Ecclesia. Suggestioni dalle chiese reggiane

Ecclesia. Suggestioni dalle chiese reggiane

Titolo

Ecclesia. Suggestioni dalle chiese reggiane

Inaugura

Sabato, 28 Febbraio, 2015 - 17:00

Artisti partecipanti

Marco Arduini, Alessandra Binini, Maria Grazia Candiani, Caterina Coluccio, Lorenzo Criscuoli, Antonella Davoli, Guido Ferrari, Barbara Giavelli, Stefano Grasselli, Nero Levrini, Roberta Lodi Rizzini, Daniele Lunghini, Clara Matelli, Epifanio Mestica, Annalisa Mori, Aida Palmieri, Carmen Panciroli, Eugenio Paterlini, Oscar Piovosi, Rodolfo Pisi, Sergio Rabitti, Michele Sassi, Donatella Violi, Enzo Zanni

Presso

Museo dei Cappuccini
Via Ferrari Bonini 6, Reggio Emilia

Comunicato Stampa

Il Circolo degli Artisti, il Museo dei Cappuccini e il Museo Diocesano di Reggio Emilia presentano, dal 28 febbraio al 22 marzo 2015, “Ecclesia, Suggestioni dalle chiese reggiane”. Un ipotetico viaggio attraverso gli edifici religiosi della diocesi, tradotti in opere pittoriche, scultoree, fotografiche e digitali da ventiquattro autori iscritti all’associazione reggiana.

La mostra sarà ufficialmente inaugurata sabato 28 febbraio, alle ore 17.00, presso il Museo dei Cappuccini (Via Ferrari Bonini, 6), alla presenza di Tiziano Ghirelli (Direttore dell’Ufficio Diocesano Beni Culturali, Nuova Edilizia di Culto e Museo Diocesano), Prospero Rivi (Responsabile istituzionale dei Beni Culturali e Museo Provinciale dei Frati Minori Cappuccini dell’Emilia Romagna), Enrico Manicardi (Presidente del Circolo degli Artisti), Maura Favali (Responsabile dei Beni Culturali e Museo Provinciale dei Frati Minori Cappuccini dell’Emilia Romagna) e Daniele Lunghini (ideatore del progetto).

In esposizione, una quarantina di opere realizzate per l’occasione da Marco Arduini, Alessandra Binini, Maria Grazia Candiani, Caterina Coluccio, Lorenzo Criscuoli, Antonella Davoli, Guido Ferrari, Barbara Giavelli, Stefano Grasselli, Nero Levrini, Roberta Lodi Rizzini, Daniele Lunghini, Clara Matelli, Epifanio Mestica, Annalisa Mori, Aida Palmieri, Carmen Panciroli, Eugenio Paterlini, Oscar Piovosi, Rodolfo Pisi, Sergio Rabitti, Michele Sassi, Donatella Violi, Enzo Zanni.

Un “Atlante dello Spirito” – scrive Giuseppe Berti – «ricco di suggestioni, di impreviste teofanie, di luce e di ombra, di scorci di terra promessa […]. Certo è passato per sempre il Tempo delle Cattedrali e la religione non sembra più un tema attuale dell’arte; del resto che si sia verificata una frattura profonda tra il Sacro e la contemporanea cultura figurativa è sotto gli occhi di tutti, come insegnano anche le ultime vicende di cui è stata controversa protagonista la nostra Cattedrale. E tuttavia questo Atlante, ancorché incompleto, è testimonianza di un interesse, di una sensibilità per il Sacro, di un’urgenza, addirittura, di riallacciare un legame che, a molti, appare ancora del tutto inattuale».

«Il tema – prosegue Tiziano Ghirelli – è  assolutamente delicato, intrigante, stimolante. Non è un tema facile, liquidabile con sufficienza, superficialità, parzialità. È tema complesso per chi si è posto il tema di rappresentare la “sua” chiesa/Chiesa; non di meno per chi vuole capire, cogliere, approfondire la percezione, il concetto, il giudizio, che persone dotate di una particolare sensibilità hanno della Chiesa oggi».

«Cos’è la Chiesa per un artista?». Questa la domanda posta da Enrico Manicardi. «È un monumento, ben riconoscibile, di pietre e mattoni, o è anche qualcosa d’altro? Cos’è la Chiesa per coloro che credono? E per quelli che non credono, che significato ha il sostantivo Chiesa? Ecco queste, sono alcune delle domande che gli artisti del Circolo si sono poste di fronte all’idea di misurarsi con il tema dell’Arte Sacra, in particolare delle Chiese: di quelle che abitualmente si incontrano lungo la strada della nostra vita».

«Le chiese sono edifici, quindi materia inanimata», aggiunge Daniele Lunghini. «La domanda allora è: gli edifici sono laici? [...] Qualcuno dovrebbe spiegare perché, al cospetto di alcuni luoghi, veniamo inondati da quella sensazione che si chiama magia».

«In queste chiese di pietra – conclude Prospero Rivi – così numerose e così belle (anche la bellezza è un sacramento!), il Verbo fatto Carne ogni giorno si fa Pane nelle mani del sacerdote, per nutrire la Chiesa fatta di pietre vive».

La collettiva sarà visitabile fino al 22 marzo 2015, sabato ore 16.00-19.00, domenica ore 10.00-12.00 e 16.00-19.00. Nell’ambito della mostra, martedì 10 marzo, alle ore 20.45, si terrà una conversazione tra Tiziano Ghirelli e Giuseppe Berti sul tema “Arte religiosa, arte cristiana, arte liturgica”. Ingresso gratuito. Catalogo con testi di Tiziano Ghirelli, Prospero Rivi, Enrico Manicardi, Daniele Lunghini, nota critica di Giuseppe Berti. Per informazioni: Circolo degli Artisti (tel. 0522 554711, cell. 346 0142189, info@circolodegliartisti.re.it, www.circolodegliartisti.re.it), Museo dei Cappuccini (tel. 0522 580720, segreteria@museocappuccini.it, www.museocappuccini.it). 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 876 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)