GHISA Art Fusion ATTO PRIMO

GHISA Art Fusion ATTO PRIMO

Titolo

GHISA Art Fusion ATTO PRIMO

Inaugura

Domenica, 21 Settembre, 2014 - 18:00

A cura di

Metamorfosi Gallery

Artisti partecipanti

Arte visuale  > L’ISTANTE PRESENTE HA IL PESO DELL’ASSOLUTO. Omaggio allo scultore Giancarlo Scapin. Installazione ambiente curata da MG con la collaborazione di Ubikteatro. Ritratti fotografici di Alessandro Settenvini.

Performance > COLORE O NON COLORE?, intervento teatrale di Adriano Marcolini

Musica > SUITES NOIR, selezione di suites proposte dalla violoncellista Anna Grendene

Degustazione > SPIZZICHI, aperitivo a cura di Anna Indri RasellI. 

Presso

Lanificio Conte
via XX settembre, Schio (VI)

Comunicato Stampa

GHISA ART FUSION

Arte Musica Performance Degustazione

a cura di Metamorfosi Gallery

LANIFICIO CONTE via XX Settembre - SCHIO (VI)

21 SETTEMBRE-2013 ore 18:00

 

“L'ISTANTE PRESENTE HA IL PESO DELL'ASSOLUTO" con questo pensiero scritto dall’artista Giancarlo Scapin si inaugura DOMENICA 21 SETTEMBRE alle ore 18:00 GHISA Art Fusion, rassegna dedicata alle arti del contemporaneo e alla loro contaminazione, nei luoghi dell’archeologia industriale di Schio (VI).

Una rassegna che, nell’oltrepassare la semplice contemplazione dell’opera d’arte, invita il vasto e ormai affezionato pubblico di GHISA, a confrontarsi in questa 3^ edizione con il "commiato". THAT'S ALL FOLKS è infatti il tema dell'anno 2014 promosso dal Comune di Schio all’interno del quale nasce e cresce anche questa edizione. Un saluto che ha diverse accezioni possibili e che nella fusione dialettica tra fotografia, installazioni, azioni performative, musica, conduce in un viaggio emotivo, sensoriale ed immersivo, scandito in tre appuntamenti, tre atti, tre sfumature, in cui l’arte indaga ciò che il colore cela: il nero - 21 settembre (Lanificio Conte- via XX Settembre), Il rosso -26 ottobre (Fabbrica Saccardo – via Progresso 1)e Il bianco - 07 dicembere (Shed – via Pasubio 99).

Sotto la direzione e la regia di METAMORFOSI GALLERY (con il patrocinio del Comune di Schio, Aipai-Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale, Provincia di Vicenza e Rete Eventi) Il PRIMO ATTO - DOMENICA 21 SETTEMBRE presso il Lanificio Conte (via XX settembre, Schio) rende omaggio allo scomparso artista scledense GIANCARLO SCAPIN : l’assenza di luce, il NERO, diventa mezzo per scandagliare l’interiore, il non (più) visibile, l’inconoscibile, il profondo misterioso, aprendo un dialogo con un al-di-là presente più che mai. L’inedita esposizione degli scritti - brevi quanto puntuali riflessioni sulla vita – che l’autore propose, fino alla fine, giorno dopo giorno, dalla finestra del suo atelier di via Riboli a Schio, sono una traccia per decifrare arte e memoria di una presenza, amplificata anche dall’installazione audio-video site specific realizzata in collaborazione con Alessandro Settenvini eUBIKteatro. Un uomo, un artista, un padre riflesso nei suoi pensieri scritti e interpretati durante la serata da ADRIANO MARCOLINI in "COLORE O NON COLORE?" con l’accompagnamento della violoncellista ANNA GRENDENE e le sue "SUITES NOIR".

Nelle note del Nero non solo arte performance e musica, ma anche, come è consuetudine della formula di GHISA, la degustazione. Un aperitivo curato da Anna Indri Raselli foodhabitué (in collaborazione con Tenute Tomasella) per trasmettere, grazie ad uno studio mirato del CIBO, la gamma di sensazioni destinate a suscitare, attraverso il gusto e l’olfatto, l’idea del tono cromatico svelato visivamente in questo primo appuntamento.

La mostra omaggio a Giancarlo Scapin "L'ISTANTE PRESENTE HA IL PESO DELL'ASSOLUTO" è stata realizzata in collaborazione con “Archivio Giancarlo Scapin” e rimarrà aperta anche nei giorni:

VEN 26 SETTEMBRE h. 16-19.30; SAB 27 e DOM 28 SETTEMBRE h .10-12.30 e 16-19.30

Una rassegna tutta da scoprire e da vivere nella proposta di Ghisa Art Fusion – “THAT'S ALL FOLKS”- che riprende il progetto di trasformare e valorizzare i manufatti dell’archeologia industriale scledense creando un rapporto sincretico tra i linguaggi del contemporaneo. Una nuova industria, questa volta culturale, che porta aggregazione, confronto, riscoperta dei sensi. Una produzione che crea continuità tra ieri ed oggi.

INFO: info@metamorfosigallery.it               377/6726993

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 718 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)