FIT FRAME TO CONTENT

FIT FRAME TO CONTENT

Titolo

FIT FRAME TO CONTENT

Inaugura

Giovedì, 10 Marzo, 2016 - 19:00

A cura di

Maria Villa

Artisti partecipanti

Vera Kox

Presso

RIBOT arte contemporanea
via Nöe 23, Milano

Comunicato Stampa

VERA KOX

FIT FRAME TO CONTENT
a cura di Maria Villa

10 marzo – 30 aprile 2016

 

Inaugurazione giovedì 10 marzo dalle ore 19
Sarà presente l’artista

RIBOT  arte contemporanea
Via Enrico Nöe 23 – Milano

orario: da martedì a venerdì / dalle ore 15 alle 19.30
sabato dalle 11.30 alle 18.30
anche su appuntamento

 

RIBOT è lieta di presentare la prima personale in Italia di Vera Kox (Francoforte sul Meno, 1984): una selezione di installazioni e sculture recenti.

Il titolo della mostra, Fit frame to content, fa riferimento al mondo digitale, per poi assumere in questo contesto un significato diverso. La funzione di alcuni programmi per l’impaginazione e la gestione delle immagini, utilizzata per preservare le proporzioni di un contenuto modificato, diviene uno spunto per riflettere sul rapporto che esiste tra le opere e lo spazio che le circonda. L’attenzione si concentra così sul mutuo adattamento che si genera tra gli elementi osservati e che si manifesta da un lato, nell’ambiente della galleria e, dall’altro, in quegli spazi “dimenticati” come i depositi in cui le opere d’arte transitano tra un’esposizione e l’altra.
Nella dialettica tra interno ed esterno è il materiale che circonda l’opera e che è legato ad una funzione specifica ad assumere importanza e ad essere rivelato. Il dentro e il fuori si invertono e mettono in scena una condizione temporanea, flessibile, instabile e incompiuta, che è tipica del lavoro dell’artista.

Al piano superiore della galleria, le sculture alludono all’ idea di una materia bloccata nello stadio di mezzo, nel passaggio fra uno stato fisico e un altro, opponendo il duro al soffice, l'immediato al monumentale e integrando materiali altamente industrializzati a elementi di vita quotidiana come i noodles istantanei.
Al piano inferiore, Perseverance series, pensata per l’occasione, mostra i segni dell’adattamento e della contaminazione tra i diversi elementi di un allestimento temporaneo. I blocchi bianchi materializzano lo spazio potenziale che esiste all’interno dei cartoni d’ imballaggio e la loro superficie presenta i segni del viaggio compiuto: la tracce della trama metallica dei gradini della galleria, del pluriball  e delle “chips” protettive che circondano le opere durante lo stoccaggio e i trasporti.
Questa idea si ritrova anche alla base dell'edizione speciale in 8 esemplari realizzata per l’occasione dove ciò che solitamente è materiale accessorio viene valorizzato in un sistema che ne esalta l’esistenza.

Vera Kox (Francoforte sul Meno, 1984) vive e lavora a Berlino e Lussemburgo. Ha conseguito nel 2010 un master in Art Practice presso il Goldsmiths College di Londra. Le sue opere sono state esposte recentemente nella mostra annuale “Jahresgaben” presso Westfälischer Kunstverein, Münster (2015); Künstlerhaus Bethanien, Berlino (2014); Musée d'Art de la Ville de Luxembourg, Lussemburgo (2013). Ha partecipato a diversi programmi di residenza presso: Art Space_Geumcheon, Seul (2015); Künstlerhaus Bethanien, Berlino (2014); Casino Forum d’Art Contemporain, Lussemburgo (2012). E' di recente stata selezionata per il Luxembourg Emerging Artist Award (LEAP) che verrà conferito nel 2016.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 474 visitatori collegati.

Informazioni su 'RIBOT arte contemporanea'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)