Creatività e Sogno | Mostra personale di Mariangela Bondielli

Creatività e Sogno | Mostra personale di Mariangela Bondielli

Titolo

Creatività e Sogno | Mostra personale di Mariangela Bondielli

Inaugura

Domenica, 18 Ottobre, 2015 - 17:30

A cura di

Sergio Borghesi

Artisti partecipanti

Mariangella Bondielli

Presso

Palazzo dei Congressi
Piazza Guerrazzi, Cecina (LI)

Comunicato Stampa

I colori scivolano come un torrente eterno che trasporta in continuità le vicende “danzate” della vita. Poeticamente trasformate dalla memoria, rappresentate da simbologie misteriose, preservate da un ermetico determinismo superiore.  Ricorrente ordine di speranza, in altari pittorici che si nutrono della complessità e del non conosciuto.

S’inaugura domenica 18 ottobre, alle ore 17.30, a Cecina (LI), nello spazio del Palazzo dei Congressi in Piazza Guerrazzi, la personale “Creatività e Sogno”, parzialmente antologica, di Mariangella Bondielli, artista visionaria come i surrealisti, immediata come gli impressionisti, raffinata come i secessionisti viennesi, dalla pittura a olio, agli acquerelli, matite e carboncini, monotipo, alle straordinarie opere su grandi pannelli in plexiglass, e nel più attuale ritorno alla pittura a olio, mantiene elementi di coerenza che ne delineano lo stile e la poetica.

 Sperimentatrice irrefrenabile, definisce il colore stesso come “ricerca” e realizza perfette campiture dalla luce ora tenue e trasognata, ora più infuocata e magnetica.

Forme blu cobalto, rosa organico, rosse, verdi, fino all’ottimismo ricorrente dei gialli, sostengono, già nel monotipo, il manifestarsi di sconosciute volute femminili-floreali che costituiscono uno spazio ‘altro’ dove sembra imprigionata la figura umana.

Soprattutto nei lavori su plexiglass, esorditi sul vetro, le trasparenze del colore, rivelano soggetti umani o animali, che appaiono come nel negativo fotografico, da scoprire con esercizi gestaltici della percezione nelle geometrie di comparti a se stanti. In un ambiente visivo rallentato in cui lo sguardo si perde, mentre l’anima si ritrova.

Sono i sottocapitoli di un ordine superiore, ricomposta perfezione dopo l’alienazione. Certo nei volumi e contorni, quanto imperscrutabile nella sua logica interna. In un gioco di cadute e riequilibri si ricompongono violenze e drammi, si manifestano le maschere “giganti” e ingombranti dell’Io, spesso dallo scrigno archetipico della donna-infinito di Lacan.

E là dove il tempo si rallentata, il dramma, il pentimento, il rimpianto, la passione, trovano uno spazio di quiete, nel “nuovo” contesto Art Nouveau, ma dalla composizione simmetrica della Scuola di Glasgow. Poiché quella mano sconosciuta che ci prende e sostiene, presuppone il coraggio di ricordare il nostro vero sé, di rispettare l’altro da sé, e di  riconciliarsi con l’ordine eterno e irrefrenabile della natura originaria.

Mariangela Bondielli, nativa di Massa, residente a Pomarance (PI), intraprende un percorso artistico che conta la frequentazione dell’Istituto d’Arte di Massa, dell’Accademia di Carrara, sezione pittura. Dopo una lunga interruzione fino al 2005, riprende la ricerca tecnica ed espressiva con i corsi di Grafica Artistica del prof. Sergio Borghesi a Volterra, sperimentando e approfondendo le diverse tecniche del disegno e il monotipo.

La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta ai visitatori fino al 25 ottobre 2015. Orari: 10-12.30 e 16.30-19.30. Ingresso libero. Info: 320 4017494; bondiellimariangela@libero.it.

 

 

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 503 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)