In-coscienza ritmica nel tempo inciso, mostra grafica di Marialuisa Saputo a Terrasini

In-coscienza ritmica nel tempo inciso, mostra grafica di Marialuisa Saputo a Terrasini

Titolo

In-coscienza ritmica nel tempo inciso, mostra grafica di Marialuisa Saputo a Terrasini

Inaugura

Domenica, 10 Gennaio, 2016 - 19:00

A cura di

Associazione AsaDin, Evelin Costa

Artisti partecipanti

Marialuisa Saputo

Presso

Margaret Café
Via Madonia 93, Terrasini

Comunicato Stampa

Domenica 10 Gennaio 2016, alle ore 19.00, al Margaret Cafè di Terrasini si inaugura la mostra di incisioni di Marialuisa  Saputo intitolata “In-coscienza ritmica nel tempo inciso”, promossa e curata dall’Associazione AsaDin, con la collaborazione di Evelin Costa (testi e comunicazione). Presenta la mostra la Prof.ssa Mariella Evola.

La mostra sarà visitabile fino al 29 Gennaio, tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00, presso la sala espositiva del Margaret Cafè, in Via Madonia 93 a Terrasini (PA).

https://www.facebook.com/events/215719848769445/

 

“Emergono con delicatezza ed intensità i sommovimenti interiori dell’animo dell’artista. Scalpitii, carezze, danze, movenze lente, pulsazioni cardiache che rappresentano la vita, in una costante necessità di trovare la propria direzione tra tante possibilità, il dubbio perenne di fronte alle scelte. La vita è il tempo, il tempo infinito, il tempo che è una sensazione soggettiva e forse non esiste, ma ci travolge inesorabilmente in un vortice di sensazioni, di paure, di pensieri, di turbamenti, di vita. Il tempo che cambia ciò che esiste, che è la memoria di ciò che è stato, di ciò che poteva essere, di ciò che non è stato. E’ un fotogramma che rimane impresso per sempre, inciso nella storia da decifrare, un giorno forse. Il presente con le sue perplessità, complessità, il luogo dell’azione e dei timori, l’istinto e la riflessione, le occasioni e le inconsapevolezze verso il futuro che è un’incognita, una danza libera nell’incoscienza ritmica che serve a volte alla vita. E’ un danzare nel tempo e fuori dal tempo, perdersi a volte e contemporaneamente prendere con tutte le forze la propria vita e viverla, senza lasciarsi sopravvivere in balia del tutto. E’ una lotta contro il tempo, ma non è una semplice corsa è un volteggiare, è una ricerca di armonia tra l’istinto e il pensiero. E’ una lotta personale ma anche storica, comune, la storia e la fatica di chi da sempre cerca di superare i limiti, gli ostacoli, le imposizioni, la storia collettiva che è parte della vita di tutti. Ed ancora si danza, si corre, si cerca, si snodano gli ingranaggi dell’esistente, si tramanda il tempo. La paura dell’incerto ogni tanto immobilizza, ma non può vincere perché non c’è mai una fine, non c’è un inizio e una fine, c’è solo un flusso da vivere.”

 

Maria Luisa Saputo è nata a Carini nel 1989 e vive a Cinisi (PA). Studia presso l 'Accademia di Belle Arti di Palermo, corso pittura. Nel 2011 ha frequentato il corso Operatore di restauro per i Beni Culturali. La passione per il disegno e la pittura presente fin dall’infanzia, matura e si sviluppa negli anni di studi artistici. Dalle sue opere emerge l’amore per la danza, il teatro ed il canto che ha studiato per diversi anni. Realizza incisioni, pitture su vari supporti, anche di riciclo, lavora con l’argilla per la realizzazione di opere in ceramica e in terracotta. Ha esposto in diverse mostre collettive, insieme al Biennio Specialistico dell’Accademia di Palermo ha partecipato con un opera grafica in occasione del restauro dell' Annunciazione di Guglielmo Borremans situata nella chiesa SS. Annunziata di Caccamo.

L'incisione è una tecnica artistica. Può essere in cavo o in rilievo. La tecnica in cavo consiste in una matrice di metallo che può essere incisa direttamente (Bulino, Niello, Maniera nera, Puntasecca), oppure incisa con acidi (Acquaforte, Acquatinta, Cera molle). Tale tecnica viene denominata in cavo perché l'inchiostro di stampa penetra nei solchi che sono venuti a formarsi per azione del bulino o dell'acido. L'impressione sulla carta lascia sempre il segno della matrice. La tecnica in rilievo consiste in una matrice che viene scolpita in altorilievo (tipo timbro); anticamente il supporto era in legno (xilografia), oggi si usa anche linoleum, pannello di fibra a media densità, o altri materiali similari.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 685 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)