“FILO” come “SEGNO”-MATERIA “nell’opera di Achille Pace

“FILO” come “SEGNO”-MATERIA “nell’opera di Achille Pace

Titolo

“FILO” come “SEGNO”-MATERIA “nell’opera di Achille Pace

Inaugura

Giovedì, 17 Dicembre, 2015 - 18:00

A cura di

Simona Botti

Presso

Galleria Plus Arte Puls
viale giuseppe mazzini ,1

Comunicato Stampa

Galleria Fontanella Borghese

presenta

“FILO” come “SEGNO”-MATERIA  “nell’opera di Achille Pace

Vernissage

17 dicembre 2015

dalle ore 18 alle ore 22

in mostra fino al 27 dicembre 2015

Plus Arte Puls

Viale Giuseppe Mazzini, 1

 

La storia, la competenza e il genio di Achille Pace in oltre 20 opere esposte nel cuore di Roma presso la Galleria Fontanella Borghese, che fa parte dell’Associazione Culturale Plus Arte Puls, in Viale Giuseppe Mazzini, 1 a partire da giovedì 17 novembre 2015 ore 18.

E’ questa la nuova iniziativa della storica galleria d’arte guidata da Simona Botti. Le opere rimarranno in esposizione fino al 27 dicembre.

La curatrice racconta così l’artista:  “Achille Pace comincia a dipingere giovanissimo dall’età di sedici anni . Il suo soggiorno  in Svizzera nel 1956 gli consente di studiare  ed assimilare le opere degli  Espressionisti   tedeschi , particolarmente Klee, dal quale trarrà  le basi della sua ricerca sul  segno.  L’autonomia cromatica  dei primi e i problemi segnici del secondo riemergeranno  costantemente   in tutta la sua produzione artistica fino ai nostri giorni . Il problema del  segno è stato  fondamentale  e vitale per Pace  che ne illustra  le innumerevoli valenze nella sua “Dichiarazione di Poetica”  del 1960.  Il segno viene adoperato  solitamente su base cromaticamente neutra o monocroma delle sue tele per evidenziare il contenuto pauperistico dell’opera che sentiva come esigenza  spirituale e poetica personale. Nel 1960  gli viene affidato l’incarico di curare la mostra d’arte  di Termoli   che  sotto la sua  sapiente e illuminata  regia assurgerà al ruolo di Premio Termoli. Nel  1962, su mandato di Giulio Carlo Argan, durante i lavori della Commissione del VII Premio Termoli fonda il Gruppo Uno, un gruppo di artisti che proponevano con il superamento delle correnti informali la ricostituzione in termini razionali dei linguaggi visivi, attraverso precise proposte per la ricerca con nuovi materiali su strutture geometriche di valore percettivo e attraverso un attento riesame del rapporto artista-società. Il gruppo si sciolse nel 1967. Nel  1997 ottiene dal Papa  Giovanni Paolo  II   la nomina  pontificia a Membro Ordinario dell’Accademia dei Virtuosi al Pantheon.” 

Durante la serata la curatrice della mostra racconterà il percorso artistico di Pace.

Testo critico Simona Botti – Galleria Fontanella Borghese

 

ufficiostampa.leeloo@gmail.com - 3316158303 - 3316176325

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 673 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)