno sceglie e nella quale si riconosce.
La valorizzazione della soggettività, intesa come l’unicità di ogni individuo, rappresenta il campo d’azione privilegiato per gli artisti, che attraverso le loro opere, interpretano il soggetto come manifestazione del chiaro legame tra artista e opera.
Un’attrazione insopprimibile verso l’arte come apprendimento della persona nella propria individualità, curiosità, forza psichica, voglia di sapere, di distinguersi e di misurarsi con un ideale, spinta da quell’irresistibile slancio che la contraddistingue e spesso finalizzata alla conoscenza di se stesso e dell’altro.
Da questa tesi si delinea la vera essenza, l’autentica formazione degli artisti in mostra, che trovano espressione non solo nella pittura, ma anche nella fotografia e nella scultura.
Grandissima libertà nella raccolta della proposta creativa, visibilità e sostegno per il talento degli artisti sono stati i principali obiettivi di RossoCinabro, una linea di pensiero che ha elevato la carica emozionale di ogni progetto.
Nei suoi quattro anni di attività RossoCinabro ha saputo comunicare al pubblico l’importanza dell’arte come strumento di confronto e di dialogo.

RossoCinabro
Via Raffaele Cadorna 28
00187 Roma
Tel. 06 60658125
rossocinabro@gmail.com
www.rossocinabro.com

opening mercoledì 2 aprile ore 18:00

incontro con gli artisti venerdì 19 aprile ore 17:00

visitabile da lunedì a venerdì dalle 11:00 alle 19:30

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 597 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)