ETNIK & MILLO - Due scuole che si incontrano in strada

ETNIK & MILLO - Due scuole che si incontrano in strada

Titolo

ETNIK & MILLO - Due scuole che si incontrano in strada

Inaugura

Venerdì, 25 Aprile, 2014 - 18:00

Presso

Basement Project Room
Via Tommaso d'Aquino 26, Fondi

Comunicato Stampa

 

MEMORIE URBANE 2014 a Fondi con Basement Project Room

STREET ART FESTIVAL • III Edizione

Un progetto di Davide Rossillo a cura di Turismo Creativo
 

MILLO & ETNIK
DUE SCUOLE CHE SI INCONTRANO IN STRADA

Fondi • 25 Aprile 2014

La crew di Memorie Urbane si sposta a Fondi per un appuntamento davvero speciale con due “giganti” della street art a confronto in strada e in galleria. Due strade nell’esplorazione della sfera urbana, si incontrano e si scontrano all’interno di un luogo chiuso: Etnik e Millo, il colore e il bianco e nero per eccellenza, andranno ad animare le pareti dello spazio espositivo, che prenderà vita con soluzioni inedite e tutte da scoprire.

Inaugurazione il 25 aprile nello spazio di Basement Project Room, prezioso partner di questa edizione del festival, per una riflessione artistica che parte dalla strada e va ad arricchire lo spazio interno, andando a costruire una sorta di cabinet meditativo che sarà possibile visitare nel periodo del festival, dal 26 aprile al 2 giugno 2014.

 

Per l’edizione 2014 del festival, Memorie Urbane aggiunge, infatti, ai suoi extra una mostra in uno dei più attivi spazi espositivi del Basso Lazio: Basement Project Room, noto per accogliere le tendenze più innovative dell’arte contemporanea, aprendo la città di Fondi agli scenari artistici più interessanti.
 

Ripercorrendo una storia che parte dalla strada, dalla vecchia scuola del writing, si arriva a parlare di “graffuturism” e nuovi linguaggi illustrativi a partire proprio dall’esperienza e dalla produzione artistica dei due artisti in mostra.

 

Alessandro Battisti, aka ETNIK nasce in Svezia ma vive e lavora tra Pisa e Firenze. Ha partecipato ai più importanti festival nazionali, come Frontier e Picturin ed ha fondato nel 2009 il collettivo Bunker108 insieme a Duke1. Protagonista del writing italiano anni ’90, matura la sua passione non solo per il tradizionale “lettering”, con cui ci si mette alla prova nel mondo dei graffiti, ma anche per una pittura murale che potremmo definire arditamente astratto-cosmologica. Le composizioni di Etnik creano universi, infatti, attraverso l’esplosione della materia. Una sostanza che porta dietro di sé, come elemento imprescindibile, il colore che a seguito di questo processo arriva a dominare la scena visiva. Gli elementi figurativi spesso sono metafora della città come realtà complessa e metropolitana, al centro della critica sociale dell’artista.

 

Francesco Camillo Giorgino, in arte MILLO, classe 1979, nasce a Mesagne (BR). Si forma con gli studi in Architettura e spazia con la sua professionalità tra la progettazione, il disegno e la pittura. Nel 2011 ha vinto il prestigioso Premio Celeste e nel 2013 ha partecipato al progetto INAttesa, a cura di Turismo Creativo, nel quale ha realizzato una pensilina già molto amata a Terracina.
Architetto di giorno e artista di notte, Millo sembra fuggire dalla dimensione urbana per costruire un’umanità a due dimensioni e due colori, rigorosamente bianco e nero. Una sorta di disegno con “flusso di coscienza” per raccontare storie usando il muro come la pagina di un libro. Ha realizzato muri in Italia e all’estero, alterando la percezione dimensionale dello spazio, con una nuova prospettiva riflessiva, astratta e talvolta ironicamente fiabesca.

Memorie Urbane porta questi due artisti, protagonisti della scena internazionale, a confrontarsi in un’inedita dimensione indoor per arricchire l’offerta artistica del festival, dislocato su 6 città (Gaeta, Terracina, Fondi, Itri, Latina, Arce), e portare nella città di Fondi e nel suggestivo spazio di Basement Project Room un’occasione espositiva di grande qualità, da non perdere!

 

Memorie Urbane STREET ART FESTIVAL • III Edizione

Un progetto di Davide Rossillo a cura di Turismo Creativo

 

Gaeta, Terracina, Latina, Fondi, Itri  [Latina], Arce [Frosinone] • 3 Aprile - 9 Settembre 2014

22 Artisti internazionali, tanti per la prima volta in Italia! 6 i comuni partecipanti. La città cambia volto!
 

La street art ha cambiato il nostro modo di pensare, diventa amore, fede e nutrimento artistico per la vita di tutti noi e sta cambiando radicalmente il volto delle nostre città.

Con oltre 40 muri realizzati e 23 artisti partecipanti, Memorie Urbane parte dal bilancio corposo delle passate edizioni per moltiplicare la sua sfida.

 

Memorie Urbane 2014 – le città

Oltre a Gaeta, che ha ospitato la prima edizione del festival, e a Terracina che ha partecipato con

entusiasmo alla seconda, quest’anno saranno protagoniste anche Itri , Fondi, Arce e il capoluogo Latina. Le prime due, con la rassegna INAttesa-the art at bus stop, hanno già respirato l’aria “street” del Festival con le pensiline degli autobus trasformate in vere opere d’arte.

 

Memorie Urbane 2014 – gli artisti

Il Festival conferma la sua internazionalità, con una ricerca artistica a tutto tondo nella scena della street art mondiale. I protagonisti dell’edizione 2014 saranno 22 gli artisti provenienti da tutto il mondo. Per la prima volta in Italia lavoreranno: Alexsey Luka (Russia), Anders Gjennestad/Strok (Norvegia), David de La Mano (Spagna), Eime (Portogallo), Etam cru (Polonia), Ernest Zacherevic (Lituania), Levalet (Francia), Martin Whatson (Norvegia), Natalia Rak (Polonia), Pablo Herrero (Spagna), Seth (Francia); e poi Aloha Oe (Italia), E1000 (Spagna), Etnik (Italia), ICKS (Italia), Millo (Italia) e Nelio (Francia), alcuni dei quali ci hanno fatto compagnia con il progetto INAttesa.  Ma le sorprese non sono finite perché torneranno a grande richiesta gli amatissimi: Agostino Iacurci (Italia), Alice Pasquini (Italia), Borondo (Spagna), Hyuro (Argentina), MP5 (Italia), protagonisti di Memorie Urbane nelle passate edizioni e negli eventi collaterali al festival, con risultati indimenticabili.

 

Memorie Urbane 2014 – i partner

Numerosi anche i partner e i co-promotori di questa terza edizione. A Davide Rossillo e Turismo Creativo, associazione ideatrice e produttrice del Festival si aggiungono: Ziguline.it, magazine online di arte e cultura; Bucolica Produzioni, associazione partner su Terracina; Lokomotiv, associazione partner su Itri; Basement Project Room partner su Fondi, Aus+Galerie, associazione partner su Latina e l’associazione 56k , partner su Arce. Queste le realtà che cooperano per dar vita a questo progetto ambizioso e innovativo.

 

Memorie Urbane 2014 – le mostre
Oltre al lavoro sui muri, la scena urbana sarà arricchita da un ricco calendario mostre indoor: nel centro storico di Fondi, dal 25 aprile al 2 giugno, sarà possibile visitare la mostra di Millo ed Etnik, due artisti invitati al festival, nello splendido spazio di Basement Project Room; negli spazi dell’associazione Aus+Galerie a Latina, sarà ospitata una personale di Aloha Oe,  uno degli artisti più provocatori, intensi e sensuali del panorama street internazionale; e per finire una mostra un po’ inusuale anche all’aperto: i cancelli dello stadio Riciniello di Gaeta a Corso Italia, in prossimità dei muri di Sten&Lex e Lucamaleonte, diventeranno uno spazio espositivo rinnovato a cadenza annuale.

 

 

_______________________________________________________________________

ETNIK & MILLO

Due scuole che si incontrano in strada

 

Opening VENERDI 25 APRILE h 18.00

fino al 2 Giugno 2014

 

Orari:
dal mercoledì al sabato 16.00 – 21.00

anche su appuntamento

 

BASEMENT PROJECT ROOM

via Tommaso d'Aquino, 26 Fondi (LT)

T +39 329 2753063
M basementprojectroom@gmail.com

W www.basementprojectroom.blogspot.com
W www.memorieurbane.it

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''