Corpo E Paesaggio

Corpo E Paesaggio

Titolo

Corpo E Paesaggio

Inaugura

Venerdì, 8 Maggio, 2015 - 18:30

A cura di

Giuseppe Azani / Massimo Sgroi

Artisti partecipanti

Guler Ates, Helen Broms Sandberg, Fabio Campagna Davide Coltro, Matilde De Feo, Costabile Guariglia, Ernesto Morales, Antonio Sammartano, Paola Valori

Presso

Palazzo Civico Delle Arti
via Carlo Pisacane 27, Agropoli -Sa-

Comunicato Stampa

Corpo e Paesaggio, mostra di architettura e arte, é giunta alla seconda edizione, sotto la cura di Giuseppe Anzani per la sezione architettura e di Massimo Sgroi per la sezione arti visive.

L'inaugurazione avverrà venerdì 8 maggio alle 18.30 presso il Palazzo Civico delle Arti della Città di Agropoli.
 

La centralità del paesaggio nel dibattito contemporaneo, e la sua definizione ormai consolidatasi intorno al concetto di percezione, ci spinge a interrogarci sulla natura del rapporto interattivo tra il corpo (individuale e sociale) e l'ambiente che lo accoglie. Gettando lo sguardo all'indietro, le culture di ogni angolo del pianeta ci restituiscono innumerevoli e variegate testimonianze di tale relazione, disposte sul filo teso tra filogenesi e ontogenesi, la cui ampia diffusione non desta certamente stupore, trattandosi di un tipo di esperienza tra le più basilari e condivise del genere umano, posta alle fondamenta dell'identità individuale e collettiva. Attraverso di essa, come afferma Giuseppe Anzani, " il soggetto (individuo o gruppo) crea una rappresentazione di ciò che percepisce del mondo che lo circonda (quindi del paesaggio), conferendogli un senso e una struttura (individuandone le componenti e le reciproche relazioni: confini, centro, punti salienti, tessuto di connessione…) che al tempo stesso modifica per renderla più adatta alle sue necessità, contestualizzandola in un sistema più vasto, sfumato in confini che restano necessariamente al di là della portata umana".

La straordinaria pregnanza delle rappresentazioni, più o meno remote nel tempo e nello spazio, nelle quali il corpo si fa paesaggio e viceversa, ci spinge a mettere alla prova la nostra capacità di reinterpretarle alla luce della nostra esperienza con gli strumenti espressivi dell'arte contemporanea. Aver poi aggiunto, come deuteragonista della mostra, la figura dell'architetto a quelle normalmente operanti nel campo della produzione artistica, non è dovuto al generico riconoscimento di un ruolo creativo, ma alla convinzione della necessità che un così basilare fattore della "edificazione del paesaggio" non sfugga alla consapevolezza di chi, per investimento della collettività, è chiamato a occuparsi del paesaggio stesso sotto il profilo tecnico.

 

Nella sezione arti visive, curata dal critico Massimo Sgroi, il tema della mostra è trattato in particolare in relazione all' Assenza, e prevede una collettiva di nove artisti di chiara fama: Guler Ates, Helen Broms Sandberg, Fabio Campagna Davide Coltro, Matilde De Feo, Costabile Guariglia, Ernesto Morales, Antonio Sammartano, Paola Valori, che rileggono l'orizzonte degli eventi del terzo millennio proprio attraverso un'assenza ed una inconciliabilità. Attraverso l'assenza del corpo nel paesaggio e l'inconciliabilità del media landscape con la fisicità corporea, questi interpreti della visione contemporanea sanciscono la definitiva separazione del corpo dal paesaggio della natura o, al contrario trasformano l'eccesso corporeo in pura sequenza di codici binari.

Ciò che ne viene fuori secondo quando si legge nel testo critico è che "se é vero che l'arte visuale rappresenta il limite estremo di ciò che vediamo e pensiamo, allora è l'arte che invade il paesaggio e non il contrario. La forma delle opere è legata ai bisogni elementari che ha l'essere umano di percepire come propri i paesaggi della natura, i ricordi e delle radici che diventano necessari per non essere più soltanto avatar elettronici, ma esseri viventi composti di corpo, mente ed anima."

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Chi c'è on line?

Ci sono attualmente 0 utenti e 519 visitatori collegati.

Informazioni su ''

Accesso utente

CAPTCHA
Inserisci il codice che vedi qui sotto. Serve per evitare la spam e dimostrare che sei un umano e non un computer.

lobodilattice newsletter

Iscrivendoti accetti le nostre Privacy Policy ( link in fondo alla pagina)