Giulia Berra -Nowhere is a cloud

Giulia Berra -Nowhere is a cloud

Titolo

Giulia Berra -Nowhere is a cloud

Inaugura

Domenica, 14 Giugno, 2015 - 10:00

A cura di

Fabio Carnaghi

Artisti partecipanti

Giulia Berra

Presso

Castello Visconteo
viale Toselli, Legnano

Comunicato Stampa

Nowhere is a cloud a cura di Fabio Carnaghi propone un progetto installativo di Giulia Berra che indaga la natura da un punto di vista pressoché leonardesco, sperimentandone i confini scientifici e la riproducibilità ingegnosa e ingegnata spesso per mezzo di apparati miniaturistici, si concentra sulla mimesi della fenomenologia naturale. Il volo è attrattiva cruciale nell’immaginario dell’artista che spazia da suggestioni entomologiche, alla progettualità costruttiva in quanto tentativo poetico.
La piuma in quanto objet trouvé assume i significati più estesi, da quello talismanico alle sue estreme valenze apotropaiche. Andando oltre le sovrastrutture antropologico-culturali, l’intervento dell’artista coinvolge il torrione d’ingresso del Castello Visconteo, teatro della restituzione atmosferica dell’elemento naturale, che consente all’installazione di continuare a vivere nell’aria e di mutare secondo la caducità del piumaggio degli uccelli.

Nowhere is a cloud si inserisce nella rassegna Biodiversity promossa da ARK Cultural Property and Contemporary per Expo in Città, con il supporto di Parco dei Mulini, con il patrocinio di Regione Lombardia e di Città di Legnano.

Note biografiche
Il percorso artistico di Giulia Berra si concentra sulla natura e sul rapporto con la sua fragilità e ciclicità. Un approccio scientifico basato sull’osservazione dei processi naturali assume una valenza peculiare nella realizzazione di installazioni spesso su piccola scala che nascono da materiali di raccolta e ricerca nel pieno rispetto della natura e dei suoi ritmi vitali. Vive e lavora a Cremona.

Fabio Carnaghi, critico d'arte e curatore indipendente, nella sua ricerca si occupa di linguaggi visuali della contemporaneità nell'ottica della sostenibilità, della trasversalità e dello sviluppo culturale, favorendo ambiti ad elevato impatto ambientale e dalla forte connotazione storica. L'interesse per la conservazione e la valorizzazione del bene culturale insieme all'attenzione per le tematiche ambientali hanno portato a collaborazioni con istituzioni (UNESCO, MAB-Man and Biosphere, Parco del Ticino), associazioni, fondazioni e con  il patrimonio di dimore storiche a Milano e nel suo territorio. È autore di articoli su riviste specializzate, pubblicazioni e monografie su artisti contemporanei. Ha curato mostre d’arte moderna e contemporanea in spazi pubblici e privati. Dal 2014 è direttore artistico di ARK Cultural Property and Contemporary, Associazione di Promozione Sociale con sede a Milano. Vive e lavora a Milano.

Giulia Berra
Nowhere is a cloud

a cura di Fabio Carnaghi

14 giugno - 4 luglio 2015
Castello Visconteo
Legnano (Milano)

opening 14 giugno 2015, ore 10

orari di apertura
sabato e domenica 10-12 / 16-19
lunedì-venerdì 16 – 19

Ingresso gratuito
contatti e stampa info@arkmilano.com

www.arkmilano.com

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su 'Fabio Carnaghi'