Galleggiando-personale di Silvia Mei

Galleggiando-personale di Silvia Mei

Titolo

Galleggiando-personale di Silvia Mei

Inaugura

Sabato, 1 Marzo, 2014 - 18:30

A cura di

Barbara Pellegrini- Giulia Tulino

Artisti partecipanti

Silvia Mei

Presso

La Clessidra Sala Blu
via del teatro pace 3,Roma (piazza navona)

Comunicato Stampa

 
Galleggiando
Personale di Silvia Mei
Dal 1 al 15 marzo 2014
Sala Blu (Associazione culturale la clessidra)
Via del teatro pace 3 (piazza Navona) Roma
Opening sabato 1 marzo ore 18.30
 
“Legni di migranti - sugheri di pescatori - spugne ferri pale colori - raccontano e rivivono storie   emozioni sentimento - trasformato in pisci secchi migranti - da un mare a una terra - da una terra a un mare”
 
Sono queste le parole che Silvia Mei scrive su un sacco di tela per comunicare il suo lavoro. Nata a Roma studia presso l’Accademia Nazionale di Alta Moda, ma decide in seguito di applicare la sua manualità in cucina lavorando come cuoca tra Roma e Lampedusa. E ed è proprio a Lampedusa che decide di iniziare a raccogliere dalla spiaggia gli oggetti che il mare ha trasportato e depositato, dagli elementi naturali a quelli usati dall’uomo: legni, pietre, reti dei pescatori, galleggianti e infine i resti delle barche usate dai migranti per raggiungere la costa italiana. In un’epoca tecnologica e frenetica Silvia Mei cerca di trovare un contatto con una dimensione “originaria” dando vita a nuove forme tutte ispirate al mare e alla vita che intorno ad esso si sviluppa. Il suo lavoro è volto a modificare il concetto di “rifiuto”: montando, incollando, saldando, dipingendo, cucendo ciò che trova, realizza assemblaggi tutti ispirati al mare e alla sua valenza positiva e negativa. Positiva è la natura, positivo è il lavoro dei pescatori e l’amore per un genere umano che vive in modo semplice. Negativa è la tragedia che da anni colpisce tanti migranti che cercano di raggiungere il nostro paese in condizioni disperate e che spesso ha portato uomini, donne e bambini anche alla morte. Il naufragio del 3 ottobre 2013 ha profondamente segnato quest’artista che con la sua opera vuole trasmettere anche un messaggio di solidarietà e di pace. Questa è la seconda mostra di una donna sognatrice e romantica la cui “complessa semplicità” colorata e creativa si mostra completamente in linea con le sue opere.
 
Contatti
Sala Blu (associazione culturale la clessidra)
Via del teatro pace 3 (piazza Navona) Roma
info: 06-68801454
artenellaclessidra@gmail.com

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 2 utenti e 862 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)