Il Canale del destino

Il Canale del destino

Titolo

Il Canale del destino

Inaugura

Mercoledì, 15 Luglio, 2015 - 19:30

Presso

Piccolo Teatro Strehler
Largo Antonio Greppi 1, Milano

Comunicato Stampa

L’opera “ Yun Zhi He” (Canale del destino), vincitore di 7 premi al festival dell’opera cinese, in tour in quattro città d’Europa.

Il 2015 è l’anniversario dei 40 anni dei rapporti diplomatici tra la Cina e l’Unione europea. Si festeggiano anche i 70 anni dalla fondazione delle Nazioni Unite, i 45 anni delle relazioni Italia- Cina e la 42sima edizione dell’Expo a Milano.

Nell’ambito del prestigioso progetto: “Consapevolezza della Cina- viaggio culturale Jiangsu-Europa”, il dipartimento di propaganda del Jiangsu, il dipartimento della cultura e il Jiangsu performing Arts group co., ltd hanno coprodotto l’opera originale “Canale del destino” che dal 26 Giugno al 18 Luglio verrà messa in scena in 4 città europee passando dalla Svizzera, dal Belgio, dall’Italia (Ginevra, Bruxelles, Roma, Milano). In concomitanza verranno allestiti una galleria fotografica che ripercorre la storia del “Gran Canale” e una serie di eventi sull’arte del Jiangsu rivolti ad un pubblico straniero al fine di far conoscere la storia cinese mostrando il fascino della cultura del Jiangsu.

“Il Canale del destino” fu creata per celebrare il “Gran Canale” che collega Pechino ad Hangzhou e nel 2014 si è aggiudicata 7 premi alla seconda edizione del festival dell’opera cinese.

L’opera ripercorre la storia dell’imperatore Yang della dinastia Sui che iniziò i lavori di scavo dell’imponente canale, attraverso le successioni dinastiche tra i Tang e i Sui, per tracciare un quadro intenso e drammatico della realtà storica del tempo.

L’immagine descritta del Gran Canale non è solamente quella di un collegamento tra 5 grandi fiumi che unisce il nord e il sud della Cina ma rappresenta “Il fiume del destino” che sostiene la prosperità e il declino del regno.

 “Il Canale del destino” ha riunito un team di spicco a partire dal famoso compositore Tang Jianping, lo sceneggiatore Feng Boming, Ping Bilie, l’acclamato regista Xing Shimiao. Illustri personaggi hanno collaborato alla riuscita dell’opera come i noti cantanti Dai Yuqiang, Yin Xiumei, Peng Kangliang, l’acclamato Zhang Meilin originario del Jiangsu, Yin Guilan, Yan Mintao, Zhang Qiping, Tong Meng, Liu Yudong, Zhou Lei. Questo spettacolo incarna l’unicità del Jiangsu e fa conoscere una grande opera del patrimonio culturale cinese.

Parlando dell’ispirazione di quest’opera, l’art director Li Chaorun ha affermato che il Gran Canale ha dato un enorme contributo all’economia delle minoranze etniche cinesi e allo sviluppo culturale e sociale del paese.

Per posizione e lunghezza non ha rivali. Non è solo un collegamento tra 5 importanti fiumi che attraversano il paese ma rappresenta un punto di unione, di convergenza culturale.

In questo senso, l’ideazione e la costruzione del Gran Canale conserva delle caratteristiche storiche e realiste; la nascita di quest’opera e il suo tema principale possiedono una natura fortemente nazionalista ma al tempo stesso di respiro internazionale. Questo approccio ha come scopo quello di mettere in risalto la grande ricchezza e varietà culturale della Cina.

In concomitanza con lo spettacolo, si terrà la mostra “Il meraviglioso Gran Canale” dove si potranno ammirare le opere di grandi artigiani come Xu Chunjing, Wu Yuanxin, Zou Yingzi, Gong Qi e tanti altri. Le opere presentate permettono di scoprire la lunga storia dell’artigianato del Jiangsu attraverso l’intaglio di bamboo di Changzhou, la pittura blu di Nantong, i ricami di seta di Suzhou , le statuette d’argilla di Wuxi.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 716 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)