COPERNICO

COPERNICO

Titolo

COPERNICO

Inaugura

Martedì, 19 Aprile, 2016 - 15:00

A cura di

Gianluca Quaglia e Francesca Pampado

Artisti partecipanti

Barbara Bigoni, Mercedes Ceccarelli, Marco Cecchini, Vittoria Iskra, Renata Pisanello, Rosalba Scaduto, Fabio Uggetti, Fabrizio Zagarella, Giorgio Ziviani

Presso

Idea Copernico - Opera Diocesana Istituto San Vincenzo
Via Copernico 5, Milano

Comunicato Stampa

Copernico

Barbara Bigoni, Mercedes Ceccarelli, Marco Cecchini, Vittoria Iskra, Renata Pisanello, Rosalba Scaduto, Fabio Uggetti, Fabrizio Zagarella, Giorgio Ziviani

 

a cura di Gianluca Quaglia e Francesca Pampado

per IDEA COPERNICO - CDD il Melograno

 

Inaugurazione 19 aprile 2016 dalle ore 15 alle 21

La mostra è visitabile dal 20 al 22 aprile su appuntamento

 

Opera Diocesana Istituto San Vincenzo

CDD Il Melograno

Via Copernico 5 Milano

Info: operatori.melograno@istitutosanvincenzo.it  - Telefono 0267732129

 

All'interno del CDD "Il Melograno" di Milano inaugura la sua attività espositiva IDEA COPERNICO, uno spazio che si prefigge l'obiettivo di sviluppare e sostenere una collaborazione tra artisti e artisti con disabilità che si confrontano tra loro e creano opere d'arte, ma sopratutto vuol'essere un luogo di incontro con la città e con tutti quelli che vorranno accedervi per interagire con gli ospiti e sentirsi coinvolti. 

IDEA COPERNICO apre i battenti presentando Copernico, una mostra che scaturisce da un interessante percorso artistico svoltosi al CDD “Il Melograno”, un luogo di lavoro e di creazione artistica ma sopratutto di vita condivisa.

Copernico infatti, riunisce alcuni progetti realizzati da persone con disabilità che si sono confrontate su temi e linguaggi propri dell’arte contemporanea, indagando il quotidiano che ogni giorno ci pone davanti a nuovi obbiettivi carichi di personalissimi significati che sul piano artistico divengono gesti di sperimentazione del singolo che interagisce col proprio punto di vista e lo condivide con gli altri. Emergono visioni del mondo che non mostrano lavori conclusi, bensì aperture sconfinate e riflessioni in divenire.

Costituisce il cuore della mostra un lavoro collaborativo che racchiude l'essenza fondante dell'intero progetto e dal quale l'esposizione prende il titolo, Copernico appunto. Si tratta di un’opera che deve ritenersi non conclusa, composta da stoffe, corde, giornali, plastiche e vari altri oggetti personali recuperati al CDD "Il Melograno". Tutti gli elementi sono stati vagliati e manipolati dai partecipanti al progetto, i quali hanno poi condiviso il loro lavoro in una visione corale, dando vita a un'installazione in cui il pensiero del singolo è divenuta parte integrante dell'azione artistica partecipata. Ne emerge un ammasso di diversi materiali che sottende a una composizione in divenire, mai conclusa o forse "infinita" in cui sono evidenti le attitudini dei singoli artisti con disabilità che hanno scelto di contribuire con il loro estro a creare questa singolare e grande opere d'arte ambientale.

Tra le altre opere esposte è possibile vedere i video di Giorgio Ziviani e Renata Pisanello, la serie di dipinti di Fabrizio Zagarella e Fabio Uggetti, gli interventi installativi di Mercedes Ceccarelli, Vittoria Iskra e Rosalba Scaduto, i collage di Barbari Bigoni e infine i disegni di Marco Cecchini, un patchwork di opere che mettono in evidenza la varietà dei temi e delle tecniche affrontate negli ultimi anni all’interno dell’atelier di IDEA COPERNICO.

mostre, arte, eventi, artistici, gallerie, contemporanea

Come Arrivare?

Informazioni su ''