corso in management e display degli spazi espositivi e conservazione preventiva di opere d'arte contemporanea

corso in management e display degli spazi espositivi e conservazione preventiva di opere d'arte contemporanea

Titolo

corso in management e display degli spazi espositivi e conservazione preventiva di opere d'arte contemporanea

Presso

A plus A Gallery
calle Malipiero 3079/A 30124, Venezia

Comunicato Stampa

Corso In Management e Display Degli Spazi Espositivi e Conservazione Preventiva Di Opere di Arte Contemporanea

La corretta gestione e la tutela delle opere d’arte contemporanea sono questioni sempre più presenti nel panorama artistico degli ultimi anni che ha visto la nascita di nuovi spazi dedicati all’arte contemporanea, come pure un nuovo e costante interesse da parte di collezionisti privati.
I manufatti dell’arte contemporanea spesso risultano essere il frutto di ricerche e sperimentalismi legati a materiali recentemente apparsi sul mercato: rispetto alla tradizionale pittura, presentano problematiche di allestimento e di conservazione completamente differenti e talvolta poco prevedibili.
Il corso quindi intende prendere in esame e analizzare tali problematiche al fine di comprendere e conoscere come determinate opere possano e debbano essere esposte correttamente.
È quindi importante capire come va gestito correttamente uno spazio espositivo in rapporto alle opere che alloggia.
Qualora non venga analizzato lo spazio e non vengano identificati i corretti parametri termo-igrometrici (luce, umidità relativa, temperatura) da mantenere nelle sale durante la mostra nel rispetto della salvaguardia degli oggetti, si rischia di incappare in danni irrimediabili per gli stessi. Non è facile capire inoltre come vada gestita la manutenzione periodica delle opere durante l’evento-mostra e la manutenzione in deposito.
Ma i quesiti partono a monte, a partire dall’arrivo delle opere d’arte nello spazio espositivo (che sia una galleria come un museo): come gestire la movimentazione delle opere, come occuparsi correttamente del disimballaggio senza arrecare danni all’opera contenuta.. Come allestire le opere nel rispetto della salvaguardia dell’oggetto.. Come gestire e organizzare spedizioni e trasporti delle opere in prestito o da restituire..
Per la corretta gestione di uno spazio espositivo o di un’istituzione museale è fondamentale porsi questi quesiti e poter acquisire le conoscenze necessarie per poter dar loro una risposta.
Nel nostro Paese non c’è ancora una vera e propria disciplina educativa, ne corsi specifici che forniscano le nozioni basilari per gestire le collezioni di opere d’arte all’interno degli spazi in cui passano la maggior parte della loro esistenza. Acquisire la sensibilità e le competenze tecniche di salvaguardia dell’oggetto artistico, permettono di estenderne esponenzialmente la sua durata nel tempo.
Gestire uno spazio in cui alloggiano, anche se per periodo limitato di tempo, opere d’arte, presuppone quindi la conoscenza e l’approfondimento di alcune pratiche di conservazione preventiva e attiva.

Obiettivi Del Corso
Il corso si propone di fornire le nozioni di base indispensabili per gestire uno spazio espositivo, sia essa una piccola galleria, come un museo o un’istituzione, nel rispetto delle norme conservative di una singola opera come di una collezione. Il corso ha l’obiettivo di approcciare giovani diplomati e addetti ai lavori dell’arte alle problematiche legate alla pratica della conservazione dei manufatti artistici dell’epoca contemporanea in ambito museale e nelle sedi temporanee (gallerie d’arte, fiere, eventi espositivi). Tale pratica, non comprende solo la mera azione di restauro, come intervento diretto sulle opere d’arte, ma include tutte le operazioni necessarie a preservare l’opera durante tutto l’iter dall’entrata all’uscita in un museo o istituzione o galleria. Fondamentali sono la conservazione preventiva, il monitoraggio dell’opera e delle operazioni di movimentazione, non meno della manutenzione in mostra e del monitoraggio delle condizioni termo-igrometriche in sala.
L’Italia e in particolare Venezia è inoltre sede di musei e istituzioni che ospitano periodicamente mostre di arte come pure eventi espositivi di portata internazionale (Biennale di Arti Visive di Venezia) e la richiesta di personale specializzato per allestimento degli spazi è sempre più alta.
Ai partecipanti saranno quindi forniti gli strumenti tecnici e teorici anche per imparare a gestire l’allestimento e il disallestimento degli spazi espositivi attraverso esperienze dirette presso la Biennale di Arti Visive e i principali Musei veneziani.
I corsisti avranno l’opportunità unica di fare un’esperienza negli spazi di un grande sistema espositivo quale la Biennale di Venezia, aprendosi un varco per future collaborazioni.
Il corso si svilupperà in 4 Moduli ( Modulo D pratico di laboratorio) di 40 ore settimanali (dal Lunedì al Venerdì) per un totale di 160 ore, ripartiti tra lezioni frontali ed esperienze dirette. Il Modulo D, permette di approfondire le principali tecniche di conservazione e restauro dell’arte contemporanea, sotto la guida di esperti internazionali.

Obiettivi E Sbocchi Professionali
Il corso si prepone di fornire nozioni non solo teoriche, ma soprattutto pratiche che possano garantire possibilità di avviamento professionale immediato nel settore dell’allestimento degli spazi espositivi (Biennali, allestimenti mostre) e opportunità di esperienze formative nel settore della conservazione nelle istituzioni (Conservation Departments di musei internazionali) .
Oltre alle occasioni fornite dai laboratori e dalle lezioni frontali, ai corsisti verranno forniti i contatti per proseguire la loro formazione ed acquisire nuove competenze, attraverso una rete di partner istituzionali presso i quali sono attivi servizi di stage e tirocinio.
A conclusione del corso, i partecipanti avranno acquisito un bagaglio di conoscenze adatto per poter inserirsi in un futuro in settori come:
- Gestione e organizzazione di spazi ed eventi espositivi;
- Conservazione attiva e preventiva in ambiente istituzionale (Assistent Conservator, Conservator, Registrar) come privato;
- Allestimenti di spazi museali, espositivi e fieristici;
- Trasporti e movimentazione di opere d’arte...
Durata E Struttura Del Corso
Il corso avrà una durata complessiva di 120 ore per i moduli A B C (40 ore settimanali) e le lezioni si svolgeranno dal lunedì al venerdì.

Modulo A: Prima Settimana: 16 novembre- 20 novembre 2015
La prima settimana si sviluppa in lezioni frontali sia teoriche che pratiche propedeutiche al workshop settimanale che impegnerà i corsisti per la seconda settimana. Verranno quindi fornite le indicazioni pratiche per affrontare allestimenti e disallestimenti degli spazi espositivi.

Modulo B: Seconda Settimana 23 Novembre – 27 Novembre 2015
I corsisti, metteranno in pratica le nozioni apprese durante la prima settimana di studio, e parteciperanno al disallestimento di alcuni padiglioni della 56° Biennale di Arti Visive. Divisi in gruppi di 5, seguiranno il lavoro di tecnici di allestimento, di trasportatori e conservatori, collaborando fattivamente al disallestimento di alcuni padiglioni presso l’Arsenale.Verranno inoltre coinvolti nell’allestimento di una mostra presso uno dei principali musei veneziani.Alternativamente, i gruppi visiteranno Musei e Fondazioni, con visite guidate mirate (con particolare attenzione alle norme conservative di un ambiente espositivo).

Modulo C: Terza Settimana 30 Novembre - 4 Dicembre 2015
Nella terza settimana si affronteranno lezioni frontali più specifiche sul restauro dei materiali contemporanei (come i materiali plastici) e delle installazioni con esperti conservatori di istituzioni italiane ed internazionali. Verranno inoltre insegnate le norme fondamentali di conservazione preventiva ed attiva in ambiente espositivo: i corsisti avranno la possibilità di apprendere alcune nozioni basilari ed estremamente utili per chi intende gestire un spazio espositivo, salvaguardando al tempo stesso le opere alloggiate.

Modulo D: Quarta Settimana 7 Dicembre – 11 Dicembre 2015
La quarta settimana di studio è un’opportunità di approfondimento delle principali tecniche di restauro e conservazione dei materiali contemporanei. Esperti internazionali terranno lezioni frontali (mattino) propedeutiche ai workshop pomeridiani.

Tematiche E Moduli Didattici
Modulo A
Conservazione Preventiva E Nozioni Di Pratiche Allestitive
1) Introduzione al corso: il significato di conservare l’arte contemporanea e l’approccio etico. Presentazione del corso e del primo modulo
2) La conservazione attiva e preventiva: norme di tutela e monitoraggio di manufatti artistici in ambiente espositivo
3) Nozioni di illuminotecnica per mostre e musei.
4) L’importanza della documentazione: documentazione grafica e fotografica
5) I Condition Report: mappature e protocolli atti alla conservazione
6) La ricostruzione in 3D di oggetti d’arte: documentazioni, mappature e stampa tridimensionale per la conservazione di Beni Culturali
7) Trasporto, movimentazione e principi d’imballaggio delle opere di arte contemporanea
8) L’installazione e la disinstallazione di opere d’arte in ambienti espositivi temporanei: La Biennale di Venezia e la Fondazione Pinault

Modulo B
Workshop Di Allestimento E Disinstallamento Di Spazi Espositivi
1) Workshop: disallestimento Padiglioni 56° Biennale di Arti Visive,( Arsenale Venezia )
2) Workshop: allestimento di un evento espositivo presso un’istituzione veneziana.

Modulo C
Il Restauro E La Conservazione Dell’Arte Contemporanea
1) I materiali dell’arte contemporanea: la polimatericità e l’utilizzo di materiali plastici
2) Le materie plastiche: caratterizzazione dei principali materiali plastici nelle opere d’arte
3) Il restauro e la conservazione dei materiali plastici (manufatti artistici e di design)
4) Fondazione Plart Arte Plastica: Il laboratorio di restauro e conservazione
5) Il conservatore di arte contemporanea nel museo: competenze e mansioni
6) Il conservatore e l’artista: un rapporto di stretta e constante collaborazione
7) Il registrar: ruoli e mansioni in ambiente museale
8) Il monitoraggio delle condizioni termoigrometriche in uno spazio espositivo
9) Il restauro del cinema del video,(workshop in Modulo D);

Modulo D
Workshop E Incontri Tecnici

1) Le installazioni e le video-installazioni: problematiche di ripristino di componenti elettroniche e meccaniche, eventuali sostituzioni e catalogazione ed archiviazioni di ricambi
2) Il restauro dei dipinti acrilici : teoria (Mattino) –Workshop (pomeriggio)
3) Conservation and restoration of Plastics - Workshop on Cleaning of plastic material
4) Il restauro e la conservazione di manufatti di design: interventi diretti (mattina) – workshop ( pomeriggio)
5) Il restauro del cinema e del video: teoria (mattino), workshop (pomeriggio)

Il corso sarà diretto da Anna Volpe, conservatrice specializzata in restauro dell’arte contemporanea. Oltre all’esperienza decennale in restauro dell’arte antica, ha lavorato come assistente conservatrice presso alcuni Musei Internazionali ( Pinakothek der Moderne di Monaco, ZKM Museum di Karlsruhe) e si occupa attivamente di allestimento e disallestimento di spazi espositivi ( 56° Biennale di Arti visive, - Katharina Grosse “ Untitled Trumphet, 2015” , Arsenale- ”In the Eye of the Thunderstorm: Effervescent Practices from the Arab World and Asia”, Zattere 417

Requisiti di Ammissione E Modalità Di Iscrizione

Il Corso è aperto a tutti coloro che siano in possesso di un diploma di primo e/o secondo livello in discipline artistiche. Si rivolge a chi voglia approfondire le proprie conoscenze nell’ambito delle norme di conservazione dell’arte contemporanea e a chi voglia apprendere come gestire correttamente uno spazio espositivo nel rispetto delle norme di tutela e conservazione delle opere ospitate.
È inoltre rivolto a coloro i quali abbiano il desiderio di intraprendere un’esperienza di allestimento sul campo, sia in ambiente museale (allestimenti di una mostra presso uno dei principali musei locali) sia nel contesto di uno dei maggiori eventi espositivi internazionali ( 56° Biennale di arti visive di Venezia).

Il corso è a numero chiuso con un limite massimo di 20 partecipanti.
I moduli di iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre la mezzanotte del 15 Ottobre 2015.

Per le modalità di iscrizione visitate il sito www.aplusa.it

Al termine del corso si rilascia diploma e attestato di frequenza.
Il costo del corso è di 1100 euro + 100 euro di iscrizione all’associazione.
Il costo è suddiviso in due rate.
La prima rata viene versata al momento dell’iscrizione mentre la seconda alla fine del primo modulo.
La School for Curatorial Studies Venice non copre le spese di vitto e alloggio.
Coloro che avessero bisogno di un supporto per trovare una sistemazione possono rivolgersi alla nostra struttura.

Contatti E Informazioni

Direttori della scuola: Sandro Pignotti, Aurora Fonda
Coordinatrice del Corso: Anna Volpe

Le domande di ammissione possono essere scaricate su: www.aplusa.it
I documenti completi devono essere spediti a:info@corsocuratori.com o annacecilia.volpe@tiscali.it
Per informazioni chiamare:

A plus A Gallery: +39 041 2770466

Anna Volpe : +39 34971821330

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''