“Cosamia 2.0” - “iWonder”

“Cosamia 2.0” - “iWonder”

Titolo

“Cosamia 2.0” - “iWonder”

Inaugura

Venerdì, 13 Febbraio, 2015 - 21:15

Presso

Spazio Zut
Corso Cavour, 83 - Foligno (PG)

Comunicato Stampa

La Compagnia internazionale di danza contemporanea Déjà Donné presenta

la danzatrice e performer Fabritia D’Intino in

“Cosamia 2.0” e “iWonder”

Venerdì 13 febbraio, ore 21.15, presso lo Spazio Zut, Centro per la Formazione/ Promozione/ Produzione della Cultura Contemporanea, Corso Cavour, 83 - Foligno (PG)

Cosamia 2.0 - Il dubbio pervade ogni tentativo di successo. Ogni scelta drammaturgica e coreografica sfocia nell’esternazione di quell’indecisione che accumuna ognuno di noi.
L’artista si domanda apertamente se quello che si suppone debba condividere è davvero il suo talento, piuttosto che le sue capacità, il suo gusto o semplicemente la sua persona.
Il performer si spoglia della sicurezza a cui aspira e si mostra come un collage di imitazioni di qualcosa che ha già visto fare a qualcun altro o che ha già fatto in prima persona.
Lo spettro del “già fatto” svuota il valore delle scelte e la goffa e ossessiva ricerca di qualcosa di nuovo impedisce la soddisfazione di un’opera compiuta e fruibile. Strutture che sembrano funzionare cadono alla presenza costante del giudizio o del sarcasmo.
L’unica salvezza dal disastro sembra essere la leggerezza, la spontaneità ed il confronto con il pubblico che viene chiamato in prima persona a giocare con queste incertezze, in un ruolo che si spera sia il più possibile rassicurante e chiarificatore nel suo contributo a dare un senso all’opera.

iWonder è un’investigazione sulle diverse possibilità di coabitare uno spazio.
L’idea nasce dall’osservazione della dilagante compressione di diversi aspetti in un solo contesto. Tante culture in una sola città, tante schede aperte in una sola ricerca google, tante personalità in un solo corpo, tante idee in un solo processo creativo.
Qual è il momento in cui la pluralità porta alla confusione? Quand’è che sentiamo l’esigenza di svuotare lo spazio in cui ci muoviamo? Il lavoro è un susseguirsi di pratiche sull’intensità, un esercizio di presenza continua e impossibile. Una performance che vuole anche essere un esperimento dal quale ognuno può ricavare la propria versione della realtà.

Concept e performance: Fabritia D’Intino
Produzione: Déjà Donné

Per info e prenotazioni:
Costo d’ingresso: 5 euro
Spazio Zut: spaziozut@gmail.com - 389/0231912 (http://spaziozut.tumblr.com/)
Déjà Donné: dejadonne@dejadonne.com - 349/2182180 (http://dejadonne.com/)

Immagini

mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostra d'arte, evento, artista, curatore, artistici
mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 1 utente e 491 visitatori collegati.

Informazioni su 'fe_de'

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)