Giorgio Tentolini al Museo Civico di Sansepolcro

Giorgio Tentolini al Museo Civico di Sansepolcro

Titolo

Giorgio Tentolini al Museo Civico di Sansepolcro

Inaugura

Sabato, 22 Marzo, 2014 - 17:00

A cura di

Ilaria Margutti

Artisti partecipanti

GiorgioTentolini

Presso

Museo Civico di Sansepolcro
Via Niccolò Aggiunti 65, Sansepolcro, Arezzo

Comunicato Stampa

Alle ore 17.00 nell’ambito del percorso degli Incontri al Museo con l’arte contemporanea, il Museo Civico di Sansepolcro apre le porte al grande pubblico per l’incontro con Giorgio Tentolini, affermato artista la cui ricerca di notevole raffinatezza e intensità ha ottenuto diversi riconoscimenti di alto livello, tra i quali il Premio Rigamonti, il Premio Arti Visive San Fedele e il Premio Nocivelli.

La sua specifica metodologia creativa e la poetica che sottintende ai vari cicli delle sue opere fanno dell’arte di Giorgio Tentolini un’arte che ci porta a interrogarci sui paradigmi con i quali interpretiamo la realtà. Tentolini ha negli anni inciso e lavorato materiali di origine naturale, come la carta, o di origine industriale, come acetati, plexiglas e reti in PVC, elaborando una metafora di quella indagine di scavo nel passato che ogni artista contemporaneo dovrebbe saper compiere, consapevole di essere figlio della storia e a essa ribelle e legato al contempo.

A pochi giorni dal suo arrivo a Sansepolcro, Giorgio Tentolini così commenta la sua scelta di essere parte del progetto: «La possibilità di condividere tempo e spazio creativi è sempre un’opportunità straordinaria e quando mi è stato proposto da Ilaria Margutti di partecipare agli incontri ne sono stato entusiasta. Il progetto in quattro anni ha visto la presenza di artisti, sia quelli che mi hanno preceduto sia quelli che sono miei compagni di viaggio in questa edizione, con i quali sono felicissimo di poter dire di aver condiviso un importante progetto, una nuova entusiasmante sfida per portare l’arte a tutti e tutti all’arte. Inoltre, ovviamente, esporre le mie opere in una cornice come quella del Museo Civico di Sansepolcro, al fianco di alcune tra le opere più importanti della storia dell’arte, è una preziosa occasione di accrescimento individuale, un‘esperienza decisamente importante per un artista».

 

“Incontri al Museo”, pensato e realizzato da Ilaria Margutti per creare una relazione tra pubblico e arte contemporanea, si inserisce nel progetto Sansepolcro Città del Contemporaneo ed è sostenuto dalla Regione Toscana e dal Comune di Sansepolcro insieme a KILOWATT FESTIVAL. <<Questa quarta edizione – racconta la Margutti conferma la volontà e la capacità del Museo Civico – museo che secondo l’osservatorio giornalistico internazionale è nono in classifica tra i musei più visitati e tra i più recensiti dai quotidiani di tutto il mondo – di promuovere e tutelare la lettura dell'arte contemporanea e portare avanti i concetti di luogo e memoria come mezzi per la comprensione del presente e strumenti di educazione dello sguardo. I risultati ottenuti in questi anni, la grande partecipazione di pubblico, confermano la necessità di creare questi dispositivi di osservazione e di relazione, strumenti che aiutino, come afferma Salvatore Settis, a capire un mondo come il nostro inondato da immagini senza subirle passivamente, sapendone smontare e ricostruire i meccanismi di persuasione>>.

La mostra degli artisti ospitati è aperta ai visitatori tutti i giorni dalle
9.30-13.00 / 14.30-18.00 con ingresso gratuito nei giorni degli incontri, mentre negli altri giorni si rispetterà l’ingresso a pagamento con le tariffe regolari.

 

 

Info e prenotazioni
Tel. +39 3496442920
Tel. – fax: +39 0575 732218
Mail: museocivico@comune.sansepolcro.ar.it

Sito internet
www.museocivicosansepolcro.it

Giorgio Tentolini
www.giorgiotentolini.com

Incontri al Museo
https://www.facebook.com/MuseoIncontra?fref=ts

Ufficio stampa
FLPress | Flavia Lanza | mobile: +39 340_9245760 | mail: ufficiostampaflpress@gmail.com; flpressartnews@gmail.com

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su 'Flavia Lanza'