Fleur d’amour

Fleur d’amour

Titolo

Fleur d’amour

Inaugura

Giovedì, 7 Maggio, 2015 - 10:00

A cura di

Marianna Accerboni

Artisti partecipanti

Carolina Franza

Presso

Sala Comunale d’Arte
Piazza Unità d’Italia 4 · Trieste

Comunicato Stampa

Fleur d’amour: dal 6 maggio le icone contemporanee della pittrice Carolina Franza alla Sala Comunale d’Arte di Trieste

 

S’inaugura mercoledì 6 maggio 2015 alle ore 18 alla Sala Comunale d’Arte di Trieste la mostra personale della pittrice e iconografa triestina Carolina Franza, promossa dal Comune di Trieste e intitolata Fleur d’amour. La rassegna propone, attraverso un linguaggio fresco e suadente, un’interpretazione contemporanea del concetto d’icona, che tuttavia rimane profondamente fedele ai canoni compositivi e pittorici di quest’antica e affascinante espressione artistica. Presentata da Antonio Cattaruzza, l’esposizione è incentrata sulla figura di Maria, la Madre di Dio o Theotokos, che in greco significa “colei che genera Dio”, tematica che nella tradizione russo-bizantina trova riscontro in più di 300 modelli. Di tale soggetto - scrive Marianna Accerboni - l’artista ci offre con tecnica ineccepibile, supportata da una profonda conoscenza teologica e filosofica, una visione nel contempo intensa e delicata, sottolineata da un cromatismo luminoso e morbido, che avvicina il fruitore al concetto di Divino attraverso la bellezza e il sentimento.

Formatasi alla Scuola di Tommaso Palamidessi e del maestro d’arte Alessandro Benassai, in questa mostra la Franza espone opere recenti e inedite: l’accuratezza e l’originalità nella composizione e tratto figurativo - scrive Cattaruzza - aggiornato con sensibilità e misura nell’espressione degli elementi del dipinto, non trascura fondamenti simbolici e allusivi ai temi della verginità della Madre di Dio, del mistero dell’incarnazione e dell’amore che Dio le dona…Pertanto le nuove icone di Carolina Franza esprimono gioiosamente, anche nella loro modernità, quegli elementi che ci consentono di valicare una porta simbolica - l’icona stessa - che ci mette a contatto con il trascendente attraverso un’accurata osservazione degli elementi tecnico-compositivi costituenti il dipinto ed una successiva meditazione sul messaggio ivi contenuto. Fino al 24 maggio (orario: feriale e festivo 10 · 13 / 17 · 20).

 

 

DOVE: Sala Comunale d’Arte · Piazza Unità d’Italia 4 · Trieste

QUANDO: 7 · 24 maggio 2015

ORARIO: feriali e festivi 10 · 13 e 17 · 20

CATALOGO: no

INFO: 333 3215658

 

Con cortese preghiera di pubblicazione / diffusione

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 940 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)